Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7192 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: vitelli

vitello latteGli autori dello studio avevano lo scopo di valutare le risposte di termoregolazione neonatale al freddo e le prestazioni dei vitelli alimentati con diversi volumi di colostro. 

Trenta vitelli Holstein appena nati sono stati selezionati in base al peso corporeo alla nascita (BW; 39,4 ± 6,5 kg) e nutriti con diversi volumi di colostro di alta qualità: 10%, 15% o 20% di BW, che è stato diviso e somministrato a 2 e 8 ore dopo nascita. A 24 ore di vita, i vitelli sono stati posti in una camera a 10 ° C per 150 min. La temperatura cutanea e rettale (RT), la frequenza cardiaca e respiratoria e i tremori sono stati misurati ogni 15 min. Sono stati raccolti dei campioni ematici ogni 30 min. Dopo la sfida al freddo, i vitelli sono stati alloggiati a temperatura ambiente (26,8 ± 5,9 ° C), con libero accesso all'acqua e al concentrato e hanno ricevuto 6 L / d di sostituto del latte. L'assunzione di cibo, il punteggio fecale e la RT sono stati registrati quotidianamente, fino a 56 giorni di età. Campioni di sangue, peso corporeo e misure del corpo sono stati presi settimanalmente. 

Disciplina Fisiologia

bolla timpanica vitelloLe manifestazioni cliniche dell’otite media nei vitelli rappresentano un problema significativo per il settore lattiero-caseario; la valutazione della gravità della malattia, il decorso cronico e la comprensione dei reperti di diagnostica per immagini costituiscono ad oggi una sfida per gli addetti ai lavori.
Gli obiettivi di questo studio prospettico erano quelli di confrontare i risultati di diagnostica per immagini dei vitelli con una diagnosi precoce di malattie respiratorie da soggetti in cui si è verificato un fallimento del trattamento.

Nello studio sono state incluse 30 vitelle Jersey, di età compresa tra 26 e 95 giorni, con punteggi clinici di malattia respiratoria elevati. Dieci vitelli clinicamente sani sono statii utilizzati come gruppo di controllo per lo score clinico. Tre gruppi di vitelli sono stati selezionati in base a score elevati, basati sul sistema di punteggio respiratorio McGuirk e sulla storia relativa al trattamento. Il gruppo A includeva nuovi casi, il gruppo B includeva fallimenti del trattamento primario e il gruppo C includeva più fallimenti del trattamento. I vitelli sono stati sottoposti a TAC del cranio, radiografia a quattro proiezioni, fotografia post-mortem della bolla timpanica e diagnostica batteriologica. I risultati di diagnostica per immagini e post-mortem sono stati valutati utilizzando schemi di punteggio normalizzati. La tomografia computerizzata della bolla timpanica ha differenziato i vitelli nelle prime fasi del decorso della malattia (gruppo A) dai vitelli che non avevano risposto al trattamento (gruppi B e C). Le radiografie hanno differenziato solo il gruppo C dai gruppi A e B. L'uso di una proiezione radiografica obliqua, dorso-ventrale destra o dorso-ventrale sinistra di 35 gradi, ha consentito una valutazione efficace della bolla timpanica. I punteggi clinici respiratori erano simili tra tutti e tre i gruppi.

Disciplina Broncopneumologia

bottle calves featured 365836721 600x347L'obiettivo principale di questo studio era quello di valutare se l'alimentazione di vitelle con colostro e latte vaccino pastorizzati migliorasse le performance riproduttive future, i parametri produttivi e la salute nel corso del processo di allevamento e delle prime tre lattazioni.

Le vitelle (con proteine ​​totali sieriche ≥ 5,8 g/dL nei primi 5 giorni di vita) sono state incluse nello studio a 22 giorni di età dopo aver ricevuto colostro e latte pastorizzati (Gruppo P, n = 127), o colostro e latte non pastorizzati (Gruppo NP, n = 134). Durante il periodo di allevamento degli animali sono stati registrati i parametri produttivi (body weight, BW) e sanitari (Bovine Respiratory Disease, BRD; diarrea). Nel corso del periodo di follow-up sono stati registrati i parametri produttivi (produzione di latte), riproduttivi (numero di inseminazioni artificiali per gestazione e intervallo interparto) e di salute (conta delle cellule somatiche del latte; SCC/mL), nonché l'età all'abbattimento.

Lunedì, 03 Maggio 2004 19:54

Constable PD.

Disciplina Riviste

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.