Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7377 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cavallo

horseAlcuni parametri biochimici e la presenza di fibrosi nelle biopsie epatiche sono spesso utilizzati come fattori prognostici nei cavalli con insufficienza epatica. L'obiettivo di questo studio multicentrico retrospettivo era quello di determinare se l’entità dell’aumento di parametri come gli acidi biliari (bile acids, BA), la bilirubina diretta e la gamma-glutamiltransferasi (GGT), o la presenza di fibrosi epatica fossero associati alla prognosi nei cavalli con insufficienza epatica.

Sono stati inclusi nello studio 82 cavalli di età superiore a un anno, afferenti presso quattro ospedali di referenza negli Stati Uniti orientali, con valori di BA maggiori di 30 µmol/L e con un follow-up maggiore o uguale a 6 mesi. Per valutare l’associazione tra i valori massimi di BA, GGT e bilirubina diretta e la sopravvivenza è stata effettuata un’analisi di regressione logistica. La presenza o l'assenza di fibrosi nelle biopsia epatiche è stata confrontata tra sopravvissuti e non sopravvissuti mediante il test del chi-quadrato.

Disciplina Medicina interna

bal citoflowL'asma equina grave (SEA) è una patologia infiammatoria comune e debilitante delle vie aeree profonde dei cavalli anziani. Le analisi condotte sui macrofagi alveolari (AM) hanno evidenziato un passaggio da un fenotipo antinfiammatorio a uno proinfiammatorio, con conseguente reclutamento di neutrofili nel polmone. Questo interruttore proinfiammatorio può contribuire allo sviluppo e al prolungamento della SEA. Mancano anticorpi validati per identificare le cellule coinvolte nella patogenesi della SEA. 

In questo studio, gli anticorpi monoclonali verso CD90, CD163 e CD206 sono stati testati per la reattività con i leucociti equini mediante immunocitochimica e citometria a flusso. È stato sviluppato un test citofluorimetrico multicolore per identificare i leucociti nel lavaggio broncoalveolare equino (BALF). 

going the distance endurance riding promo imageLo scopo di questo studio era quello valutare le variazioni di diversi parametri ematici prima e dopo una gara di endurance di 160 km. Un ulteriore obiettivo era quello di valutare le differenze nei biomarker cardiaci tra i cavalli che portavano a termine la gara e quelli che sono stati esclusi per varie cause.

Sono stati inclusi nello studio 52 cavalli sani da endurance. I cavalli sono stati suddivisi in tre gruppi: cavalli che hanno completato con successo la gara ("finishers"), cavalli che non hanno superato il controllo veterinario per cause primariamente metaboliche ("metabolic”) e cavalli che non hanno superato il controllo veterinario principalmente per cause legate all'andatura ("gait related"). Gli ultimi due gruppi sono stati messi insieme per formare un gruppo finale di soggetti che sono stati esclusi per cause metaboliche o legate all’andatura ("non-finishers"). I campioni di sangue sono stati collezionati prima e dopo la gara di endurance. Sono stati valutati i seguenti parametri: troponina cardiaca I (cTNI), proteina cardiaca legante gli acidi grassi (HFABP), alfa-idrossibutirrato deidrogenasi (α-HBDH), peptide natriuretico atriale (ANP), lattato deidrogenasi (LDH), dimetilarginina simmetrica ( SDMA) e dimetilarginina asimmetrica (ADMA).

Disciplina Medicina sportiva

asma equineL'asma equina (EA) causa una compromissione del flusso d'aria, che aumenta di gravità con l'esercizio. La tomografia ad impedenza elettrica (EIT) è una tecnica di imaging in grado di rilevare i cambiamenti del flusso d'aria in cavalli sani in stazione durante un test di stimolazione dell'istamina.

Gli autori avevano l’obiettivo di analizzare le variabili di flusso d’ara calcolate dall'EIT prima e dopo l'esercizio in cavalli sani e cavalli con asma equina da lieve a moderata (MEA) e grave (SEA).

Disciplina Broncopneumologia

horse touching their flankLe complicanze post-incisionali sono una causa comune di morbilità dopo la laparotomia. Sebbene non comune, la deiscenza addominale acuta (acute abdominal dehiscence, AAD) è una complicanza post-operatoria potenzialmente fatale. Tuttavia, in letteratura sono descritti pochi casi di AAD. L’obiettivo di questo studio era quello di descrivere le caratteristiche cliniche, la gestione e l’outcome dei casi di AAD in seguito a laparotomia ventrale della linea mediana.

Sono stati inclusi, in modo retrospettivo, cavalli sottoposti a laparotomia mediana afferenti presso nove ospedali veterinari nel Regno Unito, Irlanda e Stati Uniti in un periodo di 10 anni (2009-2019). Sono stati raccolti i dati pre, intra e post-operatori considerati rilevanti. È stata eseguita un'analisi statistica descrittiva.

Disciplina Chirurgia generale

salmonella equinaIl microbioma fecale di cavalli sani può essere influenzato da: segnalamento, dieta, fattori ambientali e malattie concomitanti.

Gli autori di questo studio hanno valutato gli effetti dell'età, della razza, del sesso, della posizione geografica, della stagionalità, della dieta, della colite causata dall'uso di antibiotici (diarrea associata agli antimicrobici [AAD]) e dell'infezione da Salmonella sul microbioma fecale.

