Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6351 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 19 Ottobre 2011

Adenite sebacea del cane: effetto della vitamina A

  • Risultati incostanti in uno studio su una ventina di soggetti
Vota questo articolo
(0 Voti)
Adenite sebacea del cane: effetto della vitamina AUno studio ha rivisto le cartelle cliniche dei cani affetti da adenite sebacea diagnosticata mediante esame istopatologico in un periodo di 18 anni. Su un totale di 40 casi, 24 erano stati trattati con vitamina A per via orale. L'età dei cani variava da 9 mesi a 12 anni al momento dell'esordio della malattia. Erano colpiti cani di razza così come meticci. I cani di razza Akita costituivano un terzo circa della popolazione colpita. Non si osservava una predilezione di sesso.

La vitamina A veniva somministrata per un minimo di un mese. Le dosi variavano da 380 a 2667 UI/kg/die, con una media di 1037 UI/kg/die. Due cani ricevevano esclusivamente vitamina A. I trattamenti concomitanti includevano antibiotici sistemici, antimicotici sistemici, integratori di acidi grassi e vari trattamenti topici.

Dei 24 cani trattati con vitamina A, tre venivano persi al follow-up. Dodici proprietari erano soddisfatti dell'aspetto complessivo del loro animale e segnalavano un miglioramento ≥ 25% dei segni clinici, tra cui il grado di prurito, la desquamazione, l'alopecia e la qualità complessiva del mantello, rispetto alle condizioni pre-trattamento. Tre proprietari osservavano un miglioramento iniziale adeguato, con regressione allo stato pre-trattamento entro 6 mesi dall'inizio della terapia. Due proprietari segnalavano un miglioramento del 25-50% dei segni clinici durante l'integrazione con vitamina A, anche se i cambiamenti venivano attribuiti al trattamento topico concomitante. Sei proprietari non segnalavano alcun miglioramento e sospendevano la somministrazione di vitamina A entro 7 mesi.

Non era possibile riscontrare una correlazione tra dosaggio di vitamina A e risposta al trattamento. La prognosi non poteva essere posta sulla base degli aspetti clinici e istopatologici.



“Oral vitamin A as an adjunct treatment for canine sebaceous adenitis” Andrea T H Lam; Verena K Affolter; Catherine A Outerbridge; Barbara Gericota; Stephen D White. Vet Dermatol. August 2011; 22 (4): 305-11.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Adenite sebacea del cane: effetto della vitamina AUno studio ha rivisto le cartelle cliniche dei cani affetti da adenite sebacea diagnosticata mediante esame istopatologico in un periodo di 18 anni. Su un totale di 40 casi, 24 erano stati trattati con vitamina A per via orale. L'età dei cani variava da 9 mesi a 12 anni al momento dell'esordio della malattia. Erano colpiti cani di razza così come meticci. I cani di razza Akita costituivano un terzo circa della popolazione colpita. Non si osservava una predilezione di sesso.

La vitamina A veniva somministrata per un minimo di un mese. Le dosi variavano da 380 a 2667 UI/kg/die, con una media di 1037 UI/kg/die. Due cani ricevevano esclusivamente vitamina A. I trattamenti concomitanti includevano antibiotici sistemici, antimicotici sistemici, integratori di acidi grassi e vari trattamenti topici.

Dei 24 cani trattati con vitamina A, tre venivano persi al follow-up. Dodici proprietari erano soddisfatti dell'aspetto complessivo del loro animale e segnalavano un miglioramento ≥ 25% dei segni clinici, tra cui il grado di prurito, la desquamazione, l'alopecia e la qualità complessiva del mantello, rispetto alle condizioni pre-trattamento. Tre proprietari osservavano un miglioramento iniziale adeguato, con regressione allo stato pre-trattamento entro 6 mesi dall'inizio della terapia. Due proprietari segnalavano un miglioramento del 25-50% dei segni clinici durante l'integrazione con vitamina A, anche se i cambiamenti venivano attribuiti al trattamento topico concomitante. Sei proprietari non segnalavano alcun miglioramento e sospendevano la somministrazione di vitamina A entro 7 mesi.

Non era possibile riscontrare una correlazione tra dosaggio di vitamina A e risposta al trattamento. La prognosi non poteva essere posta sulla base degli aspetti clinici e istopatologici.



“Oral vitamin A as an adjunct treatment for canine sebaceous adenitis” Andrea T H Lam; Verena K Affolter; Catherine A Outerbridge; Barbara Gericota; Stephen D White. Vet Dermatol. August 2011; 22 (4): 305-11.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 2423 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.