Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6493 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

Gaia Carotenuto Med Vet PhDstudent

downloadUno studio ha valutato se il ricorso ad un protocollo procinetico preoperatorio che prevedeva l’infusione a velocità costante della cisapride, un agonista serotoninergico del recettore 5-HT4, riducesse il rischio di polmonite da aspirazione nel periodo postoperatorio in cani sottoposti a lateralizzazione monolaterale della cartilagine aritenoide rispetto ad una popolazione di controllo.

Le cartelle cliniche di cani sottoposti a lateralizzazione aritenoidea monolaterale come trattamento della paralisi laringea sono state esaminate al fine di raccogliere le informazioni di carattere anamnestico, i reperti di imaging, la durata dell’anestesia e della chirurgia, le terapie somministrate nel periodo perioperatorio e per capire se l'intervento chirurgico fosse stato eseguito in emergenza. Inoltre, sono stati registrati i casi in cui i pazienti hanno sviluppato polmonite da aspirazione nelle prime 72 ore dopo l'intervento chirurgico. Il gruppo di studio ha ricevuto un'infusione continua preoperatoria con cisapride mentre i cani del gruppo di controllo no.

ImmagineGli obiettivi di questo studio retrospettivo erano quello di identificare i reperti ultrasonografici dei gatti con danno renale acuto (AKI, acute kidney injury) e di valutare se avessero un valore prognostico.

Dal database di un ospedale britannico sono state raccolte le informazioni relative ai gatti che si presentavano con un AKI negli anni compresi tra il 2007 e il 2016. I pazienti con malattia renale cronica sono stati esclusi dall’indagine. Le immagini ecografiche di ciascun paziente sono state esaminate per valutare la presenza di sei anomalie ultrasonografiche renali: nefromegalia, ecogenicità della corticale e della midollare, pielectasia e presenza di fluido retroperitoneale e peritoneale. A seconda della presenza/assenza di tali anomalie è stato assegnato un punteggio da 0 a 6 e, infine, è stata valutata l’associazione tra il punteggio ottenuto con l’oliguria/anuria e con la sopravvivenza.

Venerdì, 24 Maggio 2019 00:41

Ernia diaframmatica nel coniglio

xL'obiettivo di questo studio era quello di descrivere le caratteristiche cliniche associate all’ernia diaframmatica nel coniglio e valutare l'efficacia di diversi trattamenti.

Lo studio ha incluso 16 conigli domestici di cui sono stati registrati i dati relativi al sesso, età alla diagnosi, segni clinici, esiti degli esami, trattamento e prognosi. I soggetti erano valutati sulla base dell’esame fsico, esame radiografico ed ecografico, tomografia computerizzata, laparotomia esplorativa e istopatologia.

shunt 7 crop u19920L’obiettivo di questo studio retrospettivo multi-istituzionale era quello di riportare l'incidenza delle crisi convulsive post-riduzione (CCPR) in cani sottoposti a riduzione chirurgica di un singolo shunt portosistemico extraepatico e confrontare l'incidenza di tali crisi tra cani che hanno ricevuto o meno un trattamento preventivo con levetiracetam (LEV).

Sono state esaminate le cartelle cliniche di 940 cani sottoposti a riduzione chirurgica di un singolo shunt portosistemico extraepatico e che avessero sviluppato CCPR entro 7 giorni dall’intervento. I cani sono stati divisi in 3 gruppi: nessun trattamento con LEV (LEV-); LEV ad una dose ≥ 15 mg/kg ogni 8 ore per almeno le 24 ore che precedevano l'intervento oppure una dose di carico endovenosa di 60 mg/kg perioperatoria, seguiti da somministrazioni ogni 8 ore ad una dose ≥ 15 mg/kg dopo l'intervento (LEV1); e LEV ad una dose < 15 mg/kg ogni 8 ore, per meno di 24 ore prima dell'intervento o continuato sempre ad una dose < 15 mg/kg ogni 8 ore dopo l'intervento (LEV2).

cat sedative for travelAlcuni studi hanno dimostrato che la somministrazione degli alfa-2 agonisti aumenta i valori di glicemia in diverse specie.

