Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7133 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: coniglio

Domenica, 07 Febbraio 2021 18:24

Sindrome vestibolare paradossa in un coniglio

black and white rabbit on examination table at vet s 504980166 5c4a0abdc9e77c000171b646Il presente studio descrive il caso clinico di un coniglio (Oryctolagus cuniculus) femmina sterilizzata di 6 anni con segni vestibolari paradossi di destra. Il paziente è stato sottoposto ad una risonanza magnetica (MRI) e i risultati erano compatibili con un infarto ischemico del cervelletto. La condizione clinica del paziente è migliorata gradualmente e l’animale non presentava segni clinici nel momento in cui questo articolo è stato scritto.

A conoscenza degli autori questo studio descrive il primo caso clinico di una sindrome vestibolare paradossa in un coniglio secondaria a un presunto infarto ischemico. Gli autori concludono affermando che gli infarti ischemici dovrebbero essere inclusi nella lista delle diagnosi differenziali della sindrome vestibolare centrale nel coniglio.

Disciplina Neurologia
Domenica, 10 Gennaio 2021 16:42

Lussazione della rotula nel coniglio

lussazione rotula coniglioIn letteratura sono stati riportati quattro casi di lussazione rotulea nei conigli, ma la prevalenza e l'eziologia non sono note. Questo studio mirava a caratterizzare la presentazione, l'anamnesi, la prevalenza, l'eziologia e le opzioni di trattamento per la lussazione rotulea nei conigli.

Sono state revisionate retrospettivamente le cartelle cliniche di 1249 conigli. La raccolta dei dati dei conigli con lussazione rotulea comprendeva segnalamento, anamnesi del paziente, insorgenza di zoppia, posizione e grado della lussazione, reperti radiografici, trattamento ed outcome.

Disciplina Ortopedia
Mercoledì, 25 Novembre 2020 16:48

Malattie tumorali dei conigli da compagnia

rabbit cancerLa prevalenza e la distribuzione per età dei tumori sono in gran parte sconosciute nei conigli da compagnia. Gli studi attualmente disponibili si sono concentrati su organi o apparati specifici o tipi di tumori, e non risulta un’analisi comparativa di tutti i tipi di tumori. Precedenti studi su conigli di laboratorio suggerivano una bassa prevalenza di tumori, ma erano per lo più limitati agli animali giovani adulti.
Nel presente studio, sono stati analizzati retrospettivamente tutti i tipi di tumori e diverse lesioni simil-tumorali, senza limiti di localizzazione o di età dei soggetti inclusi.

I casi includevano casi di necroscopia (n = 2.014) o campioni di tessuto post-mortem (n = 102), così come biopsie chirurgiche (n = 854). Tutte le lesioni sospette di neoplasia sono state rivalutate dall'istopatologia e, quando indicato, dall'immunoistochimica.
I casi di necroscopia avevano una prevalenza tumorale del 14,4% in entrambi i sessi o del 19,8% nelle femmine intere di tutte le fasce d'età, e fino al 47,2% o 66,7%, rispettivamente, nei conigli di età superiore ai 6 anni. Nel complesso, i tipi di tumore più comunemente riscontrati sono stati: l'adenocarcinoma uterino (prevalenza nelle femmine intere: 13,1%), il linfoma (prevalenza: 2,8%) e il timoma (prevalenza: 2,1%). Il linfoma, il tumore più comune dei conigli di età ≤24 mesi, era di immunofenotipo B nel 96% dei casi e più comunemente localizzato nei linfonodi (57%), nel tratto gastrointestinale (54%), nei reni (48%), milza (42%) e fegato (41%). I tumori si riscontravano nell'81,1% delle biopsie chirurgiche e per lo più comprendevano tumori cutanei, mammari e uterini.

Disciplina Oncologia
Martedì, 03 Novembre 2020 19:49

Farmacocinetica dell'ivermectina nel coniglio

rabbit ivermectinaQuesto studio aveva lo scopo di indagare l'influenza dell'inibizione della glicoproteina P (P-gp), mediata da verapamil, sulla farmacocinetica dell'ivermectina (IVM) somministrata per via orale e sottocutanea (SC) ai conigli.


Venti conigli sono stati assegnati a 4 gruppi (n = 5); ogni paziente ha ricevuto IVM per via orale o SC (0,4 mg/kg) in monoterapia o in combinazione con verapamil (2 mg/kg SC, 3 volte a intervalli di 12 ore) . Campioni di plasma, feci e urine sono stati raccolti oltre 30 giorni dopo il trattamento per valutarne le concentrazioni di IVM.