Disciplina Gastroenterologia
Domenica, 11 Luglio 2021 11:53

Malattia di Tyzzer nel cavallo

Tyzzer diseaseLa malattia di Tyzzer (Tyzzer disease, TD) è un’infezione causata dal batterio gram-negativo, intracellulare obbligato, Clostridium piliforme. La malattia può verificarsi in diverse specie. In alcune specie, come ratti e topi, è stata descritta una "triade di lesioni", vale a dire colite, epatite e miocardite. Nel presente studio è stata effettuata un'analisi retrospettiva su 25 cavalli con diagnosi di TD.

I risultati hanno mostrato che 24 casi su 25 si erano verificati in puledri di età <45 giorni; mentre un solo puledro aveva 90 giorni. I casi inclusi comprendevano 12 maschi e 12 femmine; nessuna informazione sul sesso era disponibile per un puledro. Le razze colpite erano: Quarter Horse, Purosangue inglese, Cavallo arabo, Paint e Hannover. La maggior parte dei casi (19 su 25) si era verificata in primavera. In totale 9 soggetti sono deceduti improvvisamente; I restanti puledri presentavano diarrea, febbre, distensione addominale, depressione, astenia, mancata risposta agli stimoli e/o decubito. I reperti macroscopici includevano ittero, epatomegalia con pattern acinare, emorragie a carico delle sierose, edema polmonare e/o contenuto fluido nel piccolo e grosso intestino. Microscopicamente, tutti i puledri presentavano una grave epatite multifocale e necrotizzante. In 10/25 casi è stata osservata una colite linfoistiocitica necrotizzante e in 8/25 una miocardite multifocale necrotizzante.  Negli epatociti, enterociti e miocardiociti sono stati evidenziati dei batteri filamentosi gram-negativi, intracitoplasmatici. La PCR ha permesso di rilevare il DNA di C. piliforme nel fegato (24 su 24), nel colon (20 su 24) e nel cuore (5 su 25).

anest horseL'obiettivo di questo studio era di indagare l'effetto della durata dell'anestesia sulla qualità del recupero dei cavalli. Sono state revisionate le cartelle cliniche dei cavalli che sono stati anestetizzati e sottoposti a intervento chirurgico per condizioni elettive e di emergenza dei tessuti molli e ortopediche dal 2013 al 2019. 

I cavalli inclusi nello studio (n = 305) soddisfacevano i seguenti requisiti: tutti avevano lo stesso protocollo di premedicazione/induzione e la stessa anestesia bilanciata per il mantenimento e sono stati anestetizzati dallo stesso anestesista esperto certificato dal Board. È stato completato un punteggio di recupero anestetico standardizzato per tutti i cavalli per valutare il loro recupero e sono state valutate le seguenti variabili: età, peso corporeo, razza, sesso, punteggio ASA dell'American Society of Anesthesiologists, tipo di procedura chirurgica, insorgenza di ipotensione, uso di dobutamina, numero di dosi aggiuntive di xilazina/ketamina dopo l'interruzione dell'isoflurano, durata dell'anestesia, sedazione post-anestetica e la concentrazione di isoflurano di fine espirazione durante il mantenimento e al momento del trasferimento in sala di risveglio. Queste interazioni sono state valutate in base alla qualità del punteggio di recupero utilizzando la regressione logistica. 

Disciplina Anestesiologia

Horse treadmillNel presente studio è stata valutata la secrezione di prolattina e ormone della crescita in risposta all'esercizio fisico e agli stress emotivi nei cavalli purosangue.

Sono state eseguite due prove: la prima prevedeva la simulazione di solo esercizio fisico e la seconda, invece, prevedeva la simulazione simultanea di esercizio fisico e stress emotivi. Lo stress da esercizio fisico è stato simulato in 4 fasi utilizzando un treadmill per cavalli: periodo di pre-esercizio (5 min), periodo di camminata (6,5 min), periodo di galoppo (3 min) e periodo di raffreddamento (10 min). Lo stress emotivo è stato simulato mostrando, durante il periodo di camminata, un video ad alto volume del pubblico in una pista da gara.

Disciplina Endocrinologia

TC impedenza elettricaLa tomografia ad impedenza elettrica (EIT) fornisce immagini polmonari clinicamente utili; inoltre, potrebbe essere vantaggioso estrarre ulteriori informazioni cardiovascolari dai dati ottenuti tramite la suddetta tecnica di diagnostica per immagini avanzata. Gli autori di questo studio avevano lo scopo di valutare se i cambiamenti cardiaci misurati dall'EIT possono essere utilizzati per misurare la frequenza del polso (PR) in condizioni fisiologiche e di alta e bassa pressione sanguigna nei cavalli anestetizzati. 

I dati di tomografia ad impedenza elettrica e e quelli relativi a PR di sette cavalli anestetizzati in decubito dorsale sono stati registrati per 1 minuto durante la ventilazione meccanica e 1 minuto di apnea. I dati sono stati raccolti in quattro momenti di misurazione: rispettivamente prima e durante la somministrazione endovenosa di nitroprussiato e fenilefrina. Nove pixel, stimati per rappresentare il cuore, sono stati scelti dall'immagine EIT. Un nuovo algoritmo ha rilevato picchi di variazione di impedenza per questi pixel su intervalli di 10 s. La PR concomitante misurata utilizzando un tracciato della pressione sanguigna invasiva è stata registrata ogni 10 s. I dati dell'EIT e della frequenza cardiaca sono stati confrontati utilizzando la valutazione Bland-Altman per misurazioni multiple su ciascun cavallo. 

Disciplina Anestesiologia
Pagina 1 di 136

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares