Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6493 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

thumb 92413L’obiettivo di questo studio multicentrico era quello di valutare la sicurezza e l’efficacia di una soluzione orale di telmisartan per il trattamento dell'ipertensione arteriosa sistemica nella specie felina.

Sono stati inclusi gatti di proprietà con pressione arteriosa sistolica indiretta (PASI) di 160-200 mmHg, confermata con misurazioni ripetute. Lo studio prevedeva una fase di efficacia, della durata di 28 giorni, condotta in maniera prospettica, randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo, e una fase di utilizzo prolungato del telmisartan della durata di 154 giorni. I gatti ipertesi sono stati suddivisi, in maniera randomizzata, in 2 gruppi: il gruppo test al quale sono stati somministrati 1,5 mg/kg di telmisartan per via orale ogni 12 ore per 14 giorni, seguiti da 2 mg/kg ogni 24 ore per via orale; nel gruppo controllo è stato somministrato un volume equivalente di placebo. La PASI è stata misurata ai giorni 0, 14 e 28. La variazione della PASI rispetto al valore basale è stata calcolata ai giorni 14 e 28. Il telmisartan è stato definito efficace qualora avesse determinato una riduzione significativa della PASI rispetto al valore basale al giorno 14, e qualora questa riduzione fosse stata clinicamente rilevante (> 20 mmHg) al giorno 28.

laparoQuesto studio retrospettivo ha indagato se la percentuale di complicazioni, sia quelle generali che quelle connesse alla guarigione delle ferite, fosse inferiore nelle cagne sottoposte a ovariectomia laparoscopica rispetto a quelle sottoposte a ovariectomia laparotomica.

Le complicazioni generali sono state descritte e classificate utilizzando il sistema di classificazione di Clavien-Dindo.

Martedì, 30 Aprile 2019 19:13

Papillomavirus bovino

BPVI Papillomavirus sono, tra i virus animali, quelli con la più vasta diffusione, considerato che molti ospiti possono albergare anche più specie differenti.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare il profilo ematologico e immunofenotipico di bovini infetti dal Papillomavirus bovino (BPV, bovine papillomavirus).

Domenica, 28 Aprile 2019 23:37

Efficacia del telmisartan nei gatti ipertesi

Cat PetMapQuesto studio prospettico, multicentrico, controllato con placebo, randomizzato, in doppio cieco aveva l’obiettivo di indagare l'efficacia della soluzione orale di telmisartan nel controllare la pressione arteriosa sistemica (PAS) nei gatti con ipertensione.

Sono stati inclusi 285 gatti di proprietà ipertesi con PAS ≥160 mmHg e ≤200 mmHg e che non presentassero sintomi compatibili con danno agli organi bersaglio. I soggetti sono stati divisi, in maniera randomizzata (rapporto 2:1), in 2 gruppi: al gruppo test venivano somministrati 2 mg/kg di telmisartan per via orale ogni 24 ore; al gruppo controllo veniva somministrato un placebo utilizzando la stessa via e lo stesso intervallo di somministrazione. Lo studio era diviso in due fasi: la prima fase (fase d’efficacia) della durata di 28 giorni; la seconda fase (fase di utilizzo prolungato) della durata di 120 giorni. L'efficacia è stata considerata adeguata qualora, al giorno 14, fosse stata osservata una differenza significativa nella riduzione media della PAS tra gruppo test e gruppo controllo e qualora, al giorno 28, il gruppo test avesse raggiunto una riduzione media della PAS >20 mmHg rispetto al valore basale.

Domenica, 28 Aprile 2019 23:29

Radioterapia in corso di carcinoma tiroideo

radioLa radioterapia è il trattamento di scelta per il carcinoma tiroideo canino non asportabile chirurgicamente. Alti tassi di risposta e tempi di sopravvivenza mediani di 2 anni o più sono stati precedentemente segnalati utilizzando protocolli chemioterapici convenzionali frazionati e ipofrazionati, anche nei soggetti che presentano metastasi a distanza.

