Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6496 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Eleonora Malerba Med Vet PhD

CSCIl carcinoma a cellule squamose, o carcinoma squamocellulare(CSC), è la neoplasia più comunemente segnalata del planum nasale e il trattamento è di tipo locale. La maxillectomia rostrale e/o l’asportazione chirurgica della porzione del planum nasale interessata sono considerate le tecniche di cura standard per l'escissione del CSC in questa sede. Tuttavia, molti proprietari ritengono inaccettabili le conseguenze estetiche derivanti da queste procedure.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare l'efficacia della combinazione tra chirurgia laser ad anidride carbonica (CO2) e criochirurgia come modalità di trattamento palliativo nei cani con CSC nasale.

imagesLo scopo di questo studio era quello di valutare l'efficacia della terapia fotodinamica (TFD) in gatti con carcinoma squamocellulare (CSC), e di fornire informazioni relative all’outcome a lungo termine e ai fattori prognostici correlati a questa tipologia di trattamento.

I gatti con diagnosi istologica di CSC della testa e del collo hanno ricevuto un'iniezione endovenosa di meta-tetra(idrossilfenil)clorina (mTHPC) e, 4 ore dopo, sono stati sottoposti all’erogazione di una luce a 652 nm, tramite apposito laser a diodi. Un gruppo ha ricevuto una quantità ⩽10 J/cm2, l'altro gruppo, invece, ha ricevuto 20 J/cm2. La risposta al trattamento e la durata stessa della risposta sono state messe in relazioni ai seguenti potenziali fattori prognostici: stadio del tumore, diametro, posizione e intensità del trattamento effettuato.

cat dermLa dermatite allergica felina è una patologia comune in dermatologia veterinaria. Quando questa non è causata da allergeni alimentari o delle pulci è stata definita “feline atopic-like disease” (ALD) oppure “non-flea, non-food induced hypersensitivity dermatitis” (NFNFIHD). Una volta che si è provato a trattare le pulci, attuare opportuni cambi dietetici e somministrare farmaci immunosoppressivi sistemici, le opzioni terapeutiche alternative sono limitate.

Lo scopo di questo studio era quello di valutare l'efficacia del maropitant e la sua tollerabilità in 12 gatti con ALD.

skin inflammation allergies atopy dogsLa letteratura veterinaria è carente di studi controllati che valutino l’efficacia di prodotti topici non steroidei per il trattamento della dermatite atopica canina (cAD, canine Atopic Dermatitis).

L’obiettivo di questo studio randomizzato in cieco era quello di confrontare l’efficacia clinica di una schiuma commerciale della quale è stata precedentemente dimostrata l’efficacia (schiuma A) e quella di una schiuma contenente componenti di estratti vegetali (schiuma B) in 8 cani con cAD non stagionale di grado lieve/moderato.

cppL'herpesvirus bovino di tipo 1 (BoHV1) è l’agente causale di una infezione respiratoria, la rinotracheite infettiva bovina (IBR, infectious bovine rhinotracheitis), che esercita un impatto economico significativo nell’allevamento di questa specie. Le pecore e le capre sono meno sensibili all'infezione, anche se il loro ruolo nella trasmissione inter-specifica (ossia, tra le specie) in condizioni di campo è soggetto a controversie.

L'obiettivo di questo studio era quello di indagare quale fosse la sieroprevalenza delle infezioni da BoHV1 in bovini, ovini e caprini allevati insieme per almeno un anno.

Giovedì, 22 Novembre 2018 12:47

Linfoma oculare post-traumatico in 3 conigli

1 s2.0 S1557506317302963 gr2Questo lavoro descrive 3 casi (2 unilaterali e 1 bilaterale) di linfoma oculare post-traumatico in 3 conigli da compagnia. La diagnosi di un’eziologia traumatica è basata su dati anamnestici che riferivano di un trauma oculare esterno unilaterale o di una facoemulsificazione bilaterale.

Durante gli esami oftalmologici di questi soggetti, sono stati notati gravi alterazioni corneali, presenza di una o più masse nella camera anteriore dell’occhio, basse pressioni intraoculari e altri disturbi oculari. Tutti gli occhi interessati sono stati trattati, per cicli variabili, con farmaci topici standard (antibiotici, antinfiammatori e steroidi) e antinfiammatori sistemici. Sulla base della progressione della malattia, tutti i globi oculari colpiti sono stati infine enucleati.

Fotolia 45811921 Subscription Monthly MUno studio condotto su gatti con cristalluria da struvite ed ematuria (HSC, hematuric struvite crystalluria) ha tentato di identificare una potenziale associazione tra tale condizione patologica ed eventuali fattori relativi alla dieta, al segnalamento, all’area geografica o di carattere clinico.

Sono state esaminate le cartelle cliniche di 4032 gatti con diagnosi di HSC e di 8064 gatti di controllo senza storia di ematuria o cristalluria. Le variabili analizzate includevano età, sesso (inclusa la differenziazione tra intero/sterilizzato), razza, dieta, risultati delle analisi delle urine e decorso della cistite.

dog itching smNella specie canina, il microbiota cutaneo è stato valutato utilizzando tecniche microbiologiche relativamente nuove, e alcuni studi hanno evidenziato una differenza nella composizione delle popolazioni batteriche tra cani sani e soggetti con dermatite atopica canina (DAc). Nonostante l'otite esterna sia un problema comune in corso di DAc, poco è stato segnalato nello specifico riguardo al microbiota del condotto auricolare di questi cani.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare il microbiota del canale uditivo di 9 cani sani e di 11 cani con diagnosi di DAc ma senza segni clinici di otite.

Martedì, 20 Novembre 2018 21:08

Ipernatriemia nel puledro

horse 3628973 960 720Uno studio retrospettivo si è posto l’obiettivo di indagare la prevalenza, i rilievi clinici, la diagnosi e l’outcome di puledri ipernatriemici ricoverati d’urgenza in unità di terapia intensiva.

Sono state esaminate le cartelle cliniche di puledri purosangue di età inferiore ai 3 mesi presentati in pronto soccorso, in un periodo di tempo di 10 anni, e che fossero ipernatriemici (sodio sierico> 145 mmol/L) all’ammissione. Sono stati annotati i dati relativi a segnalamento, segni clinici, esami di laboratorio, diagnosi e outcome.

Martedì, 20 Novembre 2018 13:21

Paralisi laringea congenita in 25 Alaskan Husky

ce87506639058dea51823bb8b1a82fcfL’obiettivo di questo case series prospettico era quello di caratterizzare la paralisi laringea congenita (PLC) negli Alaskan Husky.

Sono stati inclusi 25 soggetti di cui sono stati raccolti i dati relative a segnalamento, anamnesis, risultati dell’esame fisico, ortopedico, neurologico e della laringe, reperti dell’esame radiografico dell’esofago, tipo di trattamento; riscontri istologici e outcome.

Pagina 15 di 30

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.