Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6888 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cavallo

miosgranNel cavallo, i casi di miosite ad eziologia infettiva sono stati descritti raramente. Le cause batteriche includono Streptococcus equi subsp. zooepidemicus, Actinobacillus equuli, Fusobacterium spp., Staphylococcus spp e Corynebacterium pseudotuberculosis. L'infezione può raggiungere i muscoli per via ematogena o per estensione a partire da lesioni cutanee. Anche la miosite parassitaria è stata documentata.

In questo report è stato descritto il caso di una cavalla di Quarter Horse italiana di 12 anni con noduli e masse sottocutanee diffuse di dimensioni comprese tra 2×3 cm e 5×20 cm e adese a sottocute e muscoli. In un primo momento, la diagnosi macroscopica e citologica di tali strutture era risultata compatibile con piogranulomi. Successivamente, erano state condotte indagini istologiche, molecolari, batteriologiche e biochimiche che avevano condotto alla diagnosi di miosite granulomatosa multibatterica grave e diffusa causata da Corynebacterium pseudotuberculosis e Corynebacterium amycolatum. Una volta intrapresa la terapia, che aveva portato all’iniziale scomparsa della maggior parte delle lesioni e ad un miglioramento dello stato di salute generale della cavalla, le condizioni cliniche erano nuovamente deteriorate ed erano comparsi nuovi noduli. Ulteriori indagini di spettrometria di massa e tecniche di PCR avevano rivelato la presenza dei batteri Glutamicibacter creatinolyticus e Dietzia spp.

Domenica, 05 Luglio 2020 17:38

Analgesia epidurale caudale nelle cavalle

epidcaudcabL'obiettivo dello studio era quello di confrontare gli effetti e la durata dell’analgesia perineale ottenuta mediante l’iniezione epidurale caudale di bupivacaina (BP), di dexmedetomidina (DEX) o di una combinazione di bupivacaina e dexmedetomidina nelle cavalle.

Sono state utilizzate sei cavalle da sella di peso compreso tra 330 e 380 kg e di età compresa tra 10 e 15 anni. Ogni cavalla ha ricevuto tre trattamenti: 0,04 mg/kg di BP allo 0,25% (gruppo BP), 2 μg/kg di DEX (gruppo DEX) e, infine, 0,02 mg/kg di BP e 1 μg/kg di DEX (gruppo BP+DEX). L'ordine dei trattamenti è stato determinato in maniera randomizzata. Tutti i farmaci sono stati iniettati nello spazio epidurale caudale (tra la prima e la seconda vertebra coccigea) mediante un ago epidurale. Dopo le iniezioni epidurali, la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria, la pressione arteriosa (sistolica, diastolica e media) e la temperatura rettale sono state misurate a 5, 10, 15, 30, 60, 90, 120 minuti e, successivamente, ad intervalli di 60 minuti fino alla fine dell’esperimento. È stato utilizzato un sistema di punteggio soggettivo per valutare analgesia, blocco comportamentale e motorio.

Disciplina Anestesiologia
Venerdì, 03 Luglio 2020 07:36

Dermatite del pastorale

EPD2La dermatite del pastorale del cavallo (EPD, Equine pastern vasculitis) è una patologia non comune della specie equina. Le cause sottostanti sono difficili da determinare, specialmente quando si tratta di infezioni batteriche.

Un cavallo da sella Francese di 13 anni è stato visitato per una EPD insorta 6 settimane prima della visita. L'esame istopatologico, effettuato su campioni di biopsia cutanea, evidenziava una vasculite a carico dei vasi di piccolo calibro. Alla coltura batterica, ottenuta da una biopsia cutanea profonda, si assisteva alla crescita in purezza di Pseudomonas aeruginosa multi-resistente (MRPA, multidrug-resistant Pseudomonas aeruginosa). La remissione clinica è stata osservata dopo un ciclo di enrofloxacina di sei settimane e le lesioni non sono recidivate.

Disciplina Ortopedia
Martedì, 30 Giugno 2020 19:57

Proteine sieriche totali nel vitello

dacalL’obiettivo di questo studio era quello di valutare l'effetto della concentrazione sierica di proteine totali (PT) sulla salute della prima infanzia e sulla crescita dei vitelli da latte.

Lo studio è stato condotto su 39.619 vitelli di razza Frisona, Jersey o incroci. Tutti i soggetti erano stati trasferiti nel medesimo allevamento a circa 2 giorni d’età. All’arrivo in struttura i vitelli sono stati pesati e il giorno successivo è stato prelevato un campione di sangue per la determinazione delle PT mediante rifrattometro. Tutti i vitelli sono stati gestiti in modo standard ed eventuali problemi di salute sono stati registrati per una durata pari a 120 giorni. Un sottogruppo costituito da 3.214 vitelli è stato pesato a 120 giorni di età ed è stato calcolato il guadagno giornaliero medio (ADG, average daily gain). Per valutare l'effetto della concentrazione di PT su problematiche sanitarie sono stati usati modelli misti lineari. Nello specifico, la concentrazione di PT è stata associata all'incidenza di decessi, episodi di diarrea, polmonite e al fatto che un vitello abbia necessitato di una fluidoterapia endovenosa.

