Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6315 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Domenica, 03 Febbraio 2019 19:49

Intussuscezione colo-colica in un coniglio

16486116 coniglio europeo o coniglio comune 2 mesi di età oryctolagus cuniculus su sfondo biancoUn coniglio domestico (Oryctolagus cuniculus) maschio castrato di 7 anni è stato portato a visita con una anamnesi che riferiva diversi giorni di anoressia e adipsia.

Inizialmente fu sospettato che il problema derivasse da una grave malattia dentale e da un ileo paralitico. A causa di un mancato miglioramento clinico e di una riduzione della produzione urinaria, il coniglio è stato successivamente sottoposto ad indagini più approfondite, tra cui anche una ecografia addominale.

Le indagini hanno rivelato la presenza di una intussuscezione colo-colica. Il soggetto è stato pertanto sottoposto ad eutanasia e ad un esame necroscopico che ne ha confermato i reperti della diagnostica per immagini.

L'esame istopatologico delle porzioni di colon coinvolte ha rivelato la presenza di necrosi, infiammazione ed emorragia. Tuttavia non è stato possibile individuare una causa sottostante responsabile della paratopia.

 

“COLOCOLIC INTUSSUSCEPTION IN A DOMESTIC RABBIT (ORYCTOLAGUS CUNICULUS)” KaylaHasseB.A, et al. Journal of Exotic Pet Medicine. 2019, 30:69-71.

Disciplina Gastroenterologia
Giovedì, 17 Gennaio 2019 19:44

Tumori testicolari nel coniglio domestico

rabbit testicular cancer 1024x768Gli obiettivi di questo studio trasversale erano: (1) determinare, nell’ambito dei tumori a cellule interstiziali (TCI), la prevalenza dei tumori testicolari a cellule granulari (TCG) usando la colorazione PAS(Periodic acid-Schiff, acido periodico – reattivo di Schiff) e (2) valutare il ruolo dei criteri morfologici e l'espressione immunoistochimica di Ki-67 e p53 nel prognosticare le TCI nei conigli domestici.

Trenta TCI di conigli domestici sono stati sottoposti a indagine istologica, immunoistochimica per la proteina p53 e l’antigene Ki-67, e alla colorazione PAS.

La prevalenza dei TCI era dell'87% rispetto a tutti i tumori testicolari. Tutti i casi diagnosticati istologicamente come TCI sono stati riclassificati come TCG sulla base della colorazione PAS. Nessun significato prognostico è stato correlato a p53 e Ki-67. Il tempo mediano di sopravvivenza dei conigli con TCG era di 599 giorni. Nessuno dei conigli con TCI sottoposti ad asportazione chirurgica hanno sviluppato metastasi dopo l’orchiectomia.

Questo studio ha dimostrato che, nel coniglio, la maggior parte dei TCI sono TCG e che la colorazione PAS è necessaria per confermare la diagnosi. Ad ogni modo, la castrazione dei conigli con TCG è considerata il trattamento più appropriato per questa malattia.

 

“CHARACTERIZATION OF TESTICULAR GRANULAR CELL TUMORS IN DOMESTIC RABBITS (ORYCTOLAGUS CUNICULUS)” Webb JK, et al. Journal of Exotic Pet Medicine
Volume 29, April 2019, Pages 159-165

Disciplina Oncologia
Giovedì, 22 Novembre 2018 12:47

Linfoma oculare post-traumatico in 3 conigli

1 s2.0 S1557506317302963 gr2Questo lavoro descrive 3 casi (2 unilaterali e 1 bilaterale) di linfoma oculare post-traumatico in 3 conigli da compagnia. La diagnosi di un’eziologia traumatica è basata su dati anamnestici che riferivano di un trauma oculare esterno unilaterale o di una facoemulsificazione bilaterale.

Durante gli esami oftalmologici di questi soggetti, sono stati notati gravi alterazioni corneali, presenza di una o più masse nella camera anteriore dell’occhio, basse pressioni intraoculari e altri disturbi oculari. Tutti gli occhi interessati sono stati trattati, per cicli variabili, con farmaci topici standard (antibiotici, antinfiammatori e steroidi) e antinfiammatori sistemici. Sulla base della progressione della malattia, tutti i globi oculari colpiti sono stati infine enucleati.

