Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6761 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Eleonora Malerba Med Vet PhD

Eleonora Malerba Med Vet PhD

polIl microbiota intestinale è strettamente correlato alla salute dell'ospite ed è fortemente influenzato dalla composizione della dieta. Nell’allevamento del bestiame, le erbe cinesi vengono solitamente utilizzate come additivi per mangimi naturali.

Il presente studio ha indagato l'influenza dell'integrazione con polveri di tè verde e di foglie di gelso sul microbiota intestinale del pollo.

furoLo scopo di questo studio era quello di confrontare lo Shirmer tear test (STT) e lo standardized endodontic absorbent paper point tear test (PPTT) nel furetto (Mustela putorius furo) e stabilire il range di normalità per il PPTT.

Nello studio sono stati inclusi 66 occhi di 33 furetti sani (17 maschi e 16 femmine) di età compresa tra i 10 e i 120 mesi. La misurazione ottenuta con lo STT è stata di 7,4 ± 1,9 mm/min; quella ottenuta con il PPTT è stata di 12,6 ± 2,4 mm/min. Non ci sono state differenze significative tra i valori misurati dall’occhio destro e quelli misurati dall’occhio (P = 0,29), nè tra i diversi gruppi di età (P = 0,16); diversamente c'era una differenza significativa tra maschi e femmine (P = 0,03).

Martedì, 12 Marzo 2019 17:41

Pancreatite e danno renale acuto nei cani

pakiLa pancreatite acuta e il danno renale acuto sono comorbidità ben documentate in medicina umana. I cani che sviluppano un danno renale acuto durante il ricovero hanno tassi di mortalità significativamente più alti rispetto a quelli che non lo sviluppano.

Gli scopi di questo studio erano valutare la prevalenza del danno renale acuto in cani con pancreatite acuta e indagare il valore prognostico di vari parametri clinicopatologici.

ttfGiardia intestinalis e Tritrichomonas fetus sono 2 protozoi che di frequente parassitano il tratto gastrointestinale dei gatti domestici. Dal momento che il trattamento di questi due parassiti è differente, è fondamentale confermare la presenza di uno o entrambi gli agenti patogeni prima di decidere la terapia da intraprendere.

In questo studio sono state valutate le performance di un test basato sulla PCR real-time (Small Animal Diarrhoea panel), che rileva il DNA sia di G. intestinalis che di T. fetus. La sensibilità e la specificità del test sono state comparate con saggi PCR real-time di riferimento, utilizzando 105 campioni fecali, di cui il 39,05% (n = 41) positivi per G. intestinalis e il 30,48% (n = 32) positivi per T. fetus.

Lunedì, 04 Marzo 2019 21:17

Pulsossimetria nei cani brachicefali sani

brachiLa sindrome brachicefalica (SB) è caratterizzata da un aumento delle resistenze a carico delle vie aeree superiori a causa di anomalie conformazionali caratteristiche delle razze brachicefale.

In questo studio prospettico, sono stati valutati i valori di pulsossimetria (SpO2) e le concentrazioni dei gas nel sangue arterioso di 18 cani brachicefali (CB) sani e confrontato questi valori con quelli di 18 cani mesocefali e dolicocefali (CMD) sani.

mctI mastocitomi (MCT), nella specie canina, costituiscono quasi il 25% delle neoplasie cutanee. Il comportamento biologico di questo tumore può essere previsto sulla base delle caratteristiche istopatologiche che, però, sono soggette alla variabilità intra- e inter-osservatore. Per evitare questa variabilità, sono stati studiati diversi marker complementari. L'integrità della matrice extracellulare (MEC) può svolgere un ruolo protettivo contro la progressione tumorale e, quando compromessa, può favorire la proliferazione cellulare, l'angiogenesi, l'invasione e lo sviluppo di metastasi.

L’obiettivo di questo studio era quello di studiare il ruolo prognostico della quantificazione del collagene e delle fibre elastiche in corso di MCT.

aneL’obiettivo di questo studio prospettico di coorte era quello di indagare gli effetti di una bassa dose di dexmedetomidina (DEX) seguita da un’infusione a velocità costante (CRI, constant rate infusion) e dell’antagonismo con atipamezolo sulle attività sistolica e diastolica in 11 gatti sani sottoposti ad anestesia con isofluorano.

Dopo aver effettuato un esame ecocardiografico transtoracico (EET), a ciascun gatto sono stati somministrati 5 μg/kg di DEX per via intramuscolare (IM). Dopo 10 minuti, è stato valutato il grado di sedazione, sono stati registrati eventuali effetti avversi ed è stato effettuato un secondo EET. Circa 40 minuti dopo la somministrazione di DEX, è stata indotta l'anestesia con isoflurano e con una CRI di DEX alla dose di 1 μg/kg/h per 80 minuti. Le variabili fisiologiche sono state registrate ogni 10 minuti e l’EET è stato ripetuto 10, 30 e 60 minuti dopo l'inizio dell'anestesia. Una volta interrotta la CRI di DEX, il suo effetto è stato antagonizzato mediante la somministrazione IM di 30 μg/kg di atipamezolo e, 10 minuti dopo, è stato ripetuto un ultimo EET.

aeluroL’Aelurostrongylus abstrusus è un nematode della specie felina diffuso in tutto il mondo. I gatti infetti manifestano segni clinici molto variabili, talvolta lievi (secrezione nasale o tosse), talvolta molto gravi (serie difficoltà respiratorie).

Gli scopi di questo studio sieroepidemiologico erano quello di definire la prevalenza dell’infezione sostenuta da A. abstrusus nei gatti in Svizzera, individuare potenziali fattori di rischio e valutare la distribuzione biogeografica al fine di indagare l'influenza della temperatura e dell'altitudine sulla presenza di questo parassita.

2211L’obiettivo di questo studio clinico prospettico era quello di determinare la capacità delle concentrazioni di creatinchinasi (CK) plasmatica e peritoneale di prevedere la presenza di una lesione con strangolamento nei cavalli in colica.

L'attività della CK è stata misurata dal liquido peritoneale e dal plasma di 10 cavalli sani (gruppo di controllo) e di 61 cavalli in colica, di cui 40 con lesioni non strangolanti e 21 con lesioni strangolanti.

3 28Le diete ricche di carboidrati possono aumentare l'escrezione urinaria di cromo (Cr) e, di conseguenza, aumentarne il fabbisogno.

Questo studio aveva la finalità di valutare l'influenza esercitata dal tipo di cereale (orzo o mais) e dalla supplementazione di Cr sull'assunzione di cibo, sul comportamento alimentare e sull'aumento di peso nei vitelli da latte.

Pagina 22 di 44

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.