Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6538 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

BSVDUno studio prospettico randomizzato, condotto su 30 gatte intere, ha descritto una tecnica di ovariectomia laparoscopica assistita (LAO, laparoscopically assisted ovariectomy) in cui la chiusura dei vasi viene effettuata o tramite un dispositivo bipolare per la sigillatura dei vasi (BVSD, bipolar vessel sealing device) o tramite legatura. Inoltre è stato confrontato l’outcome tra le gatte sottoposte a questa procedura e quelle sottoposte ad ovarioisterectomia a cielo aperto (OHE, ovariohysterectomy).

Le 30 gatte sono state suddivise in 3 gruppi: LAO con BVSD (gruppo A), LAO con legatura (gruppo B) e OHE con legatura (gruppo C). Sono stati confrontati tra loro le durate delle procedure, le complicazioni chirurgiche, la glicemia e la cortisolemia (prima dell'intervento e a 1, 2, 4, 6, 12 e 24 ore dopo l'intervento) e, infine, il grado di algia post-chirurgica tramite una scala del dolore (fino a 48 ore dopo l'intervento).

diuresi cavalloLa terapia diuretica rappresenta il cardine per la gestione dell'insufficienza cardiaca congestizia nei cavalli, ma il suo utilizzo è limitato a farmaci iniettabili poiché attualmente nessun dato supporta l'uso di diuretici d’ansa per via orale (PO, per os).

Uno studio prospettico ha analizzato le proprietà farmacocinetiche e farmacodinamiche della torsemide somministrata per via orale e ha valutato se possa essere utilizzata in alternativa ai diuretici iniettabili nel cavallo.
A questo scopo è stato delineato il profilo farmacocinetico di una singola dose (6 mg/kg PO) di torasemide e sono stati analizzati gli effetti farmacodinamici della somministrazione di torsemide a lungo termine (2 mg/kg PO q12h) per 6 giorni in 6 fattrici adulte sane.

diarreaUno studio prospettico, randomizzato, in cieco ha valutato se la supplementazione con metronidazolo apportasse dei benefici alla terapia con amoxicillina-acido clavulanico in cani con diarrea emorragica.

Sono stati inclusi 34 cani con diarrea emorragica, presente da meno di 3 giorni, che necessitassero di fluidoterapia per via endovenosa. I cani sono stati suddivisi, in modo randomizzato, per ricevere metronidazolo (gruppo metronidazolo) o soluzione salina (gruppo di controllo) in aggiunta alla terapia di supporto standard (amoxicillina-acido clavulanico, fluidoterapia endovenosa, buprenorfina e omeprazolo). L’efficacia del trattamento è stata valutata in base alla durata del ricovero e al punteggio di uno score clinico valutato giornalmente.

cuore gattoÈ stato riportato che i livelli plasmatici di peptide natriuretico atriale (ANP, atrial natriuretic peptide) sono elevati nei gatti con cardiomiopatia.

Uno studio prospettico di tipo multicentrico ha indagato l'accuratezza diagnostica della concentrazione di ANP nel plasma come indicatore della gravità delle cardiomiopatie.

riminiLa sterilizzazione chirurgica rappresenta tutt’oggi l’unico metodo definitivo di contraccezione nel cane e nel gatto. Per quanto si tratti di una procedura semplice e rapida, non è priva di rischi chirurgici, anestesiologici e di possibili complicazioni.

Maria Carmela Pisu conduce un dibattito sui pro e contro della sterilizzazione. Al fine di affrontare l’argomento da tutti i punti di vista, sono stati invitati a partecipare alla tavola rotonda specialisti nel campo della riproduzione, del comportamento, della chirurgia e dell’anestesia: Michela Beccaglia (DVM, Dr Ric, Dipl ECAR, Milano), Maria Chiara Catalani (DVM esperto in comportamento, PhD, Ancona), Federico Massari (DVM, Dipl ECVS, Milano) e Luca Zilberstein (DVM, PhD, Dipl ECVAA, Francia).

catetere centraleUno studio osservazionale prospettico ha descritto le problematiche rilevate durante il posizionamento del catetere venoso centrale, le condizioni associate al fallimento del cateterismo e le complicazioni connesse alla gestione del catetere venoso centrale.

Sono stati inclusi 27 cani e 20 gatti ricoverati nel reparto di terapia intensiva di un ospedale veterinario universitario.

caniLa dimetilarginina simmetrica (SDMA, symmetric dimethylarginine) è uno strumento di screening per l’identificazione precoce di disfunzione renale e per il monitoraggio terapeutico in corso di malattia renale cronica (CKD, chronic kidney disease). Attualmente non ci sono studi che stabiliscano l'idoneità di questo parametro sulla base di un intervallo di riferimento definito su una popolazione generica.

Uno studio prospettico, osservazionale condotto su cani apparentemente sani ha determinato la variabilità biologica, l’indice di individualità (IOI, index of individuality), la differenza critica tra misurazioni sequenziali (CD, critical difference) ed il numero di misurazioni necessarie per determinare il set point omeostatico (HSP, homeostatic set point) per SDMA e creatinina sierica (sCr, serum creatinine).

cuteUno studio sperimentale condotto su 25 cavalli sani senza segni clinici di malattia cutanea ha determinato l'efficacia e la tolleranza dermica di un innovativo antisettico cutaneo a base di alcool (ABSA, alcohol-based skin antiseptic).

In ciascun cavallo sono state tosate 4 aree dell’addome assegnate in modo casuale a un protocollo di asepsi: con soluzione salina (gruppo di controllo negativo), con clorexidina gluconato seguita da alcol isopropilico (gruppo di controllo positivo), con soluzione salina seguita dall’ABSA (gruppo ABSA A), con uno shampoo commerciale per cavalli seguito dall’ABSA (gruppo ABSA B). I tamponi microbiologici sono stati ottenuti da ciascun sito e coltivati su piastre di agar sale di MacConkey e mannitolo. Le unità formanti colonia sono state contate 18-24 ore dopo. L’insorgenza di reazione cutanea è stata valutata in tutti i siti subito prima, immediatamente dopo, 1 ora dopo e 24 ore dopo l’esecuzione del protocollo antisettico.

miciL’herpesvirus felino di tipo 1 (FHV-1, Feline Herpesvirus type 1) e il calicivirus felino (FCV, Feline Calicivirus) sono i più importanti agenti infettivi responsabili di malattia respiratoria nei gatti. Le coinfezioni da FHV-1 e FCV sono comuni nei gatti con malattia del tratto respiratorio superiore, ma non è noto se tali coinfezioni si verifichino anche nei gatti con polmonite.

Uno studio ha valutato dal punto di vista istopatologico e immunoistochimico la presenza, in campioni di tessuto polmonare, di una coinfezione da FCV nei gattini con polmonite sostenuta da FHV-1.

Angiostrongylus vasorum larva detected by the Baermann techniqueL'angiostrongilosi è considerata una malattia emergente in alcune aree del nostro continente. La rilevazione di larve di primo stadio nelle feci utilizzando il metodo Baermann ha una sensibilità imperfetta.

Uno studio retrospettivo ha indagato l'efficacia di test diagnostici non invasivi effettuati su campioni di sangue e feci nel diagnosticare l’angiostrongilosi confrontandoli con la PCR eseguita su materiale ottenuto mediante lavaggio broncoalveolare (BAL) in un piccolo gruppo costituito da 7 cani dispnoici con tosse e infezione naturale sostenuta da Angiostrongylus vasorum.

Pagina 23 di 30

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.