Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6771 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Gatto

Domenica, 29 Marzo 2020 20:06

Restrizione dietetica nel gatto

catobesepesaUna possibile soluzione per prevenire l'obesità nei gatti è quella di controllare e limitare l’apporto calorico.

L'obiettivo di questo studio era quello di chiarire l'impatto della riduzione delle calorie sul comportamento alimentare dei gatti.

midline celiotomyL’obiettivo di questo studio era quello di confrontare tra loro tre tecniche di chiusura del tessuto sottocutaneo in 297 gatti sottoposti a celiotomia della linea mediana per intervento di ovarioisterectomia (n = 280) o per altre procedure addominali (n = 17). Il confronto prevedeva la valutazione di eventuali complicazioni a carico del sito chirurgico e il controllo del dolore.

I gatti sono stati assegnati in maniera randomizzata a una delle tre tecniche di chiusura del sottocute: apposizione continua semplice con ancoraggio alla fascia recti tramite sutura di Cushing (n = 108, gruppo A); apposizione continua semplice (n = 94, gruppo B); nessuna sutura sottocutanea (n = 95, gruppo C). Venivano valutati i seguenti aspetti: l'incidenza di formazione di un sieroma, il dolore postoperatorio e l’infezione o deiscenza del sito chirurgico. Il follow-up è stato effettuato a 10 e 30 giorni dopo l'intervento.

Disciplina Chirurgia generale
Domenica, 29 Marzo 2020 19:20

Artropatia degenerativa nella specie felina

DJDL’obiettivo di questo studio era quello di elaborare una checklist, utile da un punto di vista clinico e basata sull'evidenza, al fine di identificare i gatti che manifestano dolore associato ad artropatia degenerativa (DJD, degenerative joint disease).

A questo scopo sono stati utilizzati i dati estrapolati da studi precedenti in cui il criterio per standardizzare l’outcome consisteva in una serie definita di domande. Questi studi erano uno studio di prevalenza (in cui i proprietari non erano informati della DJD) e studi terapeutici (in cui i proprietari erano consapevoli della DJD). Per ogni gatto e per ogni domanda, i punteggi di risposta sono stati convertiti in "alterati" e "non alterati". Infine, in base al dolore ortopedico e al punteggio radiografico della DJD, i gatti sono stati oggettivamente classificati come "dolore da DJD" e "non-DJD". Questi dati binari sono stati confrontati tra fenotipi di gatto (dolore da DJD e non-DJD) al fine di identificare quali domande comprese nella lista avessero la sensibilità e la specificità più elevate. Queste domande sono state quindi selezionate in modo da ricavarne una checklist ottimizzata in termini di lunghezza, sensibilità e specificità.
La checklist così ottenuta è stata testata su una popolazione di gatti al fine di valutarne le performance nell’identificare i gatti con dolore da DJD.

Disciplina Ortopedia
Domenica, 22 Marzo 2020 10:41

Fratture nel gatto: confronto tra impianti

locL’obiettivo di questo studio sperimentale era quello di confrontare il comportamento torsionale di due chiodi intramidollari ad angolo fisso (I-Loc e Targon) con quello delle placche di bloccaggio e compressione (LCP, locking compression plate). Inoltre, è stato valutato l'effetto della rimozione dell'impianto sulla forza torsionale di surrogati ossei felini espiantati intatti.

Un totale di 6 impianti (I-Loc 3 e 4, Targon 2.5 e 3.0, LCP 2.0 e 2.4) sono stati utilizzati per stabilizzare fratture su costrutti che sono poi stati testati in torsione. Per simulare la rimozione dell'impianto, sui surrogati intatti sono stati eseguiti fori che mimassero quelli effettuati per ciascun tipo di impianto e il surrogato è stato successivamente ruotato fino al cedimento. Sono state confrontate la cedevolezza torsionale (TC, torsional compliance), lo scorrimento angolare (AD, angular deformation) e la forza di torsione necessaria per determinare il cedimento (FT, failure torque).

pelvic fracture catsL’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di caratterizzare e valutare i fattori di rischio per comorbilità e morte in 280 gatti con fratture pelviche.

