Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6969 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cane

Sabato, 05 Settembre 2020 17:46

Carcinoma del pancreas esocrino canino

pancreas tumour Il carcinoma pancreatico esocrino nel cane è una patologia rara e la letteratura veterinaria che caratterizza la malattia è abbastanza carente.

Ventitré casi di carcinoma pancreatico esocrino canino sono stati esaminati retrospettivamente per ottenere informazioni sulla presentazione clinica, sul decorso e sulla sopravvivenza associati alla malattia.

Disciplina Oncologia

Excessive Thirst in Dogs 9I glucocorticoidi sistemici sono ampiamente utilizzati negli animali da compagnia. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di stimare la frequenza, descrivere le caratteristiche e valutare i fattori di rischio per lo sviluppo di effetti avversi in corso di terapia con glucocorticoidi nel cane.

Sono stati raccolti in modo retrospettivo i dati di 455.557 cani in cura presso strutture veterinarie (primary veterinary care) nel Regno Unito nel corso dell’anno 2013. Nei cani in terapia con glucocorticoidi sistemici è stata valutata la frequenza degli effetti avversi che si verificavano entro 31 giorni dall’inizio della terapia. I fattori di rischio per gli effetti avversi più comuni, poliuria e polidipsia (PU/PD), sono stati valutati utilizzando modelli di regressione logistica multivariata (<0,05).

Disciplina Medicina interna
Venerdì, 04 Settembre 2020 13:25

Effetti del metronidazolo sui cani sani

cane XIl metronidazolo ha un impatto sostanziale sul microbioma intestinale. Tuttavia, il recupero del microbioma dopo l'interruzione della somministrazione e le conseguenze metaboliche di tali alterazioni non sono state ben definite.

Questo studio prospettico controllato non randomizzato, aveva l’obiettivo di descrivere l'impatto della somministrazione di metronidazolo per 14 giorni, da solo o in combinazione con una dieta proteica idrolizzata, sul microbioma fecale, sul metaboloma, sugli acidi biliari (BA), sulla produzione di lattato e sul metaboloma sierico in cani sani.

Disciplina Gastroenterologia
Venerdì, 18 Settembre 2020 12:21

Intossicazione da uva o uvetta nel cane

Intossicazione da UVAÈ stato segnalato che l'ingestione di uva o uvetta possa causare un danno renale acuto (AKI) nel cane, con un quadro clinico dominato dalla presenza di sintomi gastroenterici precoci ed uremia ad insorgenza rapida. L'atassia è menzionata in alcuni studi, ma non è stata ulteriormente caratterizzata.

Gli obiettivi di questo studio erano quelli di valutare le caratteristiche cliniche, di laboratorio e patologiche dei cani con diagnosi di intossicazione da uva o uvetta (grape or raisin toxicosis, GRT) rispetto ad un gruppo di controllo costituito da cani con diagnosi di AKI da altre cause. Uno scopo degli autori è quello di descrivere in particolare le manifestazioni cliniche renali e neurologiche di questi soggetti.

Disciplina Medicina d'urgenza

muttLa sterilizzazione precoce dei cani maschi e femmine e la sua relazione con un aumento del rischio di sviluppare patologie articolari e di alcuni tumori è recentemente diventata una preoccupazione, sollevando dubbi sulla pratica standard negli Stati Uniti e in gran parte dell'Europa della sterilizzazione effettuata entro i 6 mesi di età. Un recente studio sottolinea come ci siano grandi differenze di razza, con le razze di cani di piccola taglia che mostrano generalmente pochi effetti collaterali della sterilizzazione rispetto alle razze di taglia corporea più grande. Questi risultati sui cani di razza sollevano domande per i proprietari di cani e per i veterinari su quello che invece potrebbe accadere nei cani meticci. Lo scopo di questo studio era quindi di esaminare un campione di cani di razza mista di cinque categorie di peso utilizzando lo stesso database ospedaliero veterinario e criteri diagnostici per patologie articolari e tumorali utilizzati in un recente studio su 35 razze e altri studi effettuati sul Golden Retriever, Labrador Retriever e Pastore Tedesco.

Le categorie di peso sono state: <10 kg (739 casi), 10-19 kg (546 casi), 20-29 kg (992 casi), 30-39 kg (604 casi) e oltre 40 kg (258 casi). I maschi e le femmine sono stati analizzati separatamente, così come le varie età di sterilizzazione. Le patologie articolari esaminate erano: displasia dell'anca, lacerazione o rottura del legamento crociato craniale e displasia del gomito. I tumori erano invece: linfoma, mastocitoma, emangiosarcoma e osteosarcoma. Non vi è stato alcun aumento significativo della frequenza di uno o più tumori, rispetto ai cani interi, in nessuna categoria di peso. Tuttavia, nelle tre categorie di cani di peso pari o superiore a 20 kg, la sterilizzazione prima di 1 anno era generalmente significativamente associata a rischi di uno o più disturbi articolari superiori a quelli dei cani interi, comunemente a 3 volte il livello dei cani interi, con differenze di sesso nei gradi delle varie patologie articolari associate alla sterilizzazione. Per i cani nelle due categorie di peso <20 kg, non è stato riscontrato alcun aumento del rischio di disturbi articolari.