Disciplina Farmacologia
Domenica, 11 Ottobre 2020 10:08

Tecniche di intubazione nel coniglio

endoscopio rabbitQuesto studio prospettico aveva l’obiettivo di confrontare due tecniche di intubazione orotracheale nel coniglio: il classico metodo alla “cieca” e una tecnica endoscopica basata sull’utilizzo di un dispositivo mobile.

I pazienti sono stati assegnati a quattro gruppi: intubazione da parte di un anestesista veterinario (VA) o di uno specialista in medicina esotica per animali domestici (EPS), utilizzando tecniche cieche o assistite da endoscopio. Sono stati registrati la dose di propofol, il numero di tentativi necessari fino al successo dell'intubazione, il tempo totale per l'intubazione, la durata del tentativo riuscito e l'insorgenza di cianosi linguale/lesioni laringee.

Disciplina Anestesiologia

rabbit lithiasisLa gestione dell'ostruzione ureterale mediante applicazione di uno stent è spesso associata a un tasso di complicazioni inferiore rispetto all'ureterotomia nei carnivori domestici; questo trattamento tuttavia non è stato valutato nel conigli.

Tre conigli (7, 6 e 10 anni) hanno ricevuto una diagnosi ecografica di ureterolitiasi ostruttiva unilaterale associata ad idronefrosi e idrouretere. E’ inoltre stata confermata in tutti i casi una riduzione della funzionalità renale complessiva. Gli stent ureterali sono stati inseriti per via retrograda tramite cistotomia senza complicazioni in due casi e per via anterograda tramite nefrostomia nel terzo caso. La sopravvivenza dopo il posizionamento dello stent è stata di 30, 3 e 8 mesi, con incrostazioni dello stent e riostruzione che si sono verificate 18, 1 e 6 mesi dopo il posizionamento dello stent nei casi successivi.

Disciplina Chirurgia generale
Lunedì, 11 Maggio 2020 09:43

Coaguli di fibrina intraoculari nel coniglio

rabbit fibrinL’obiettivo di questo studio prospettico era quello di analizzare le concentrazioni di D-dimeri nell'umor acqueo (UA) degli occhi di conigli (n=44) in condizioni fisiologiche, dopo induzione di coaguli di fibrina e dopo terapia fibrinolitica. Inoltre, è stata confrontata l’efficacia di diversi protocolli di trattamento nel ridurre la presenza di fibrina (esame con lampada a fessura, ultrasuoni ad alta risoluzione).

Lo studio è stato condotto in due tempi poiché i conigli sono stati acquistati in momenti diversi, il che ha portato a due gruppi di sperimentazione separati temporalmente (gruppo A e gruppo B). L’UA è stato prelevato dall’occhio sinistro di ciascun coniglio prima dell'induzione del coagulo (giorno 1), 24 ore dopo l'induzione del coagulo/pre-trattamento (giorno 2) e 48 ore dopo l'induzione del coagulo/post-trattamento (giorno 3). Le concentrazioni intraoculari di D-dimeri sono state misurate mediante un saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA).

Disciplina Oftalmologia
Giovedì, 16 Aprile 2020 21:34

Amiloide sierica A nel coniglio

bunny diarrhea 1Le proteine di fase acuta (APP, acute phase protein) costituiscono uno strumento diagnostico sensibile per il rilevamento di uno stato infiammatorio negli animali da compagnia e in quelli da reddito, nonché in molti mammiferi non domestici. Alcuni studi scientifici hanno indagato l'espressione delle APP nei conigli, tuttavia il ruolo delle metodiche moderne nell’identificare un processo infiammatorio non è stato adeguatamente approfondito.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare l’affidabilità di un test immunoturbidimetrico automatizzato per la quantificazione della amiloide sierica A (SAA, serum amyloid A).

Giovedì, 02 Aprile 2020 16:08

Collasso tracheale in un coniglio

contraresI conigli sono stati spesso utilizzati come modelli sperimentali per la malattia tracheale, ma sono state pubblicate pochissime informazioni sulla diagnosi e la gestione della patologia spontanea in questa specie.

In questo case report viene descritto il caso di un coniglio di 7 anni con malattia delle vie aeree superiori cui era stato diagnosticato un collasso tracheale mediante imaging diagnostico e tracheoscopia.

Disciplina Broncopneumologia
Domenica, 29 Marzo 2020 19:43

Torsione testicolare in un coniglio

contorstestNei mammiferi domestici la torsione testicolare nei soggetti criptorchidi è una complicazione relativamente comune ma, attualmente, mai segnalata nel coniglio.

In questo case report viene descritto il caso di un coniglio olandese di 7 anni portato in visita per anoressia improvvisa e letargia. Cinque anni prima gli era stato diagnosticato un criptorchidismo monolaterale, ma il proprietario aveva rifiutato il trattamento chirurgico.

Disciplina Chirurgia generale
Pagina 1 di 5

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.