Le informazioni estrapolate dalle cartelle cliniche includevano il segnalamento, il meccanismo lesivo, i reperti clinici, le indagini di diagnostica per immagini, il tipo e il numero di lesioni concomitanti sulla base della posizione anatomica, il tipo di terapia e la sopravvivenza. Le fratture pelviche sono state classificate in base alla posizione e alla gravità.

Disciplina Chirurgia generale
Venerdì, 20 Marzo 2020 09:05

Degenerazione corticale cerebellare

DCCLa degenerazione corticale cerebellare (CCD, cerebellar cortical degeneration) è una condizione caratterizzata dalla morte prematura dei neuroni cerebellari e riconosce un’eziologia eterogenea. La CCD è stata osservata infrequentemente come complicazione neurologica in corso di alcune neoplasie.

In questo report è descritto il primo caso di possibile degenerazione corticale cerebellare paraneoplastica associata a linfoma del SNC e/o infezione da FeLV.

Disciplina Neurologia
Martedì, 17 Marzo 2020 21:37

Carcinomi mammari bifasici

bifamammghNel gatto, i tumori mammari sono in genere carcinomi caratterizzati da una marcata malignità e aggressività. Nella maggior parte dei casi si tratta di semplici carcinomi monofasici (solo 1 popolazione epiteliale) e generalmente non è necessaria un’ulteriore definizione del fenotipo.

In questo studio, gli autori descrivono 10 tumori mammari maligni di 9 gatte che all’esame istomorfologico avevano un aspetto insolito, ossia erano bifasici, presentando 2 popolazioni cellulari distinte. In un primo momento questi tumori sono stati morfologicamente classificati come carcinosarcoma (1/10) o come tumore pleomorfo maligno (9/10) della ghiandola mammaria, poiché quest'ultimo non corrispondeva a nessun sottotipo istologico precedentemente descritto.

Disciplina Oncologia
Domenica, 15 Marzo 2020 21:24

Tumori nella specie felina

SCC catNella specie felina i tumori sono meno comuni che nella specie canina e rappresentano la principale causa di morte tra i soggetti più anziani.

L'obiettivo di questo studio, che ha coinvolto 3 laboratori situati nel centro Italia, era quello di analizzare un ampio data-set di tumori diagnosticati istologicamente (n=680) al fine di identificare gli istotipi più comuni, l'influenza esercitata dall'età e dal sesso e individuare eventuali sedi topografiche maggiormente rappresentate.

Disciplina Oncologia
Venerdì, 13 Marzo 2020 07:34

Impianti contraccettivi nella specie felina

singapuraIn questo studio è stata indagata l’efficacia degli impianti sottocutanei di deslorelina da 4,7 mg e di melatonina da 18 mg in gatti di razza, sia maschi che femmine. In particolare, gli allevatori dovevano compilare un questionario che raccoglieva informazioni relative a razza, età, durata dell’effetto contraccettivo, fertilità nel periodo successivo all’impianto, variazioni comportamentali ed effetti collaterali.

Sono stati utilizzati i dati ricavati da 57 gatti e 41 gatte in cui era stato utilizzato l’impianto di deslorelina da 4,7 mg e i dati di 42 gatte in cui era stato utilizzato l’impianto di melatonina da 18 mg, per un totale di 140 gatti di 18 razze diverse e di 38 allevamenti.

Disciplina Riproduzione
Mercoledì, 11 Marzo 2020 07:41

Sieroprevalenza della toxoplasmosi

felidiI felidi (gatti domestici e selvatici) svolgono un ruolo cruciale nell'epidemiologia del parassita Toxoplasma gondii in quanto sono gli unici ospiti in grado di espellere nell’ambiente le oocisti resistenti.

Questo studio si è posto l’obiettivo di revisionare la letteratura degli ultimi 50 anni (1967-2017) al fine di stimare la prevalenza globale di T. gondii nei felidi.

Disciplina Epidemiologia
Pagina 1 di 96

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.