Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6677 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Gatto

Domenica, 26 Gennaio 2020 19:36

Interferone-α canino in corso di gengivite felina

stgencatStudi precedenti condotti sul cane hanno dimostrato che la somministrazione intraorale di interferone-alfa canino (CaIFN-α) è efficace nel ridurre la gravità della gengivite; non esistono informazioni relative alla sua efficacia nel gatto.

L’obiettivo di questo studio era quello di indagare gli effetti del CaIFN-α e la loro durata quando utilizzato per il trattamento della gengivite feline.

Giovedì, 23 Gennaio 2020 21:32

Incontinenza urinaria nella specie felina

IUCATNella specie felina le cause di incontinenza urinaria (IU) e l’outcome dei soggetti affetti sono in gran parte sconosciuti.

L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di identificare le cause e le comorbidità associate a IU e valutare l’outcome dei gatti con disturbi della minzione portati in visita per IU.

Disciplina Nefrologia-Urologia
Martedì, 21 Gennaio 2020 21:21

Lussazione sacrococcigea nella specie felina

lsccatLo scopo di questo studio era quello di valutare l’outcome e i fattori prognostici di gatti che hanno subito una lussazione sacrococcigea.

Di ciascun gatto sono state registrate le informazioni relative al segnalamento, presentazione clinica, presenza di altre lesioni traumatiche, terapie somministrate, outcome e tempo di sopravvivenza. L’entità dei sintomi neurologici è stata quantificata sulla base di un precedente sistema classificativo con un punteggio da 1 a 5. Il grado di dislocazione vertebrale è stato giudicato sulla base di studi radiografici. L’outcome è stato valutato tramite esami neurologici seriali e interviste telefoniche. Il recupero della minzione è stato valutato in un periodo di almeno 30 giorni post-trauma.

Disciplina Neurologia
Domenica, 19 Gennaio 2020 11:35

Chiusura della linea alba nella specie felina

biteL’obiettivo di questo studio cadaverico era quello di definire quali siano le distanze più appropriate tra un punto e l’altro e tra il punto e la linea di incisione per la chiusura della linea alba nella specie felina.

L’esperimento è stato eseguito su 35 cadaveri di peso corporeo noto in cui la linea alba è stata suddivisa in più segmenti (per un totale di 125 segmenti). Sono state effettuate delle incisioni lungo la linea alba successivamente suturate usando fili in polidiossanone in modo che la distanza tra i singoli punti e tra il punto e la linea di incisione fossero pari a 3 mm, 5 mm, 7,5 mm o 10 mm. Su tali suture è stato effettuato un test di rottura meccanica a singola trazione lineare e sono state eseguite analisi statistiche per determinare quali fattori fossero associati al cedimento visivo e meccanico della sutura, l’entità della forza che aveva determinato il cedimento o la dislocazione massima.

Disciplina Chirurgia generale
Giovedì, 16 Gennaio 2020 22:36

Versamento pleurico nella specie felina

veramento pleurico1L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di identificare possibili correlazioni tra le cause di versamento pleurico e i riscontri clinici e laboratoristici.

Lo studio ha incluso un totale di 306 gatti, i quali sono stati suddivisi in 6 gruppi sulla base dell’eziologia responsabile del versamento pleurico: malattie cardiache, peritonite infettiva felina (FIP, feline infectious peritonitis), neoplasie, piotorace, chilotorace e miste. I parametri clinici, quelli di laboratorio e i reperti radiografici sono stati confrontati tra i gruppi.

Disciplina Broncopneumologia
Martedì, 14 Gennaio 2020 22:19

Mortalità in gatti con cardiomiopatia ipertrofica

CIPQuesto studio multicentrico retrospettivo si è proposto l’obiettivo di indagare il tasso di mortalità per cause cardiovascolari e il tasso di mortalità per tutte le altre cause in gatti apparentemente sani (AS) e in gatti con cardiomiopatia ipertrofica preclinica (CIP).

Per l’arruolamento dei casi sono state coinvolte 21 nazioni diverse per un periodo di oltre 15 anni e un totale di 1730 gatti di proprietà, di cui 722 AS e 1008 con CIP.

Disciplina Cardiologia

gscfQuesto studio aveva lo scopo di indagare se la gengivostomatite cronica felina (FCGS, feline chronic gingivostomatitis) fosse più diffusa in ambienti in cui è presente un solo gatto o in quelli con più gatti, se il numero di gatti conviventi o l'accesso all'esterno rappresentino fattori di rischio per la FCGS e se il numero di gatti conviventi possa costituire un indice prognostico per il trattamento chirurgico standard.

Dei 36 gatti con FCGS sono stati registrati i dati relativi a: numero di gatti conviventi e quanti di questi fossero a loro volta affetti da FCGS, se i soggetti avessero o meno accesso all'esterno, l’outcome chirurgico, una anamnesi di malattia a carico delle vie aeree superiori tra i gatti conviventi e, infine, le informazioni demografiche. Le stesse informazioni sono state raccolte da un gruppo di 40 gatti con caratteristiche demografiche simili, affetti da malattia parodontale ma in assenza di FCGS (gruppo di controllo).

Giovedì, 19 Dicembre 2019 21:54

Cachessia cardiaca nei gatti

koshka s gipertireozomLa cachessia cardiaca è comune nelle persone e nei cani con insufficienza cardiaca congestizia (CHF, congestive heart failure). Nei gatti, quali siano la prevalenza e gli effetti della cachessia cardiaca non è noto.

L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di indagare la prevalenza della cachessia e le sue associazioni con i dati di laboratorio e con la sopravvivenza in 125 gatti con CHF.

Disciplina Cardiologia

orchiectomyLo scopo di questo studio era quello di confrontare gli effetti del butorfanolo e della buprenorfina, come parte di un protocollo analgesico multimodale, sul risveglio e l'analgesia nei gatti sottoposti a orchiectomia.

In uno studio clinico prospettico, randomizzato, in cieco, 47 gatti maschi adulti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere butorfanolo (0,3 mg/kg, n=24) o buprenorfina (0,02 mg/kg, n=23) in combinazione con dexmedetomidina (25 μg/kg) e alfaxalone (2 mg/kg) come singola iniezione intramuscolare per l'induzione dell'anestesia generale. L'isoflurano è stato integrato secondo necessità del singolo individuo durante l'orchiectomia. Tutti i gatti hanno ricevuto lidocaina (2 mg/kg intratesticolare), meloxicam (0,3 mg/kg SC) e atipamezolo (125 μg/kg IM) dopo l'intervento. I punteggi per la valutazione del dolore e della sedazione sono stati calcolati prima dell’intervento e dopo 2, 4 e 6 ore. Sono stati registrati anche il tempo impiegato dal singolo soggetto per assumere il decubito sternale e per iniziare ad alimentarsi spontanamente.

Disciplina Anestesiologia
Giovedì, 12 Dicembre 2019 20:40

Ipocolesterolemia nella specie felina

ipocolest gatLo scopo di questo studio retrospettivo multicentrico condotto su gatti con ipocolesterolemia era quello di descrivere quali fossero i reperti clinicopatologici e le malattie concomitanti associate a tale condizione.

Di ciascun gatto sono state revisionate le cartelle cliniche al fine di estrapolare i reperti clinicopatologici e la diagnosi finale. Sulla base di quest’ultima, i gatti sono stati raggruppati in specifiche categorie di malattie. I valori medi di colesterolo sono stati confrontati tra le categorie di malattie, nonché tra i sopravvissuti e i non sopravvissuti.

Disciplina Medicina interna
Pagina 1 di 94

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.