Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6677 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Eleonora Malerba Med Vet PhD

cesNei neonati umani, quando il cordone ombelicale viene mantenuto intatto dopo il parto, il sangue continua a fluire verso il neonato. Questo risulta più difficile nei cani a causa della minore lunghezza del cordone ombelicale e della numerosità della cucciolata. A questi inconvenienti si potrebbe ovviare staccando la placenta e mantenendo intatto il cordone ombelicale, permettendo al sangue residuo di fluire verso i cuccioli.

Questo studio ha valutato come cambia la vitalità neonatale di cuccioli nati da taglio cesareo in condizioni in cui si applica o meno il clampaggio del cordone ombelicale.

Domenica, 19 Gennaio 2020 11:35

Chiusura della linea alba nella specie felina

biteL’obiettivo di questo studio cadaverico era quello di definire quali siano le distanze più appropriate tra un punto e l’altro e tra il punto e la linea di incisione per la chiusura della linea alba nella specie felina.

L’esperimento è stato eseguito su 35 cadaveri di peso corporeo noto in cui la linea alba è stata suddivisa in più segmenti (per un totale di 125 segmenti). Sono state effettuate delle incisioni lungo la linea alba successivamente suturate usando fili in polidiossanone in modo che la distanza tra i singoli punti e tra il punto e la linea di incisione fossero pari a 3 mm, 5 mm, 7,5 mm o 10 mm. Su tali suture è stato effettuato un test di rottura meccanica a singola trazione lineare e sono state eseguite analisi statistiche per determinare quali fattori fossero associati al cedimento visivo e meccanico della sutura, l’entità della forza che aveva determinato il cedimento o la dislocazione massima.

Giovedì, 16 Gennaio 2020 22:36

Versamento pleurico nella specie felina

veramento pleurico1L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di identificare possibili correlazioni tra le cause di versamento pleurico e i riscontri clinici e laboratoristici.

Lo studio ha incluso un totale di 306 gatti, i quali sono stati suddivisi in 6 gruppi sulla base dell’eziologia responsabile del versamento pleurico: malattie cardiache, peritonite infettiva felina (FIP, feline infectious peritonitis), neoplasie, piotorace, chilotorace e miste. I parametri clinici, quelli di laboratorio e i reperti radiografici sono stati confrontati tra i gruppi.

Giovedì, 16 Gennaio 2020 22:26

Variazioni climatiche e scompenso cardiaco

edempolmcanNell’uomo sono stati condotti studi volti a descrivere l’influenza che le variazioni stagionali esercitano sui tassi di ricovero dei soggetti con malattie cardiovascolari e insufficienza cardiaca congestizia.

Questo studio clinico retrospettivo valuta l'effetto delle variazioni climatiche sul tasso di ricovero e sull’outcome di cani con malattia mixomatosa della valvola mitrale (MMVD, myxomatous mitral valve disease) al momento del primo scompenso (sviluppo di edema polmonare).

Giovedì, 16 Gennaio 2020 22:18

Dermatite digitale nelle vacche

DDVAL'obiettivo di questo studio clinico randomizzato, condotto in un allevamento biologico certificato, era quello di valutare l'efficacia di due opzioni di trattamento per la dermatite digitale (DD) che non prevedessero l’impiego di antibiotici.

Lo studio ha coinvolto 70 vacche di razza Holstein con DD precoce (punteggi M1 e M2). Le vacche sono state assegnate in maniera randomizzata a tre gruppi di trattamento: applicazione topica di solfato di rame e iodio (gruppo 1); applicazione topica di miele e iodio (gruppo 2); nessun trattamento (gruppo controllo).

Martedì, 14 Gennaio 2020 23:04

Impiego di fluidi non sterili nel cavallo

fncDate le recenti difficoltà di approvviggionamento di fluidi commerciali (FC) per infusione endovenosa, in alcuni ospedali si è reso necessario il ricorso a fluidi non sterili (FNS) bilanciati. Non esistono studi che mettono a confronto l’outcome di cavalli trattati con infusione endovenosa di FNS rispetto a quella di FC e sono disponibili informazioni limitate sugli effetti avversi dei FNS.

L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di indagare la mortalità, le complicanzioni, il pH ematico e le concentrazioni di elettroliti plasmatici in cavalli trattati con FNS e in cavalli trattati con FC.

CIPQuesto studio multicentrico retrospettivo si è proposto l’obiettivo di indagare il tasso di mortalità per cause cardiovascolari e il tasso di mortalità per tutte le altre cause in gatti apparentemente sani (AS) e in gatti con cardiomiopatia ipertrofica preclinica (CIP).

Per l’arruolamento dei casi sono state coinvolte 21 nazioni diverse per un periodo di oltre 15 anni e un totale di 1730 gatti di proprietà, di cui 722 AS e 1008 con CIP.

Domenica, 12 Gennaio 2020 17:02

Tumori mammari nelle ratte

gmoratI fibroadenomi mammari sono uno dei tumori più comuni delle femmine di ratto (Rattus norvegicus forma domestica).

L’obiettivo di questo studio era quello di indagare se la somministrazione sottocutanea dell’impianto di deslorelina dopo l'escissione di fibroadenomi potesse prevenire o ritardare lo sviluppo di tumori mammari aggiuntivi e se migliorasse la sopravvivenza nei ratti.

gscfQuesto studio aveva lo scopo di indagare se la gengivostomatite cronica felina (FCGS, feline chronic gingivostomatitis) fosse più diffusa in ambienti in cui è presente un solo gatto o in quelli con più gatti, se il numero di gatti conviventi o l'accesso all'esterno rappresentino fattori di rischio per la FCGS e se il numero di gatti conviventi possa costituire un indice prognostico per il trattamento chirurgico standard.

Dei 36 gatti con FCGS sono stati registrati i dati relativi a: numero di gatti conviventi e quanti di questi fossero a loro volta affetti da FCGS, se i soggetti avessero o meno accesso all'esterno, l’outcome chirurgico, una anamnesi di malattia a carico delle vie aeree superiori tra i gatti conviventi e, infine, le informazioni demografiche. Le stesse informazioni sono state raccolte da un gruppo di 40 gatti con caratteristiche demografiche simili, affetti da malattia parodontale ma in assenza di FCGS (gruppo di controllo).

Mercoledì, 18 Dicembre 2019 07:59

West Nile in Austria

viral encephalomyelitis encephalitisIn questo studio sono state riportate le caratteristiche dei primi sette casi equini confermati di malattia neuro-invasiva da virus West Nile in Austria. I casi si sono verificati tutti durante la stagione estiva o autunnale e, in particolare, 2 di questi nel 2016, 3 nel 2017 e 2 nel 2018.

Tutti i cavalli hanno mostrato deficit dell'andatura e 6 su 7 cavalli hanno mostrato fascicolazioni e/o tremori, di cui gli autori forniscono registrazioni video. Tre cavalli hanno anche mostrato il coinvolgimento del nervo cranico.

Pagina 2 di 40

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.