Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6771 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cane e gatto

uretinjuL’obiettivo di questo case series retrospettivo era quello di descrivere la presentazione, il trattamento e l'outcome di cagne e gatte che avevano sviluppato un danno unilaterale o bilaterale a carico degli ureteri come complicazione dell’intervento di ovarioisterectomia.

Le informazioni estrapolate dalle cartelle cliniche o tramite contatto telefonico col proprietario comprendevano il segnalamento, l’anamnesi, i segni clinici al momento della presentazione, i risultati di laboratorio, i reperti di imaging, la diagnosi, il trattamento e l’outcome.

Disciplina Chirurgia generale
Domenica, 01 Marzo 2020 23:46

TC total body nel paziente politraumatizzato

vet trapUno studio prospettico ha indagato sicurezza, attuabilità e utilità della tomografia computerizzata total body (WBCT, whole body computed tomography) nei pazienti con politrauma. Un secondo obiettivo consisteva nel descrivere, in questi pazienti, l'utilizzo del dispositivo di contenimento VetMouse per l’esecuzione della WBCT in sedazione.

Ogni gatto o cane di peso inferiore ai 20 Kg, arrivato in pronto soccorso a seguito di un politrauma era includibile nello studio. Prima di essere posizionati nel dispositivo VetMouse, i pazienti sono stati trattati con somministrazione di analgesici e sedativi. È stata quindi eseguita la WBCT.

Domenica, 16 Febbraio 2020 16:03

Fenomeno del vagabondaggio

romingIn molte aree geografiche, la maggior parte di cani e gatti che vagabondano potrebbero essere di proprietà. La prevenzione del vagabondaggio da parte di cani e gatti di proprietà è un intervento chiave per ridurre il numero di animali non sorvegliati negli spazi pubblici.

La sterilizzazione svolge un ruolo importante nella gestione della popolazione ma non è chiaro se, a parte i suoi effetti sul controllo delle nascite e sul comportamento degli animali, influisca anche sul vagabondaggio da parte di cani e gatti di proprietà.

cat glucoL’obiettivo di questo studio era quello di determinare la correlazione tra le concentrazioni di glucosio nel siero, nel plasma e nel sangue intero misurate mediante un glucometro portatile (POCG, point-of-care glucometer) con la concentrazione di glucosio misurata da siero tramite un analizzatore biochimico automatizzato (gold standard).

A questo scopo sono stati impiegati 152 campioni di sangue canino e 111 di sangue felino. In base al valore di glicemia ottenuta con la metodica gold standard, sono stati identificati 2 sottogruppi: A) iperglicemia lieve per valori compresi tra 112 e 250 mg/dl nella specie canina e valori compresi tra 168 e 250 mg/dl nella specie felina; B) iperglicemia grave per valori superiori ai 250 mg/dl in entrambe le specie. Infine, è stato valutato l'effetto del PCV (packed cell volume) sulle correlazioni tra le misurazioni ottenute con il POCG e con la metodica gold standard.

Giovedì, 14 Novembre 2019 23:44

Neoformazioni della cavità orale

POF CATI tumori e le lesioni simil-tumorali della cavità orale sono comuni nei cani e nei gatti e la loro diagnosi e classificazione richiedono un esame istopatologico.

Lo scopo di questo studio retrospettivo era quello di analizzare le lesioni della cavità orale che, all’apparenza, sembravano tumori e indagare quante di queste fossero lesioni realmente neoplastiche e quante fossero, invece, lesioni infiammatorie o iperplastiche.

Domenica, 06 Ottobre 2019 12:19

Ipercalcemia e ipocalcemia nel cane e nel gatto

ipoipercaGli squilibri del calcio sono comuni nei piccoli animali, ma pochi studi ne hanno indagato l’eziologia in grandi popolazioni.

Questo studio aveva lo scopo di determinare l'incidenza delle alterazioni della calcemia ionizzata in cani e gatti e descrivere le malattie associate.

Disciplina Medicina interna
Giovedì, 19 Settembre 2019 15:46

Alterazioni delle concentrazioni ematiche di potassio

depositphotos 159413156 stock photo boxer dog and cat togetherLo scopo di questo studio retrospettivo descrittivo era quello di indagare la prevalenza di alterazioni della potassiemia e l’entità di tali alterazioni in cani e gatti presentati presso il pronto soccorso di un ospedale universitario, descrivere i segni clinici e le patologie associate a tali alterazioni.

Lo studio è stato condotto su un periodo della durata di 20 mesi durante i quali sono stati visitati 1916 cani e 525 gatti.

Disciplina Medicina d'urgenza
Venerdì, 06 Settembre 2019 07:01

Enfisema epatico nel cane e nel gatto

enfis epaLo scopo di questo studio retrospettivo era quello di valutare i rilievi clinici e l’outcome per i diversi pattern ecografici di enfisema epatico nel cane e nel gatto.

Sono stati inclusi cani e gatti con diagnosi ecografica di enfisema epatico per i quali si conoscesse l’outcome. Sono stati registrati i seguenti dati: pattern ecografici di enfisema epatico (parenchimale, venoso portale, biliare), segni clinici, esami di laboratorio e outcome (favorevole, scarso).

Lunedì, 02 Settembre 2019 09:10

Sondino esofageo: complicazioni nel cane e nel gatto

sondino esI sondini esofagei costituiscono uno strumento essenziale per la gestione dei fabbisogni nutrizionali acuti e cronici dei pazienti disoressici.

L’obiettivo di questo studio retrospettivo condotto su 102 cani e 123 gatti era quello di fornire un resoconto descrittivo aggiornato delle complicazioni associate all’impiego del sondino esofageo nelle specie canina e felina; in secondo luogo sono stati indagati potenziali fattori prognostici al fine di determinare se alcuni pazienti presentino un rischio maggiore di sviluppare tali complicazioni.

Disciplina Medicina interna

urine ecogenL’obiettivo di questo studio era quello di indagare, nel cane e nel gatto, l’associazione tra ecogenicità del contenuto vescicale ed esame del sedimento urinario.

Gli animali inclusi nello studio sono stati sottoposti a cistocentesi ecoguidata. Le immagini ecografiche sono state archiviate e riesaminate in cieco da un singolo radiologo certificato. L'aspetto delle urine è stato descritto come "anecogeno" o "con presenza di echi". Il sedimento urinario è stato esaminato per batteriuria, piuria, ematuria, cristalluria e peso specifico ed è quindi stato classificato come "attivo" o "spento".

Disciplina Medicina interna
Pagina 1 di 40

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.