Disciplina Medicina interna
Domenica, 21 Giugno 2020 21:37

Paralisi del nervo facciale in 64 cavalli

pnfcL’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di indagare le cause di paralisi del nervo facciale (FNP, facial nerve paralysis) nella specie equina e le associazioni con le variabili cliniche, la diagnosi e l’outcome.

A questo scopo, è stata condotta un’analisi retrospettiva delle cartelle cliniche di 64 cavalli con FNP (sono stati esclusi i casi di FNP postanestetica).

Disciplina Neurologia
Venerdì, 05 Giugno 2020 08:57

Tenoscopia con artroscopio ad ago

tenoscopyL’obiettivo di questo studio sperimentale era quello di indagare l'uso di un artroscopio ad ago per la tenoscopia diagnostica della guaina carpale nei cavalli in stazione.

Una parte dello studio è stata condotta ex vivo, su sei arti anteriori di cadaveri, e una in vivo, su sei cavalli. I sei arti sono stati impiegati per eseguire la tenoscopia della guaina carpale con un artroscopio ad ago da 1,2 mm di diametro (65 e 100 mm di lunghezza) e, successivamente, con un artroscopio standard da 4 mm attraverso un approccio prossimale laterale. La parte dello studio in vivo consisteva nell’esecuzione di una tenoscopia unilaterale della guaina carpale in sei cavalli sani sedati in stazione mediante un artroscopio ad ago della lunghezza di 65 mm. Gli arti sono stati mantenuti in flessione durante la procedura. Sono stati registrati il grado di valutazione tenoscopica, la sicurezza, la tolleranza del cavallo e le complicanze.

ultracolonLe caratteristiche ecografiche della vascolarizzazione mesenterica del grosso colon (GC) in corso di paratopie (cambiamenti di posizione) e di volvolo sono state descritte per come appaiono dal fianco destro. Tuttavia, il GC possiede una notevole libertà di movimento all'interno della cavità addominale e il suo mesentere può potenzialmente entrare in contatto con entrambi i lati della parete addominale.

L'obiettivo di questo studio era quello di indagare la visibilità della vascolarizzazione mesenterica del GC con ecografia transaddominale nei cavalli con colica del GC e di determinarne il ruolo diagnostico.

artrocentLe patologie dell’articolazione temporo-mandibolare (TMJ, temporomandibular joint) sono sempre più riconosciute come un problema che compromette il benessere e le prestazioni dei cavalli. La diagnosi è resa difficile dall’aspecificità dei segni clinici, che sono comuni ad altre patologie come quelle della cavità orale, del “poll” (sporgenza occipitale) e delle vertebre cervicali.

L'artrocentesi finalizzata all'analgesia intra-articolare, al campionamento del liquido sinoviale e alla somministrazione di farmaci è una procedura che offre sia scopi diagnostici che terapeutici. Ad oggi, sono state descritte le caratteristiche ecografiche della TMJ in condizioni di normalità e una tecnica di artrocentesi alla cieca, ma non è stato descritto un approccio ecoguidato. Quest’ultimo potrebbe rappresentare un vantaggio nella visualizzazione dell’articolazione in quelle condizioni in cui la patologia, le alterazioni anatomiche o l’inesperienza del clinico rendano la procedura difficoltosa.

litioLa determinazione delle proteine totali (TP, total protein) nel liquido sinoviale (SF, synovial fluid) mediante tecnica rifrattometrica è comunemente usata per la diagnosi e il monitoraggio delle sinoviti nel cavallo. Tuttavia, precedenti studi hanno dimostrato che concentrazioni elevate di alcuni anticoagulanti possono sovrastimare la determinazione rifrattometrica delle TP.

L’obiettivo di questo studio osservazionale trasversale era quello di indagare l'effetto di diverse concentrazioni di EDTA dipotassico (K2EDTA) e di litio eparina (LH, lithium heparin) sulla determinazione delle TP su campioni di SF equino usando un rifrattometro portatile.

Mercoledì, 20 Maggio 2020 09:05

Apomorfina per indurre l’emesi nel cane

corpi estraneiL’obiettivo di questo case series consiste nel determinare la percentuale di successo e le complicanze associate all'induzione dell'emesi nei cani che hanno ingerito materiale estraneo.

Sono stati inclusi 61 cani ai quali è stata indotta l’emesi per trattare l’ingestione di materiale estraneo.

Disciplina Medicina d'urgenza
Pagina 1 di 131

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.