L’obiettivo di questo studio crossover randomizzato era quello di approfondire l'effetto della dexmedetomidina sulle concentrazioni di glucosio e su quelle degli ormoni che ne regolano l’omeostasi nei gatti sani.

mastIl batterio Escherichia coli causa, in tutto il mondo, un numero significativo di casi di mastite clinica nei bovini da latte. La sensibilità antimicrobica di E. coli è importante per la salute umana e animale. Studi di sorveglianza hanno rilevato che l'efficacia della maggior parte degli antibiotici è sostanzialmente preservata, ma è stata segnalata la presenza di colonie di E. coli isolate da casi di mastite clinica che producono beta-lattamasi in grado di conferire una resistenza multi-farmaco.

Lo scopo di questo studio era quello di stabilire se un terreno di agar MacConkey integrato con 8 mg/L di ceftiofur (MC-CEF) possa essere uno strumento utile per identificare, tra le colonie di E. coli isolate dai casi di mastite bovina, quelle resistenti alle cefalosporine e quelle multiresistenti.

heartL’obiettivo di questo studio era quello di documentare la prevalenza di anomalie cardiache nei cani con meningite-arterite steroido-responsiva e valutare la risoluzione di queste anomalie dopo la terapia con corticosteroidi.

La meningite-arterite steroido-responsiva è stata diagnosticata sulla base del segnalamento, dell'esame fisico, dell’emocromo completo, dell’analisi biochimica e dell’esame del liquido cerebrospinale. In tutti i soggetti è stata effettuata l'ecocardiografia e sono state misurate le concentrazioni di proteina C-reattiva e di troponina I cardiaca prima dell’inizio della terapia corticosteroidea e dopo 10-14 giorni. Inoltre, in un gruppo di soggetti è stata misurata anche la concentrazione di fibrinogeno.

Domenica, 19 Maggio 2019 12:19

Posizionamento del sondino esofago-digiunale

fluoroL’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di descrivere l'impiego clinico di una nuova tecnica mini-invasiva per il posizionamento fluoroscopico filo-guidato di un sondino esofago-digiunale nel cane e nel gatto.

Lo studio è stato condotto su 18 cani e 2 gatti con intolleranza o controindicazioni all'alimentazione gastrica sottoposti a un tentativo di posizionamento fluoroscopico filo-guidato di un sondino esofago-digiunale.

thin cat 2 hyperthyroidIn molti gatti ipertiroidei, la misurazione della creatinina sierica (sCr) e dell'azoto ureico non consente di svelare una ridotta funzionalità renale a causa della ridotta massa muscolare e della iperfiltrazione glomerulare che caratterizzano i soggetti affetti. La dimetilarginina simmetrica (SDMA, symmetric dimethylarginine) sierica è un biomarker di funzionalità renale più precoce e più sensibile rispetto alla sCr.

L’obiettivo di questo studio prospettico era quello di valutare il ruolo di biomarker renale dell’SDMA sierica nei gatti ipertiroidei confrontando i valori di questo parametro prima del trattamento con iodio radioattivo (T0) e 1 mese dopo (T1).

Mercoledì, 15 Maggio 2019 01:39

Misurazione dell’angolo del piatto tibiale

maxresdefaultLo scopo di questo studio ex vivo era quello di determinare l'influenza esercitata dalla rotazione tibiale sulla misurazione radiografica dell'angolo del piatto tibiale (TPA, tibial plateau angle) sia nell’articolazione normale che in condizioni di rottura del legamento crociato craniale (LCCr).

A questo fine, sono stati impiegati 5 paia di arti posteriori di cadaveri esenti da osteoartrosi. Le radiografie mediolaterali delle articolazioni del ginocchio sono state effettuate a 0°, 10°, 20° e 30° di rotazione interna ed esterna della tibia, sia con il LCCr ancora integro che dopo resezione dello stesso. Due fili di Kirschner sono stati posizionati nei punti di repere craniale e caudale del piatto tibiale, e le immagini a 0° sono state nuovamente scattate, in modo da ottenere il TPA anatomico. Cinque osservatori hanno misurato il TPA due volte per ciascuna immagine.

Pagina 4 di 27

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.