Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6677 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Martedì, 10 Dicembre 2019 21:20

Tumori odontogeni nel cavallo

sisissisisI tumori odontogenici si presentano come gonfiori del viso localmente invasivi, a crescita lenta e a consistenza compatta. Sono rari in tutte le specie e vengono caratterizzati istologicamente in base al grado di differenziazione e dal tessuto dentale da cui originano. L'aspetto radiografico non ha un ruolo patognomonico in questo tipo di lesioni. La tomografia computerizzata (CT, computed tomographic) consente l'esatta determinazione dell'estensione e dell'aggressività del tumore.

Gli obiettivi di questo case series retrospettivo erano, in primo luogo, quello di descrivere la presentazione clinica, le caratteristiche della TC e l’outcome nei cavalli con tumori odontogenici confermati istologicamente e, in secondo luogo, quello di identificare le caratteristiche di imaging suggestive dei singoli tipi di tumori.

Pregnant MareL’estrazione di gonadotropina corionica equina (eCG, equine chorionic gonadotropin) da sangue prelevato da cavalle gravide è una pratica effettuata in diversi paesi, ma scarsamente conosciuta e non sottoposta a regolamentazione.

La gonadotropina corionica equina è un ormone ampiamente utilizzato per migliorare le prestazioni riproduttive e la gestione di bovini da latte e da carne, ovini, caprini e suini tenuti in sistemi di stabulazione intensivi.

rim signIl segno del margine midollare, noto anche come medullary rim sign (MRS), è una caratteristica ultrasonografica (US) identificata nei reni sia normali che malati dei gatti.

Questo studio retrospettivo caso-controllo ha indagato la prevalenza e il potenziale significato clinico del MRS in una popolazione di 661 gatti.

cushing syndrome gaQuesto studio ha indagato le caratteristiche epidemiologiche dell’ipercortisolismo (HC, hypercortisolism) spontaneo in una popolazione costituita da 21.281 cani selezionati da 4 cliniche private e presso una struttura universitaria, centro di referenza per l’endocrinologia.

Per indagare il rischio di sviluppare l’HC in base alla razza di appartenenza, al genere e allo stato sessuale è stato utilizzato il calcolo dell’odds ratio.

2012.1 RLP1L’obiettivo di questo studio era quello di indagare se la somministrazione endovenosa di polimixina B (PB) nella vena safena tramite la tecnica "intravenous regional limb perfusion" alle dosi di 25, 50 e 300 mg fosse in grado di determinare il raggiungimento di concentrazioni terapeutiche (tra 0,5 e 1,0 μg/mL) a livello della corrispondente articolazione tarsocrurale. Inoltre, gli autori hanno voluto descrivere gli eventuali effetti avversi sistemici o locali associati a tale somministrazione.

Lo studio ha coinvolto un totale di 9 cavalli adulti sani. Nel primo di 2 esperimenti, 6 cavalli hanno ricevuto 2 trattamenti endovenosi con PB, uno alla dose di 25 mg e l’altro alla dose di 50 mg, a distanza di 2 settimane l’uno dall’altro. Per ogni trattamento, sono stati posizionati 2 lacci emostatici, il primo circa alla metà della lunghezza del metatarso e il secondo a metà tra l'articolazione del ginocchio e il tarso. Entrambi i lacci emostatici sono stati rimossi 30 minuti dopo la somministrazione della dose di PB. Campioni di sangue e di liquido articolare (articolazione tarsocrurale) sono stati raccolti per la determinazione delle concentrazioni di PB prima della somministrazione del farmaco e a determinati intervalli di tempo dopo la somministrazione. Nel secondo esperimento, 4 cavalli hanno ricevuto 300 mg di PB con le stesse modalità descritte per il primo esperimento.

Giovedì, 05 Dicembre 2019 23:30

Fonofobia nel cane: imepitoina vs placebo

Firewok Fears Noise PhobiasLa “fobia da rumore” è un problema comportamentale comune nel cane per il quale esistono limitate opzioni terapeutiche.

L’obiettivo di questo studio prospettico consiste nel valutare l'efficacia e la sicurezza dell’imepitoina rispetto al placebo per il controllo dell'ansia e della paura associate alla fonofobia nel cane.

Blood transfusions dogs cats donors 196x300Nonostante la crescente disponibilità di sangue felino, che viene raccolto e conservato a scopo trasfusionale, pochi studi hanno valutato l'effetto della conservazione sulle unità di sangue intero (WB, whole blood) felino.

Questo studio si propone di analizzare specifici cambiamenti ematologici e biochimici durante la conservazione delle unità di WB felino e di determinare il momento in cui essi si verificano.

Martedì, 03 Dicembre 2019 12:19

Trattamento della broncopolmonite nei puledri

rhodococcus equi broncoData l'importanza che riveste la rifampicina in medicina umana nei protocolli terapeutici per la tubercolosi, alcuni paesi hanno messo in atto dei sistemi di controllo del suo impiego in medicina veterinaria e, in futuro, potrebbe rendersi necessario trovare delle molecole alternative.

Questo studio clinico controllato, randomizzato e in doppio cieco aveva la finalità di valutare l’efficacia dell’associazione azitromicina+doxiciclina rispetto alla combinazione azitromicina+rifampicina per il trattamento della broncopolmonite nei puledri.

CSC catUn recente studio pilota ha dimostrato che i gatti con carcinoma squamocellulare (SCC, squamous cell carcinoma) del cavo orale trattati con un approccio multimodale, che combina trattamento medico e radioterapia accelerata, hanno un outcome migliore.

Alla luce di questi risultati, gli autori di questo studio hanno esaminato retrospettivamente le cartelle cliniche di 51 gatti con diagnosi istologica di SCC orale non asportabile e che erano stati sottoposti ad una stadiazione completa. I gatti del Gruppo A (n = 24) avevano ricevuto una terapia medica antiangiogenica a base di bleomicina, piroxicam e talidomide; i gatti del Gruppo B (n = 27) avevano ricevuto, oltre alla terapia antiangiogenica, anche la radioterapia ipofrazionata accelerata con 48Gy erogati in 10 frazioni.

dog toilet paper shutterstock 77195275Il metronidazolo viene comunemente somministrato ai cani con diarrea acuta, ma esistono prove limitate a supporto di questa terapia.

Questo trial clinico ha indagato gli effetti della somministrazione di metronidazolo a cani con diarrea acuta ad eziologia sconosciuta.

Pagina 4 di 40

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.