Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7276 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: cavia

cavia urolitiasiL'urolitiasi rappresenta una patologia comune e potenzialmente pericolosa per la vita delle cavie da compagnia (Cavia porcellus). Lo scopo di questo studio era quello di determinare la potenziale associazione tra segnalamento, PCV (packed red-cell volume), solidi totali, parametri biochimici selezionati e dati di imaging nell'urolitiasi delle cavie da compagnia. 

I database di due ospedali universitari veterinari sono stati revisionati per la ricerca di casi di cavie che avevano sia un pannello di parametri chimici che uno studio di imaging eseguito durante una visita medica. Sono stati inoltre registrati altri parametri, tra cui età, sesso, peso, PCV e solidi totali.

Disciplina Nefrologia-Urologia

CavieIn letteratura, le informazioni scientifiche sul diabete mellito (DM) di tipo I e sulle modalità di trattamento nelle cavie domestiche sono limitate. Poiché la maggior parte delle cavie diabetiche è in sovrappeso e risponde al cambio di dieta, in questa specie sembra essere più diffusa una condizione simile al DM di tipo II che si riscontra nell’uomo.

Nel presente studio, è stato descritto il caso di una cavia domestica femmina intera di nove mesi (guinea pig, GP1) portata in visita per la presenza di cataratta e polifagia. L’esame fisico di GP1 e di un'altra cavia della stessa cucciolata (GP2) non hanno mostrato alterazioni significative. Le analisi di laboratorio hanno evidenziato in entrambi (GP1 e GP2): iperglicemia, iperlipidemia, un aumento della concentrazione di fruttosamine e glicosuria. La mancata risposta al cambio di dieta ha fatto sospettare, in entrambi gli animali, un diabete mellito insulino-dipendente. È stato quindi iniziato il trattamento con 0,5 UI di insulina glargine per via sottocutanea una volta al giorno. Il monitoraggio comprendeva delle valutazioni cliniche ripetute e la misurazione della concentrazione di glucosio e fruttosamine. Il glucosio capillare è stato misurato tramite utilizzo di un glucometro e la glicosuria è stata monitorata mediante dei dipstick urinari. Le concentrazioni di glucosio nel sangue sono diminuite rapidamente in entrambi gli animali e la glicosuria si è risolta. Diversi aggiustamenti della dose insulinica hanno permesso di tenere il DM sotto controllo per oltre 1,5 anni. In GP1, la cataratta bilaterale e l'uveite cristallino-indotta sono state gestite dal punto di vista medico e hanno mostrato solo una lieve progressione.

Disciplina Endocrinologia

cuore caviaGli autori di questo studio avevano l’obiettivo di riportare valori ecocardiografici delle cavie sane.

Nello studio sono state incluse 22 cavie domestiche sane e coscienti. I pazienti sono stati sottoposti ad esame ecocardiografico completo. In particolare, sono state misurate: le dimensioni del ventricolo sinistro (VS), del ventricolo destro, dell'atrio sinistro e della radice aortica, le velocità del flusso anterogrado attraverso le valvole mitrale, aortica e polmonare. Inoltre, sono stati valutati anche gli effetti dell'età, del peso corporeo, del sesso e della frequenza cardiaca su queste variabili.

Disciplina Cardiologia

Cavia CushingL'iperadrenocorticismo è una malattia rara nella cavia domestica, tuttavia è importante escluderla in animali con alopecia bilaterale simmetrica non pruriginosa, poliuria, polidipsia e altri segni di malessere generalizzato. I test diagnostici a disposizione sono limitati a causa della mancanza degli intervalli di riferimento. I test sono, inoltre, impegnativi a causa delle fluttuazioni giornaliere di cortisolo, stress, malattie concomitanti, difficoltà nell’ottenere dei campioni adeguati e dimensioni grandi/variabili delle ghiandole surrenali nelle cavie domestiche.

Il presente studio descrive il caso clinico di una cavia domestica (Cavia porcellus) femmina, di tre anni e mezzo, portata in visita per la comparsa di alopecia simmetrica bilaterale, poliuria e polidipsia da cinque settimane. L'ecografia addominale ha evidenziato entrambe le ghiandole surrenali di piccole dimensioni. È stato effettuato un test di stimolazione con ACTH, il quale ha rivelato dei valori di cortisolo pre- e post-stimolazione notevolmente elevati. È stata, quindi, introdotta una terapia con trilostano (2-4 mg/kg PO q12h); quest’ultima ha determinato, dopo tre mesi, la risoluzione dei segni clinici in assenza di evidenti effetti avversi. L’animale è diventato, in seguito, refrattario al trattamento e ha mostrato una perdita di peso significativa; l’esecuzione di una nuova ecografia addominale ha permesso di rilevare una massa a carico della ghiandola surrenale di destra.

Disciplina Endocrinologia

US PAP CaviaL’obiettivo del presente studio era quello di descrivere la fattibilità e la sicurezza della pielografia anterograda percutanea eco-guidata (US-PAP) in cavie domestiche (Cavia porcellus) con sospetta ostruzione ureterale.

