Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6969 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Animali esotici

Idronefrosi bilaterale e infezione urinaria in un cricetoL’idronefrosi è stata descritta in numerose specie mammifere esotiche.

Nel criceto cinese (Cricetulus griseus), è stata segnalata in associazione al diabete mellito. Un criceto di Campbell (Phodopus campbelli) maschio intero di 1,5 anni veniva visitato con un’anamnesi di diarrea e debolezza da 4 giorni. All’esame clinico, il criceto appariva depresso e in condizioni corporee scadenti. Si palpava una massa a contenuto liquido nell’addome caudale.

L’ecografia addominale rilevata idronefrosi in entrambi i reni e dilatazione della vescica urinaria. Si sospettava un’ostruzione urinaria con idronefrosi bilaterale secondaria. La vescica poteva essere efficacemente compressa e svuotata in anestesia generale. Tuttavia, si sceglieva di effettuare l’eutanasia e l’esame autoptico non rilevava alcuna causa di ostruzione urinaria. Le colture anaerobie ed aerobie dei fluidi contenuti nella vescica e nella pelvi renale destra erano positive per Klebsiella oxytoca.

Benché la diarrea sia un problema comune nei roditori d’affezione, non se ne dovrebbe assumere l’origine gastrointestinale finché non è stato effettuato l’esame clinico e gli esami diagnostici indicati.

A conoscenza dell’autore, il presente è il primo caso drscritto di idronefrosi bilaterale con infezione concomitante delle vie urinarie in un criceto di Campbell.

"Bilateral hydronephrosis with urinary tract infection in a Campbell s hamster (Phodopus campbelli).” A. Eleftheriou and N. R. Wyre. Journal of Small Animal Practice. November 2015

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Idronefrosi bilaterale e infezione urinaria in un cricetoL’idronefrosi è stata descritta in numerose specie mammifere esotiche. Nel criceto cinese (Cricetulus griseus), è stata segnalata in associazione al diabete mellito. Un criceto di Campbell (Phodopus campbelli) maschio intero di 1,5 anni veniva visitato con un’anamnesi di diarrea e debolezza da 4 giorni. All’esame clinico, il criceto appariva depresso e in condizioni corporee scadenti. Si palpava una massa a contenuto liquido nell’addome caudale.

L’ecografia addominale rilevata idronefrosi in entrambi i reni e dilatazione della vescica urinaria. Si sospettava un’ostruzione urinaria con idronefrosi bilaterale secondaria. La vescica poteva essere efficacemente compressa e svuotata in anestesia generale. Tuttavia, si sceglieva di effettuare l’eutanasia e l’esame autoptico non rilevava alcuna causa di ostruzione urinaria. Le colture anaerobie ed aerobie dei fluidi contenuti nella vescica e nella pelvi renale destra erano positive per Klebsiella oxytoca.

Benché la diarrea sia un problema comune nei roditori d’affezione, non se ne dovrebbe assumere l’origine gastrointestinale finché non è stato effettuato l’esame clinico e gli esami diagnostici indicati.

A conoscenza dell’autore, il presente è il primo caso drscritto di idronefrosi bilaterale con infezione concomitante delle vie urinarie in un criceto di Campbell.

"Bilateral hydronephrosis with urinary tract infection in a Campbell s hamster (Phodopus campbelli).” A. Eleftheriou and N. R. Wyre. Journal of Small Animal Practice. November 2015

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Disciplina Nefrologia-Urologia
Lunedì, 18 Gennaio 2016 13:59

Emogasanalisi nel falco sano

Disciplina Ematologia
Agente della melioidosi in un’iguana d’affezione in EuropaLa melioidosi causata da Burkholderia pseudomallei
Pagina 14 di 74

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.