L'obiettivo di questo studio retrospettivo e descrittivo è stato quello di valutare l’outcome di cani con carcinoma tiroideo sottoposti a trattamento palliativo con radioterapia ipofrazionata.

Domenica, 28 Aprile 2019 23:14

Endotossine nei vitelli diarroici

CalfDiarrheaUno studio prospettico osservazionale ha indagato se il lipopolisaccaride (LPS) fosse presente nel plasma dei vitelli con diarrea. Il secondo obiettivo consisteva nel determinare se la concentrazione plasmatica di LPS fosse correlata con le variabili cliniche, ematologiche, biochimiche e con l’assetto acido-base e, infine, se la concentrazione di LPS diferisse tra i vitelli diarroici sopravvissuti e quelli non sopravvissuti.

Sono stati inclusi 34 vitelli di età inferiore a 28 giorni, ricoverati e trattati per la diarrea, e 30 vitelli sani come gruppo di controllo. Sono stati raccolti i dati demografici, i riscontri dell’esame fisico, i parametri emogasanalitici e biochimici e l’outcome. La concentrazione plasmatica di LPS è stata determinata, sia nei vitelli diarroici sia nel gruppo di controllo, usando un saggio ELISA specifico per il bovino.

Lunedì, 08 Aprile 2019 19:28

Chemioterapia in corso di linfoma equino

imagesIn letteratura, le informazioni prognostiche relative al linfoma equino sono scadenti e il trattamento è spesso palliativo.

Questo case series retrospettivo ha lo scopo di fornire informazioni riguardo l’outcome a lungo termine di 15 cavalli con linfoma sottoposti a chemioterapia.

downloadLo scopo di questo studio retrospettivo era quello di descrivere la posizione e la distribuzione delle fratture craniomaxillofacciali (CMF) in 45 gatti che avevano subito un trauma cranico a seguito del quale avevano riportato una o più fratture CMF diagnosticate tramite esame di tomografia computerizzata (TC).

Ai fini dello studio, lo scheletro CMF è stato suddiviso in 15 regioni anatomiche funzionali e, sulla base delle immagini TC, i siti di frattura sono stati assegnati a una di queste regioni anatomiche.

ryan hypercalciuriaandbone teaserLe persone con ipercalciuria idiopatica (II) e urolitiasi da ossalato di calcio (CaOx) presentano spesso un aumentato riassorbimento osseo; il turnover osseo nei cani con le stesse problematiche non è ancora stato indagato.

Lo scopo di questo studio retrospettivo era quello di verificare se le concentrazioni di un marcatore di riassorbimento osseo, il β-crosslaps, fossero significativamente alterate in cani con II e urolitiasi da CaOx rispetto ad un gruppo di controllo.

Lunedì, 08 Aprile 2019 19:12

Teofillina transdermica nei gatti

Transdermal CatL’obiettivo primario di questo studio era quello di stabilire se la somministrazione cronica una volta al giorno di teofillina transdermica fosse efficace nel determinare concentrazioni sieriche terapeutiche e, secondariamente, quello di confrontare tra loro due diverse formulazioni di teofillina transdermica.

Sette gatti sani, di età compresa tra 1 e 10 anni, sono stati valutati in un disegno crossover bidirezionale, randomizzato, in doppio cieco. Questi soggetti hanno ricevuto teofillina transdermica alla dose di 15 mg/kg per 21 giorni nella formulazione di organogel di lecitina pluronica (PLO, Pluronic Lecithin Organogel) o nella formulazione Lipoderm. Il giorno 22, campioni di sangue sono stati prelevati 2, 6, 14 e 24 ore dopo la somministrazione. Dopo un periodo di washout di 14 giorni, è stato prelevato un campione di sangue al fine di verificare che le concentrazioni sieriche di teofillina non fossero più rilevabili. A quel punto è stato somministrato il secondo tipo di formulazione per un periodo di altri 21 giorni e il campionamento è stato ripetuto come già descritto. Le concentrazioni sieriche di teofillina sono state determinate utilizzando un test immunologico automatizzato.

Pagina 6 di 28

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.