Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6617 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Giovedì, 04 Ottobre 2018 00:17

Sindrome alveolo-interstiziale in cani e gatti

Figure 2A for webLa sindrome alveolo-interstiziale polmonare (SAI) comprende molte condizioni patologiche eterogenee (sia acute che croniche) che hanno in comune un diffuso coinvolgimento dell’interstizio con riduzione della capacità di scambio alveolo-capillare e insufficienza respiratoria più o meno grave.

Lo scopo di questo studio prospettico era quello di confrontare la capacità diagnostica dell’ecografia polmonare (EP) e della radiografia toracica (RT) nel valutare la distribuzione della SAI.

ShmooL’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di indagare dei modelli prognostici in una popolazione di cani con danno renale acuto (AKI, Acute Kidney Disease) e con danno renale acuto su una malattia renale cronica (AKI su CKD, Chronic Kidney Disease) gestiti con emodialisi.

Lo studio ha incluso 40 cani con reperti anamnestici, clinici, di diagnostica per immagini ed esami di laboratorio compatibili con AKI o AKI su CKD gestiti con emodialisi intermittente. Su tutti i cani è stato applicato un sistema di punteggio precedentemente descritto e già valutato in cani con AKI.

friesian eyeL’obiettivo di questo studio crossover randomizzato era quello di confrontare l'efficacia e la durata d’azione di tre anestetici locali, somministrati nello spazio subcongiuntivale, sulla sensibilità corneale nei cavalli.

Sono stati impiegati 8 cavalli adulti sani, a ciascuno dei quali sono stati somministrati 0,2 ml di bupivacaina (0,5%), di lidocaina (2%), di mepivacaina (2%) o di soluzione salina in uno dei due occhi (l'occhio controlaterale fungeva da controllo). Ciascun trattamento è stato effettuato una volta ed è stato seguito da un periodo di washout di due settimane. La sensibilità corneale (SnC) è stata misurata in entrambi gli occhi con un estesiometro di Cochet-Bonnet prima della sedazione con xilazina, dopo la sedazione e a intervalli di 10 minuti dopo somministrazione subcongiuntivale dell’anestetico fino a quando la sensibilità corneale non fosse tornata normale.

Martedì, 25 Settembre 2018 18:40

Trasudato pleurico ricco di linfociti nei gatti

gatto non chiloI versamenti pleurici “linforragici” non-chilosi sono versamenti trasudatizi caratterizzati dalla presenza predominante di linfociti; tuttavia, non contenendo chilomicroni, non hanno il classico aspetto lattiginoso tipico del versamento chiloso. Nei gatti, questo tipo di versamento è stato associato a patologie cardiache, ma mancano studi sull’argomento.

L’obiettivo di questo studio è quello di indagare l’associazione tra versamento ricco di linfociti non-chiloso e la patologia primaria sottostante.

ipotiroidismo ghUna bassa concentrazione plasmatica di tiroxina totale (TT4) associata ad una concentrazione plasmatica di TSH all’interno del range di riferimento non permette di distinguere tra cani con ipotiroidismo e cani con patologie non-tiroidee (NTI, nonthyroidal illness). In corso di ipotiroidismo è stato osservato un aumentato rilascio dell’ormone della crescita (GH, growth hormone), conseguente all’aumentata attività del TRH (Thyrotropin releasing hormone) che, nei soggetti ipotiroidei, viene secreto in maggiore quantità al fine di stimolare la secrezione di TSH.

L’ipotesi degli autori di questo studio caso-controllo è che le concentrazioni di GH basali e post stimolazione con TRH possano essere usate per distinguere i cani con ipotiroidismo da quelli con NTI.

Martedì, 25 Settembre 2018 18:22

Castrazione scrotale o prescrotale nel coniglio

rabbit castrationLa castrazione dei conigli può essere ottenuta con diverse tecniche chirurgiche. Attualmente, la scelta della tecnica da utilizzare dipende dalle preferenze del chirurgo poiché manca un confronto oggettivo che induca a sceglierne una piuttosto che un’altra.

Lo scopo di questo studio era quello di confrontare gli approcci scrotale e prescrotale nei conigli da compagnia.Per permettere il confronto, sono stati comparati tra loro la durata della chirurgia e dell'anestesia, come fosse l'appetito e la produzione di feci nel periodo postoperatorio e quali fossero le complicanze postoperatorie.

sirs horseL'infiammazione sistemica è una causa riconosciuta di disregolazione dell'insulina in molte specie, ma la letteratura riguardante l’andamento delle concentrazioni di insulina e glucosio nei cavalli adulti con sindrome da risposta infiammatoria sistemica (SIRS, systemic inflammatory response syndrome) è carente.

Uno studio prospettico ha valutato la relazione esistente tra le concentrazioni ematiche di insulina e glucosio con la probabilità di sopravvivenza in 58 cavalli adulti con diagnosi di SIRS.

amfL'attività infiammatoria e degenerativa all'interno delle articolazioni può essere studiata in vivo tramite l'analisi di biomarcatori del liquido sinoviale (LS), coinvolti nei processi infiammatori e di turnover tissutale.

Lo scopo di questo studio era quello di indagare la risposta di specifici biomarcatori del LS dopo trattamento intrarticolare con acido ialuronico non-animale stabilizzato (NASHA, non-animal stabilized hyaluronic acid) ad alto peso molecolare. L’ipotesi degli autori era che le concentrazioni nel LS di prostaglandina E2 (PGE2), di sostanza P, dell’epitopo 846 localizzato nell’area ricca di condroitin solfato della molecola di aggrecano (CS846) e del carbossipeptide del collagene tipo II (CPII) diminuissero maggiormente nei cavalli trattati con NASHA rispetto al gruppo placebo.

estr discUno studio retrospettivo si è posto l’obiettivo di quantificare il tempo necessario per riacquisire la funzione deambulatoria e la minzione in cani sottoposti a intervento chirurgico per estrusione del disco intervertebrale di tipo I di Hansen a livello toraco-lombare e ha valutato se queste tempistiche fossero correlate al punteggio preoperatorio ottenuto utilizzando la scala di Frankel modificata (SdFM).

A questo scopo sono state esaminate le cartelle cliniche di 54 cani di peso <20 kg dei quali sono stati raccolti i dati relativi ai referti di TC e RM, il segnalamento, i segni clinici e la loro durata, il punteggio preoperatorio della SdFM, il grado di compressione del midollo spinale, il tipo di trattamento medico e chirurgico effettuati e il tempo necessario (dalla chirurgia) per riacquisire la funzione deambulatoria e la minzione.

sdmIl grasso, nei polli da carne, è un effetto collaterale indesiderato, indotto dalla selezione genetica.

In questo studio, è stata introdotta la polvere di sedano di montagna come integratore alimentare al fine di sopprimere la lipogenesi e migliorare lo stato antiossidante.

Pagina 24 di 34

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.