Disciplina Riproduzione

dog on iv fluidsLa somministrazione di citosina arabinoside (CA) mediante continuous rate infusion (CRI) al momento della diagnosi è risultata essere associata ad un maggior tasso di sopravvivenza a 3 mesi, se confrontata con la somministrazione sottocutanea, in cani con diagnosi di meningoencefalomielite di origine sconosciuta (MUO). Non è noto, tuttavia, se la somministrazione di iniezioni sottocutanee di CA sequenziali, successive alla CRI di CA, possa apportare alcun beneficio per il paziente. L’obiettivo di questo studio è quello di confrontare l’outcome clinico di cani con diagnosi di MUO in trattamento con protocollo CA CRI con o senza successive iniezioni sottocutanee di CA.

Sono stati inclusi nello studio in 42 cani con diagnosi di MUO trattati con CA mediante CRI (gruppo CRI) e confrontati con 41 cani del gruppo controllo trattati con CA CRI e successive iniezioni sottocutanee di CA (gruppo CRI + CA sottocutanea). Entrambi i gruppi ricevevano prednisolone come trattamento aggiuntivo. I cani inclusi venivano seguiti in maniera prospettica per almeno 36 mesi successivi alla diagnosi.

Disciplina Neurologia

cholitisLa malattia infiammatoria intestinale canina (IBD) è una malattia intestinale cronica su base immunomediata, risultato della complessa interazione tra fattori genetici, ambientali e immunitari. Le diete idrolizzate sono utilizzate nei cani con diarrea responsiva alla dieta (FRD) per ridurre le risposte avverse alle proteine immunostimolanti. È stato precedentemente dimostrato che prebiotici (PRB) e glicosaminoglicani (GAG) abbiano un’attività antinfiammatoria della mucosa intestinale. In particolare, le diete idrolizzate combinate con la somministrazione di PRB e GAG offrono un approccio promettente per il trattamento dell'IBD canina. Lo scopo di questo studio era quello di indagare gli effetti della dieta idrolizzata e del co-trattamento GAG + PRB sul metaboloma sierico dei cani con IBD.

I cani con IBD hanno ricevuto in modo casuale una dieta idrolizzata integrata con GAG e PRB (trattamento 1) o solo dieta idrolizzata (trattamento 2) per 10 settimane. È stata utilizzata la spettrometria di massa per quantificare i cambiamenti del metaboloma sierico prima e dopo il trattamento e tra il trattamento 1 e 2. Per identificare le differenze tra i gruppi di trattamento sono state utilizzate: analisi dei componenti principali (PCA), analisi discriminante dei minimi quadrati parziali (PLS-DA), analisi gerarchica dei cluster (HCA) e statistiche univariate.

Disciplina Gastroenterologia

basic cardiology examination header 38036 articleLo scopo di questo studio era quello di descrivere la farmacocinetica del pimobendan e del suo metabolita attivo, O-desmetil-pimobendan, dopo somministrazione orale ed endorettale di pimobendan in cani sani.

Sono stati inclusi nello studio otto cani sani di proprietà. I cani ricevevano una singola dose (0,5 mg/kg) di pimobendan in compresse per via orale (PO). Per l’analisi di farmacocinetica sono stati collezionati dodici campioni di sangue in un arco di tempo di 12 ore. Dopo un periodo di washout di 24 ore, i cani ricevevano la stessa dose di pimobendan in soluzione per via endorettale (PR) e venivano collezionati i campioni di sangue per le analisi con le medesime tempistiche descritte in precedenza.

Disciplina Farmacologia

yorki pancreatitisLa pancreatite è una causa comune di ostruzione del dotto biliare extraepatico (EHBDO) nei cani. Tuttavia sono limitate le informazioni che descrivono il decorso clinico dei cani con ostruzione del dotto biliare associata a pancreatite (PABDO).L’obiettivo di questo studio è quello di descrivere il decorso clinico dei cani con PABDO e determinare se i presunti marker di gravità della malattia sono predittivi di sopravvivenza. 

Quarantasei cani di proprietà con PABDO sono stati inclusi nello studio. 

Disciplina Gastroenterologia

french bulldog pug mix frugLe razze brachicefale sono in progressivo aumento a livello internazionale, con drammatici aumenti di popolarità contrapposti a problemi di salute comuni e gravi legati alla razza. L'aspetto fisico è un fattore determinante che attrae i proprietari di cani di razze brachicefale. Tuttavia, non è ancora noto se i proprietari di questi cani siano disposti a scegliere nuovamente la stessa razza canina in futuro e se possano rimanere fedeli alla stessa razza nonostante i problemi di salute.

Gli obiettivi di questo studio erano: (1) quantificare ed esplorare i fattori associati alle intenzioni dei proprietari di cani brachicefali di: (i) scegliere nuovamente la stessa razza e/o (ii) raccomandare la loro razza attuale a potenziali nuovi proprietari di cani, e (2) utilizzare metodi qualitativi per comprendere perché i proprietari di cani brachicefali raccomanderebbero o non consiglierebbero la loro razza attuale.

Disciplina Altro
Pagina 1 di 222

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.