Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6771 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Domenica, 22 Marzo 2020 10:11

Fruttosamine ed emoglobina glicata

doggliccotrlL’obiettivo di questo studio era quello di valutare le performance di 2 metodiche per la misurazione della concentrazione sierica delle fruttosamine e dell’emoglobina glicata (HbA1c) e confrontare l'utilità delle 2 proteine glicate per la valutazione del controllo glicemico nei cani con diabete mellito.

Per il primo scopo sono stati impiegati campioni di sangue di 40 cani sani, di 13 cani diabetici e di 23 cani anemici normoglicemici; per il secondo scopo, sono state valutate un totale di 200 visite di controllo in 46 cani diabetici.

blinesLa finalità di questo studio prospettico di tipo multicentrico era quella di indagare se l'ecografia polmonare (LUS, lung ultrasonography) eseguita nelle porzioni di polmone che avvolgono il cuore e che sono in contatto con il pericardio (LUS pericardica), possa essere utilizzata per la diagnosi di edema polmonare cardiogeno (CPE, cardiogenic pulmonary edema) nei cani con malattia degenerativa della valvola mitrale (DMVD, degenerative mitral valve disease).

Lo studio ha incluso 15 cani sani (gruppo di controllo) e 26 cani con DMVD, questi ultimi divisi in due gruppi a seconda della presenza (n=11) o meno (n=15) di CPE. In tutti i cani sono state effettuate delle radiografie toraciche, l'ecocardiografia e la LUS pericardica. Per quanto riguarda quest’ultima, la scansione in asse corto del ventricolo sinistro è stata ottenuta con una sonda cardiaca (cane in posizione di riposo parasternale destra) ed è stato quantificato il numero di linee B. L’accuratezza della LUS pericardica per la diagnosi di CPE è stata valutata usando come standard di riferimento la radiografia toracica.

kidney 1762218Nella medicina bovina l'analisi delle urine non viene abitualmente utilizzata e non esistono evidenze che il rapporto proteine/creatinina urinarie (UPC) possa avere una utilità nella diagnosi di malattie renali in questa specie.

L'obiettivo di questo studio era quello di quantificare l’UPC in bovini clinicamente sani ma con diverse malattie renali subcliniche al fine di indagare se l'UPC possa svolgere un ruolo nel differenziare i bovini con patologia renale subclinica da quelli senza.

Domenica, 15 Marzo 2020 21:24

Tumori nella specie felina

SCC catNella specie felina i tumori sono meno comuni che nella specie canina e rappresentano la principale causa di morte tra i soggetti più anziani.

L'obiettivo di questo studio, che ha coinvolto 3 laboratori situati nel centro Italia, era quello di analizzare un ampio data-set di tumori diagnosticati istologicamente (n=680) al fine di identificare gli istotipi più comuni, l'influenza esercitata dall'età e dal sesso e individuare eventuali sedi topografiche maggiormente rappresentate.

Domenica, 15 Marzo 2020 21:11

Sildenafil nel cane

Dogs Heart Rug Le informazioni relative alla farmacocinetica del sildenafil orale nei cani con ipertensione polmonare sono limitate.

In questo studio è stata indagata la farmacocinetica del sildenafil orale in un modello canino di ipertensione polmonare tromboembolica cronica (CEPH, chronic embolic pulmonary hypertension).

Mercoledì, 11 Marzo 2020 07:48

Mastite bovina: ruolo della Klebsiella

dettaglio della mammella della mucca dell holstein 34747885Al genere Klebsiella appartengono diverse specie di patogeni opportunisti comunemente riconosciuti come agenti ambientali di mastite clinica. Tale infezione si associa a ripercussioni significative sia sull’individuo che sull’allevamento.

Lo scopo di questo studio era quello di caratterizzare le specie di Klebsiella coinvolte in casi clinici di mastite in Canada.

Mercoledì, 11 Marzo 2020 07:41

Sieroprevalenza della toxoplasmosi

felidiI felidi (gatti domestici e selvatici) svolgono un ruolo cruciale nell'epidemiologia del parassita Toxoplasma gondii in quanto sono gli unici ospiti in grado di espellere nell’ambiente le oocisti resistenti.

Questo studio si è posto l’obiettivo di revisionare la letteratura degli ultimi 50 anni (1967-2017) al fine di stimare la prevalenza globale di T. gondii nei felidi.

anesL’obiettivo di questo studio sperimentale cross-over era quello di valutare gli effetti della somministrazione endovenosa di maropitant sulla pressione arteriosa in cani sani svegli e negli stessi cani in condizioni di anestesia generale.

Otto Beagle adulti sani hanno ricevuto Maropitant (1 mg/kg) per via endovenosa nelle seguenti condizioni: 1) svegli con monitoraggio della pressione arteriosa non invasivo (ScNIBP), 2) svegli con monitoraggio della pressione arteriosa invasiva (ScIBP), 3) premedicati con acepromazina IM (0,005 mg/kg) e butorfanolo IM (0,2 mg/kg) indotti con propofol e anestetizzati con isoflurano (AgAB) e 4) premedicati con dexmedetomidina IM (0,005 mg/kg) e butorfanolo IM (0,2 mg/kg) indotti con propofol e anestetizzati con isoflurano (AgDB). La frequenza cardiaca (FC), la pressione sanguigna sistolica (SAP), diastolica (DAP) e media (MAP) sono state registrate prima dell'iniezione di maropitant (basale), durante i primi 60 secondi di iniezione, durante i secondi 60 secondi di iniezione, alla fine dell'iniezione e ad intervalli di 2 minuti per i 18 minuti successivi all'iniezione.

Venerdì, 06 Marzo 2020 07:41

Angio-TC nella pancreatite acuta

pancreatite acutaL'angiografia tramite tomografia computerizzata (CTA, computed tomographic angiography) è risultata essere uno strumento utile nella diagnosi di pancreatite acuta nel cane, nell'identificazione della necrosi pancreatica e nel riscontro di complicanze. Nell’uomo e nel cane è stata dimostrata una correlazione tra l'evidenza di necrosi pancreatica alla CTA e un outcome peggiore; una diagnosi precoce e un intervento tempestivo possono migliorare l’outcome di questi pazienti. Solitamente nell'uomo, la necrosi pancreatica è evidente alla CTA entro 48 ore dalla comparsa dei segni clinici, per questo motivo, vengono spesso eseguite CTA seriali. In letteratura veterinaria non sono presenti informazioni riguardo le tempistiche della CTA e l'esecuzione di CTA seriali nei cani con pancreatite acuta.

In questo studio prospettico, la CTA è stata eseguita, in cani con pancreatite acuta, al momento del ricovero e dopo 3-5 giorni per determinare se la presenza di necrosi pancreatica o di complicazioni venissero sotto-diagnosticate alla CTA effettuata al momento dell’ospedalizzazione. Gli studi di CTA sono stati esaminati per identificare: variazioni delle dimensioni del pancreas, variazioni dell’enhancement pancreatico e caratteristiche dei tessuti e dei vasi peri-pancreatici.

vet trapUno studio prospettico ha indagato sicurezza, attuabilità e utilità della tomografia computerizzata total body (WBCT, whole body computed tomography) nei pazienti con politrauma. Un secondo obiettivo consisteva nel descrivere, in questi pazienti, l'utilizzo del dispositivo di contenimento VetMouse per l’esecuzione della WBCT in sedazione.

Ogni gatto o cane di peso inferiore ai 20 Kg, arrivato in pronto soccorso a seguito di un politrauma era includibile nello studio. Prima di essere posizionati nel dispositivo VetMouse, i pazienti sono stati trattati con somministrazione di analgesici e sedativi. È stata quindi eseguita la WBCT.

Pagina 2 di 40

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.