Sono state incluse nello studio 6 cavie domestiche adulte (4 femmine e 2 maschi, tutti interi), le quali sono state valutate per sospetta ostruzione ureterale. Il peso medio delle cavie era di 0,8 ± 0,25 kg (range, 0,4-1,1 kg) e l'età media era 4,07 ± 1,63 anni (range, 2-7 anni). Tutti gli animali erano esenti da patologie concomitanti, presentavano segni clinici di malattia urologica e sono stati riferiti sulla base di un forte sospetto clinico o di reperti di diagnostica per immagini indicativi di ostruzione ureterale. In tutti i soggetti sono stati registrati i dati relativi al segnalamento, reperti dell’esame clinico, procedura anestesiologica e diagnostica per immagini.

Disciplina Nefrologia-Urologia

cavia temperaturaLa temperatura corporea è un parametro fondamentale per la salute. Le alterazioni della temperatura possono indicare alcune patologie infettive o infiammatorie, influenzare le decisioni nella gestione clinica e fungere da indicatore prognostico per il recupero del paziente. Storicamente, le misurazioni della temperatura rettale sono state utilizzate in piccoli animali da compagnia. Tuttavia, vi è un crescente interesse per metodi meno invasivi per determinare la temperatura corporea, comprese le misurazioni auricolari e ascellari per determinare la temperatura. Le misurazioni della temperatura sono state ottenute in un ordine randomizzato da tre siti (ascellare [AT], inguinale [IT] e rettale [RT]) ed eseguite in duplicato in 40 cavie sane durante un periodo di manipolazione inferiore a 3 minuti. 

L'ottenimento della RT è stato eseguito in modo sicuro in tutti gli animali. Le misurazioni IT (media = 38,1 ° C) e AT (media 38,5 ° C) erano significativamente inferiori a RT (media = 38,8 ° C; P <0,0001 e P = 0,0001, rispettivamente). È stato osservato un errore costante e proporzionale tra RT e IT, ma non tra AT e IT così come AT e RT. 

Disciplina Altro
Venerdì, 05 Giugno 2020 11:00

Ovariectomia laparoscopica nella cavia

cavlapL’obiettivo di questo studio pilota sperimentale era quello di valutare l’attuabilità e la sicurezza dell'ovariectomia laparoscopica nelle cavie utilizzando strumenti minilaparoscopici da 3 mm.

Tre cavie sono state sedate, poste in anestesia generale e intubate sotto visualizzazione endoscopica. È stata utilizzata una tecnica a 3 porte, con una cannula da 3,9 mm per l'endoscopio e due cannule da 3,5 mm per gli strumenti endoscopici da 3 mm, tra cui un dispositivo di sigillatura dei vasi da 3 mm, pinze da presa e forbici endoscopiche. L'addome è stato insufflato con CO2 ad una pressione di 6-8 mm Hg. Le cavie sono state inclinate lateralmente di 90°, prima su un fianco e poi sull’altro, per visualizzare di volta in volta l’ovaio posizionato dorsalmente.

Disciplina Chirurgia generale
Domenica, 29 Marzo 2020 19:29

Insulinoma in una cavia

insulcaviaNelle cavie gli insulinomi sono scarsamente documentati.

In questo case report viene descritto il caso di una cavia femmina di 2,5 anni con grave ipoglicemia, head tilt, debolezza, perdita di peso, ipotermia e con una struttura intra-addominale evidenziata all’esame radiografico.

Disciplina Endocrinologia
Venerdì, 24 Gennaio 2020 08:13

Linfoadenopatia nelle cavie

cavia linfLa linfoadenopatia è una condizione comunemente riscontrata nelle cavie che contraggono infezioni batteriche sostenute da microrganismi quali Streptococcus zooepidemicus, Yersinia pseudotuberculosis, Bordetella e Salmonelle (S. linate) che raggiungono i linfonodi cervicali attraverso abrasioni della mucosa orale.

In questo studio, sono state indagate tutte le possibili alterazioni presenti negli strisci citologici ottenuti dai linfonodi cervicali delle cavie con linfoadenopatia.

Disciplina Medicina interna
Domenica, 10 Marzo 2019 16:25

Ipertiroidismo nella cavia

pigDal database di un laboratorio diagnostico privato sono state selezionate le cavie con un valore di tiroxina totale (TT4) superiore a 66,9 nmol/l. Ai veterinari curanti sono stati inviati questionari standardizzati al fine di raccogliere informazioni di base sui segni clinici, la terapia attuata e la sua efficacia.

Sono state identificate un totale di 40 cavie, di cui 18 maschi (7 dei quali castrati), 21 femmine intere e di un individuo il sesso non era noto. Le concentrazioni di TT4 erano più frequentemente aumentate nelle cavie anziane. L'età media dei soggetti colpiti era di 5 anni. I segni clinici più comuni erano la perdita di peso associata ad un appetito mantenuto o aumentato.

Disciplina Endocrinologia
Pagina 1 di 2

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares