Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6888 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cane

pleural effusionQuesto studio vuole determinare se i criteri di Light semplificati (concentrazione di lattato deidrogenasi nel versamento pleurico e delle proteine totali sieriche) siano in grado di identificare la natura del versamento pleurico nel cane e valutare l’accuratezza di questi criteri rispetto alla classificazione veterinaria tradizionale basata sulla concentrazione delle proteine totali nel versamento pleurico (TPp, pleural effusion total protein) e sulla conta delle cellule nucleate (TNCCp, nucleated cell count).

Sono stati inclusi 100 cani con versamento pleurico. L'eziologia del versamento è stata utilizzata per classificarne la fisiopatologia. I parametri misurati includevano i criteri di Light semplificati, TPp e TNCCp. È stata valutata l'utilità diagnostica dei due metodi nel classificare la natura del versamento pleurico.

Venerdì, 10 Luglio 2020 08:11

Estrusione del disco toracolombare

tlddGli obiettivi di questo studio retrospettivo erano quello di indagare la percentuale di soggetti presentati per estrusione del disco intervertebrale toracolombare che perdono il dolore profondo a carico degli arti posteriori in base al momento in cui vengono sottoposti a intervento chirurgico (se il giorno stesso della presentazione o il giorno seguente), e quello di descrivere l’outcome di tali soggetti.

Sono stati inclusi 273 cani con estrusione del disco toracolombare e presenza di dolore profondo, ma incapacità di deambulare sugli arti posteriori. I cani sono stati suddivisi in due gruppi: quelli che sono stati sottoposti ad intervento chirurgico precoce (decompressione spinale avvenuta entro la mattina seguente alla presentazione) e quelli sottoposti ad intervento chirurgico ritardato (decompressione avvenuta almeno la mattina seguente al momento della presentazione). La percentuale di cani che perdeva il dolore profondo a carico degli arti posteriori durante la notte è stata confrontata tra i 2 gruppi.

Disciplina Neurochirurgia
Mercoledì, 08 Luglio 2020 08:18

Levetiracetam nel cane

levetiracetam1In medicina veterinaria, il levetiracetam (LEV) è un farmaco antiepilettico ben tollerato, con lievi-moderati effetti collaterali. I cambiamenti comportamentali sono raramente segnalati negli animali. Al contrario, in medicina umana è stata spesso descritta l’influenza del LEV sul comportamento.

Gli autori ipotizzano che, nei cani con crisi convulsive, il levetiracetam induca cambiamenti comportamentali o causi un'intensificazione dei disturbi comportamentali preesistenti.

Disciplina Neurologia

addisonI cani con ipoadrenocorticismo (HA, hypoadrenocorticism) mostrano spesso sintomi di malattia gastrointestinale (SGD, signs of gastrointestinal disease). Non si conosce la prevalenza di cani con HA, portati in visita per SGD cronica.

Gli obiettivi di questo studio multicentrico erano: determinare la prevalenza di HA nei cani con SGD cronica e identificare le variabili cliniche e di laboratorio caratteristiche dell’HA.

Disciplina Endocrinologia
Mercoledì, 24 Giugno 2020 14:51

Lissencefalia nello Shih Tzu

lissencefaliaLa lissencefalia è una malformazione cerebrale, non comune in medicina veterinaria, caratterizzata da una superficie cerebrale liscia e ispessita che può provocare epilessia strutturale.

Questo case-series riporta i primi casi di lissencefalia in quattro Shih Tzu, descrivendo la presentazione clinica e i reperti della risonanza magnetica riguardanti la lissencefalia e le malformazioni cerebrali concomitanti.

Disciplina Neurologia
Mercoledì, 24 Giugno 2020 17:25

Uroaddome nel gatto

uroaddome1Questo studio retrospettivo ha l’obiettivo di indagare l’outcome nei gatti con diagnosi di uroaddome.

All’ammissione sono state raccolte le seguenti informazioni: segnalamento, presentazione clinica, eziologia, localizzazione della rottura, presenza di lesioni concomitanti, esito dell’urinocoltura, presenza di uroliti, microematocrito (PCV, packed cell volume), concentrazione di creatinina e livelli di potassio. Sono stati inclusi sia gatti gestiti con terapia medica che gatti sottoposti a chirurgia. È stato registrato l'utilizzo di cateteri urinari, cateteri cistostomici e drenaggi addominali. È stato stabilito se i pazienti fossero sopravvissuti alla dimissione o se fossero stati sottoposti a eutanasia o deceduti.

Disciplina Medicina d'urgenza
Mercoledì, 24 Giugno 2020 12:46

Emangiosarcoma splenico nei cani di piccola taglia

emangiosarcoma splenicoGli obiettivi di questo studio retrospettivo consistono nel determinare l’outcome e i fattori prognostici nei cani di piccola taglia con diagnosi di emangiosarcoma e nel valutare se l’outcome differisse tra cani di piccola e grande taglia.

Sono state revisionate le cartelle cliniche per identificare i cani sottoposti a splenectomia per emangiosarcoma splenico. Le informazioni ottenute includevano: segnalamento, stadiazione preoperatoria, risultati degli esami del sangue, rilievi chirurgici, reperti istopatologici, trattamenti chemioterapici, presenza/assenza di malattia metastatica e tempo di sopravvivenza (ST, survival time). La regressione di Cox è stata eseguita per valutare i fattori prognostici associati alla sopravvivenza.

Disciplina Oncologia
Mercoledì, 24 Giugno 2020 10:31

Dermatite pustolosa sterile e leishmaniosi

dermatite pustolosaLe caratteristiche cliniche e istopatologiche suggestive della dermatite pustolosa (PustD, pustular dermatitis), nei cani affetti da leishmaniosi canina (CanL, canine leishmaniosis), non sono state identificate. Non è stata dimostrata un'associazione tra CanL e PustD.

Questo studio ha gli obiettivi di descrivere un gruppo di cani affetti da CanL e PustD pruriginosa e di valutare una possibile associazione tra le due condizioni.

Disciplina Dermatologia
Martedì, 23 Giugno 2020 22:01

Mastocitoma nel cane

MCTDOGLo scopo di questo studio era quello di determinare se i reperti clinici, il grado istologico o altre caratteristiche istologiche fossero associati all'outcome clinico nei cani con mastocitoma (MCT, mast cell tumor) sottocutaneo.

Le cartelle cliniche di 43 cani sono state riviste retrospettivamente e le informazioni relative al follow-up sono state raccolte telefonicamente o mediante visite di controllo. Sono stati calcolati la sopravvivenza libera da progressione (PFS, progression-free survival), l'intervallo libero da malattia (DFI, disease-free interval) e la sopravvivenza globale.

Disciplina Oncologia
Giovedì, 18 Giugno 2020 12:17

Tiroxina totale nei cani in condizioni critiche

cani criticiQuesto studio ha l’obiettivo di valutare se la concentrazione sierica di tiroxina totale (TT4, total thyroxine) al momento del ricovero in un'unità di terapia intensiva (ICU, intensive care unit) sia associata al tasso di mortalità e alla durata del ricovero nei cani in condizioni critiche.

Sono stati inclusi 166 cani ricoverati in terapia intensiva nei quali era stata misurata la concentrazione sierica di TT4 al momento del ricovero. Sono state revisionate le cartelle cliniche per raccogliere i dati relativi a: segnalamento, malattie concomitanti, farmaci, motivo del ricovero, outcome (decesso, eutanasia o sopravvivenza alla dimissione), durata del ricovero e concentrazione sierica iniziale di TT4.

Disciplina Medicina d'urgenza
Pagina 1 di 220

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.