All’esame istopatologico sono state osservate la rottura capsulo-lenticolare e una neoplasia a cellule rotonde, con indici mitotici variabili, che aveva modificato la struttura originaria. Le indagini immunoistochimiche hanno diagnosticato dei linfomi a cellule B. Un solo soggetto aveva evidenza di metastasi locali a un linfonodo regionale.

Nel coniglio è già stata segnalata la presenza di sarcomi post-traumatici, tuttavia, questi 3 casi costituiscono la prima segnalazione di questa nuova variante a cellule rotonde, denominata linfoma a cellule B oculare post-traumatico. Per i clinici è importante conoscere la presentazione clinica di questi soggetti e la possibilità di metastasi regionali.

 

“Post-traumatic ocular lymphoma in three rabbits (Oryctolagus cuniculus)” Keller KA, et al. Journal of Exotic Pet Medicine 2019; 28: 154-161.

Disciplina Oftalmologia
Martedì, 25 Settembre 2018 18:22

Castrazione scrotale o prescrotale nel coniglio

rabbit castrationLa castrazione dei conigli può essere ottenuta con diverse tecniche chirurgiche. Attualmente, la scelta della tecnica da utilizzare dipende dalle preferenze del chirurgo poiché manca un confronto oggettivo che induca a sceglierne una piuttosto che un’altra.

Lo scopo di questo studio era quello di confrontare gli approcci scrotale e prescrotale nei conigli da compagnia.Per permettere il confronto, sono stati comparati tra loro la durata della chirurgia e dell'anestesia, come fosse l'appetito e la produzione di feci nel periodo postoperatorio e quali fossero le complicanze postoperatorie.

Sono stati inclusi 13 conigli, assegnati in modo casuale al gruppo castrazione scrotale (CS) o al gruppo castrazione prescrotale (CPS). L'appetito, la produzione fecale, le incisioni chirurgiche e l’aspetto dello scroto sono stati valutati a 8 ore, 24 ore, 32 ore e 7 giorni dopo l'intervento.

L'edema scrotale a 8, 24 e 32 ore dopo la chirurgia e la durata dell'anestesia erano significativamente maggiori nel gruppo CS rispetto al gruppo CPS (rispettivamente P = 0,008, P = 0,013, P = 0,021 e P = 0,034). Una maggiore tendenza, seppur non significativa, al leccamento e alle mutilazioni è stata osservata nel gruppo CS 24 ore dopo la chirurgia. Non sono state osservate altre complicazioni in entrambi i gruppi.

Tutti i conigli hanno recuperato rapidamente un normale appetito e una produzione fecale e tutte le incisioni chirurgiche sono guarite senza problemi. Sebbene la tecnica prescrotale fosse associata a meno complicanze, secondo i risultati di questo studio, entrambe le tecniche possono essere considerate opzioni sicure per i conigli da compagnia.

 

“Comparative study of scrotal and prescrotal castration in pet rabbits (Oryctolagus cuniculus)” Duhamelle A, et al. Journal of Exotic Pet Medicine. 2018;27(3):15-21.

Disciplina Chirurgia generale
Sabato, 14 Dicembre 2002 19:37

Ghisleni G., Capello V.

Iperplasia endometriale cistica in un coniglio
Disciplina Riviste
Sabato, 14 Dicembre 2002 19:26

Avanzi M.

Calcolosi uretrale nel coniglio
Disciplina Riviste
Sabato, 14 Dicembre 2002 01:10

Benini F.

Coccidiosi epatica in un coniglio
Disciplina Riviste
Sabato, 14 Dicembre 2002 00:52

Mori R.

L’utero della coniglia
Disciplina Riviste
Sabato, 14 Dicembre 2002 00:49

Piovesan S.

Malformazioni vertebrali nel coniglio
Disciplina Riviste
Sabato, 14 Dicembre 2002 00:47

Millefanti M.

L’uso degli antibiotici nel coniglio
Disciplina Riviste
Pagina 1 di 4

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.