Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7278 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: pecora

footrotLa footrot (pododermatite infetiva) è una malattia dello zoccolo contagiosa che colpisce principalmente le pecore. È causata dal batterio anaerobio Gram-negativo Dichelobacter nodosus. Le condizioni ambientali calde e umide favoriscono lo sviluppo del footrot e, solitamente, occorrono solo 2-3 settimane dall'infezione alla manifestazione dei segni clinici. Le pecore colpite mostrano zoppie di vario grado e spesso, al pascolo, riposano sui loro carpi. I segni clinici locali variano in gravità ed estensione. 

La diagnosi di laboratorio comprende idealmente la raccolta di campioni di tamponi interdigitali di quattro zampe, seguita da una PCR competitiva real time che consente il rilevamento della presenza di D. nodosus e la differenziazione tra ceppi benigni e virulenti. In generale, è raccomandata una diagnostica di laboratorio di gruppo, caratterizzata dal campionamento basato sul rischio e sul raggruppamento dei campioni di tamponi interdigitali. 

Mercoledì, 17 Febbraio 2021 11:59

Criptorchidectomia nei piccoli ruminanti

criptochidectomiaGli autori dello studio hanno voluto descrivere la procedura di criptorchidectomia nei piccoli ruminanti con l’utilizzo di un approccio chirurgico paramediano caudale.

Nello studio sono state incluse retrospettivamente 20 pecore e 9 capre. Sono stati valutati i dati relativi al segnalamento, complicanze peri e postoperatorie e il grado di soddisfazione del proprietario.

Disciplina Chirurgia generale

SheepLa febbre catarrale degli ovini è una malattia trasmessa da vettori con potenziale epidemico. Recentemente, sono stati segnalati alcuni focolai di febbre catarrale degli ovini in Grecia, causati dal sierotipo 4 del Bluetongue virus (BTV). Per quanto riguarda la sua patogenesi, l'infezione da BTV coinvolge vari organi bersaglio, ma sono disponibili informazioni limitate riguardo al coinvolgimento renale. L'obiettivo di questo studio era quello di identificare il possibile impatto dell'infezione da BTV sui reni tramite la misurazione di comuni biomarkers renali.

Sono stati raccolti campioni di sangue e urine da 30 pecore con segni clinici di febbre catarrale degli ovini (pecore BTV) e 30 pecore clinicamente sane (pecore sane) provenienti dagli stessi allevamenti. In tutti i soggetti è stata eseguita un esame delle urine completo e sono stati determinati il ​​rapporto proteine/creatinina urinario (UPC) e il rapporto tra gamma-glutamil transferasi e creatinina (UGGTC). Nei campioni di siero sono stati determinati i seguenti parametri: urea, creatinina, proteine ​​totali, albumine e fosforo.

Venerdì, 18 Settembre 2020 10:59

Contaminanti microbici nel latte crudo di pecora

Raw milk pitcher and glass 1In relazione all'igiene e alla sicurezza del latte, la fase di mungitura è considerata un momento critico in quanto rappresenta una probabile via per l'ingresso di microrganismi indesiderati nella filiera lattiero-casearia. In particolare, Listeria monocytogenes (L. monocytogenes) ed Escherichia coli (E. coli) sono noti come possibili contaminanti microbici del latte crudo di pecora, sebbene manchi ancora una conoscenza approfondita delle loro dinamiche di contaminazione negli allevamenti ovini.

Lo scopo di questo studio era quello di esaminare la presenza e la concentrazione di questi microrganismi in campioni di latte raccolti da cisterne di latte in allevamenti ovini nella regione Lazio (Italia centrale) e indagare i relativi fattori di rischio.

Sabato, 23 Maggio 2020 18:29

Anestesia epidurale nelle pecore

anestesia epiduraleQuesto studio ha voluto indagare gli effetti cardiorepiratori, sedativi e antinocicettivi della combinazione dexmedetomidina-lidocaina somministrata tramite iniezione epidurale lombosacrale nelle pecore.

Sono stati incluse 6 pecore di razza Santa Inês; l’età media era di 16 ± 6 mesi e il peso medio era di 42,2 ± 5,7 kg. L’anestesia epidurale è stata effettuata utilizzando 3 diversi protocolli: L, lidocaina (1,2 mg/kg); D, dexmedetomidina (2,5 μg/kg); DL, dexmedetomidina e lidocaina (2,5 μg/kg + 1,2 mg/kg). I farmaci sono stati somministrati tramite catetere epidurale lombosacrale pre-posizionato. Prima della somministrazione del farmaco (T0) e dopo 15, 30, 60 e 120 minuti (T15-T120) per tutti i protocolli e da T0 a T240 nel gruppo DL, sono stati valutati i seguenti aspetti: effetti cardiorespiratori, emogasanalisi arterioso, elettroliti, grado di sedazione e aspetti antinocicettivi.

Disciplina Anestesiologia
Venerdì, 07 Giugno 2002 17:36

Napolitano F., Cifuni G.F.

Disciplina Riviste

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares