Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6677 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Eleonora Malerba Med Vet PhD

cat glucoL’obiettivo di questo studio era quello di determinare la correlazione tra le concentrazioni di glucosio nel siero, nel plasma e nel sangue intero misurate mediante un glucometro portatile (POCG, point-of-care glucometer) con la concentrazione di glucosio misurata da siero tramite un analizzatore biochimico automatizzato (gold standard).

A questo scopo sono stati impiegati 152 campioni di sangue canino e 111 di sangue felino. In base al valore di glicemia ottenuta con la metodica gold standard, sono stati identificati 2 sottogruppi: A) iperglicemia lieve per valori compresi tra 112 e 250 mg/dl nella specie canina e valori compresi tra 168 e 250 mg/dl nella specie felina; B) iperglicemia grave per valori superiori ai 250 mg/dl in entrambe le specie. Infine, è stato valutato l'effetto del PCV (packed cell volume) sulle correlazioni tra le misurazioni ottenute con il POCG e con la metodica gold standard.

Martedì, 17 Dicembre 2019 19:21

Intossicazione da organofosfati e carbammati

mecventGli organofosfati e i carbammati sono insetticidi di comune impiego e frequentemente possono essere causa di intossicazione sia per gli esseri umani che per gli animali.

L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di proporsi come indagine su larga scala relativamente a questa categoria di intossicazioni nella specie canina.

maxresdefaultGli obiettivi di questo studio retrospettivo erano quello di confrontare la mortalità postoperatoria a breve termine nei cani sottoposti a splenectomia eseguita con o senza l’utilizzo di una pinza bipolare vascolare e, in secondo luogo, quello di indagare quali variabili siano associate alla mortalità.

Sono state riviste le cartelle cliniche di 203 cani sottoposti a splenectomia. La mortalità è stata confrontata tra i cani in cui è stata usata la pinza bipolare vascolare e quelli in cui non è stata utilizzata. Sono state valutate le cause di morte e le variabili associate alla mortalità a breve termine.

orchiectomyLo scopo di questo studio era quello di confrontare gli effetti del butorfanolo e della buprenorfina, come parte di un protocollo analgesico multimodale, sul risveglio e l'analgesia nei gatti sottoposti a orchiectomia.

In uno studio clinico prospettico, randomizzato, in cieco, 47 gatti maschi adulti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere butorfanolo (0,3 mg/kg, n=24) o buprenorfina (0,02 mg/kg, n=23) in combinazione con dexmedetomidina (25 μg/kg) e alfaxalone (2 mg/kg) come singola iniezione intramuscolare per l'induzione dell'anestesia generale. L'isoflurano è stato integrato secondo necessità del singolo individuo durante l'orchiectomia. Tutti i gatti hanno ricevuto lidocaina (2 mg/kg intratesticolare), meloxicam (0,3 mg/kg SC) e atipamezolo (125 μg/kg IM) dopo l'intervento. I punteggi per la valutazione del dolore e della sedazione sono stati calcolati prima dell’intervento e dopo 2, 4 e 6 ore. Sono stati registrati anche il tempo impiegato dal singolo soggetto per assumere il decubito sternale e per iniziare ad alimentarsi spontanamente.

mammary veinNell'ambito dell’industria suinicola, l'efficienza lavorativa e il benessere degli animali sono diventati due dei fattori più importanti per il raggiungimento degli obiettivi tecnici e per la competitività aziendale. Il prelievo di sangue è una delle tecniche più comunemente utilizzata per la raccolta dei campioni, ma in condizioni di campo questa procedura può essere molto laboriosa per gli operatori agricoli e stressante per gli animali, in particolare per le scrofe che allattano.

Lo scopo di questo studio era quello di valutare la vena mammaria come sito di prelievo nelle scrofe in allattamento, supponendo che richieda un contenimento meno coercitivo.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 21:14

Pseudomiotonia nei cani di razza Spaniel

english cocker spaniel inglese e springer spaniel frxnpjLa paramiotonia congenita e la miopatia di Brody sono malattie ben descritte nell'uomo, caratterizzate da rigidità muscolare simil-miotonica indotta dall'esercizio fisico. Nel bovino è stata segnalata una sindrome simile alla malattia di Brody; al contrario, nel cane, ci sono pochi report riguardo la presenza di una sindrome simile.

Questo studio si è posto l’obiettivo di definire e descrivere le caratteristiche cliniche, diagnostiche, genetiche e il decorso clinico della pseudomiotonia nei cani di razza Spaniel.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 20:49

Flurochinolini nelle cavalle gravide

HorsePregnancyFT 1024x596Nonostante studi recenti abbiano dimostrato che l’enrofloxacina e la ciprofloxacina, pur superando la barriera placentare, non inducono lesioni evidenti nel feto di 9 mesi e nel puledro, molti professionisti sono ancora restii a prescrivere i fluorochinoloni durante la gestazione. Considerato che il momento più critico per lo sviluppo scheletrico fetale è rappresentato dai primi mesi di gestazione, sarebbe assolutamente importante sapere se la somministrazione dei fluorochinoloni in questa fase esercita un effetto condrotossico per il feto.

Lo scopo di questo studio era quello di valutare gli effetti sul feto conseguenti ad un trattamento con enrofloxacina della durata di 2 settimane, dal 46° al 60° giorno di gestazione.

Giovedì, 12 Dicembre 2019 20:40

Ipocolesterolemia nella specie felina

ipocolest gatLo scopo di questo studio retrospettivo multicentrico condotto su gatti con ipocolesterolemia era quello di descrivere quali fossero i reperti clinicopatologici e le malattie concomitanti associate a tale condizione.

Di ciascun gatto sono state revisionate le cartelle cliniche al fine di estrapolare i reperti clinicopatologici e la diagnosi finale. Sulla base di quest’ultima, i gatti sono stati raggruppati in specifiche categorie di malattie. I valori medi di colesterolo sono stati confrontati tra le categorie di malattie, nonché tra i sopravvissuti e i non sopravvissuti.

dospironedL’obiettivo di questo studio prospettico consisteva nel descrivere l'utilizzo e l'efficacia dell’ossigenoterapia ad alti flussi e la tollerabilità alla stessa nei cani dispnoici.

Sono stati inclusi cani in distress respiratorio acuto che, dopo 30 minuti dall’ammissione, presentavano una mancata risposta alla stabilizzazione medica e all'ossigenoterapia tramite catetere endonasale che è stata quindi sostituita con la somministrazione di ossigeno ad alti flussi.

tc cat linfLa TC toracica è una tecnica diagnostica effettuata sempre più di frequente nei gatti e ha dimostrato una maggiore sensibilità rispetto alla radiografia nel rilevare la linfoadenopatia. Tuttavia, ad oggi, nessuno studio ha descritto quale sia l’aspetto fisiologico dei linfonodi intratoracici nelle immagini tomografiche.

L’obiettivo di questo studio era quello di descrivere la distribuzione, il numero, la dimensione e l'attenuazione dei linfonodi intratoracici in condizioni fisiologiche.

Pagina 3 di 40

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.