Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7377 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

ANTONIO MARIA TARDO

ANTONIO MARIA TARDO

German shephard dog layingL'ipocobalaminemia nei cani è comunemente associata a patologie gastrointestinali che determinano un ridotto assorbimento e utilizzo della cobalamina. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di confrontare le concentrazioni sieriche di cobalamina tra cani con diagnosi di leishmaniosi e cani clinicamente sani e valutare possibili alterazioni delle concentrazioni sieriche di cobalamina nei cani con leishmaniosi durante il trattamento.

Sono stati inclusi nello studio, in modo prospettico, 52 cani con diagnosi di leishmaniosi e 129 cani clinicamente sani. La diagnosi di leishmaniosi si basava sulla presentazione clinica, sierologia positiva e presenza di amastigoti di Leishmania all’esame citologico linfonodale. Nel gruppo di cani con Leishmaniosi, 20 soggetti sono stati trattati con una combinazione di antimonato di meglumina e allopurinolo per 28 giorni e le concentrazioni sieriche di cobalamina sono state misurate prima dell'inizio del trattamento (timepoint 0) e nei giorni 14 e 28. 

dog caGli animali da compagnia sono suscettibili all'infezione da SARS-CoV-2 e nel Regno Unito si sono verificati casi sporadici di infezione negli animali domestici. L’obiettivo di questo studio era quello di effettuare un’indagine sierologica su larga scala sulla presenza di anticorpi neutralizzanti SARS-CoV-2 in cani e gatti nel Regno Unito.

Sono stati riportati i risultati ottenuti dall’analisi di 688 campioni di siero (454 cani, 234 gatti). I campioni sono stati collezionati da un singolo laboratorio diagnostico veterinario durante tre periodi: pre-COVID-19 (gennaio 2020), durante la prima ondata di infezioni umane nel Regno Unito (aprile-maggio 2020) e durante la seconda ondata di infezioni umane nel Regno Unito (settembre 2020-febbraio 2021).

Horse treadmillNel presente studio è stata valutata la secrezione di prolattina e ormone della crescita in risposta all'esercizio fisico e agli stress emotivi nei cavalli purosangue.

Sono state eseguite due prove: la prima prevedeva la simulazione di solo esercizio fisico e la seconda, invece, prevedeva la simulazione simultanea di esercizio fisico e stress emotivi. Lo stress da esercizio fisico è stato simulato in 4 fasi utilizzando un treadmill per cavalli: periodo di pre-esercizio (5 min), periodo di camminata (6,5 min), periodo di galoppo (3 min) e periodo di raffreddamento (10 min). Lo stress emotivo è stato simulato mostrando, durante il periodo di camminata, un video ad alto volume del pubblico in una pista da gara.

D9 Liver DiseaseLe patologie epatobiliari sono comuni nel cane; tuttavia, mancano in letteratura dei dati riguardo la frequenza e le predisposizioni di razza. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di valutare la frequenza di diverse patologie epatobiliari in una popolazione di cani nel Regno Unito e di identificare le razze che presentano un maggior rischio di sviluppare queste patologie.

Sono stati analizzati in modo retrospettivo i referti istopatologici, ottenuti tra agosto 2013 e febbraio 2018, di un singolo laboratorio diagnostico veterinario. Le patologie epatobiliari sono state classificate secondo gli standard della World Small Animal Veterinary Association e sono stati registrati la razza, l'età e il sesso degli animali. Sono stati esclusi i casi con dati incompleti o senza diagnosi definitiva. La predisposizione di razza è stata calcolata confrontando i dati con un gruppo di controllo, utilizzando odds ratio e intervalli di confidenza al 95%.

Meningioma istoIl meningioma è il tumore cerebrale primitivo più comune nei gatti, sebbene ci siano pochi studi sulle sue caratteristiche istopatologiche.

Nel presente studio sono stati esaminati 45 casi di meningioma felino per studiare i sottotipi istopatologici e le caratteristiche immunoistochimiche, compresa l'espressione della citocheratina e delle molecole di adesione cellulare.

Fotolia 53735947 XSLa dermatite digitale (Digital dermatitis, DD) è emersa negli allevamenti nordamericani, tuttavia l’impatto sulla produzione e sull'economia non sono completamente noti. Gli obiettivi di questo studio erano: (1) stimare l'impatto economico di un singolo caso di DD, pododermatite infettiva (foot rot, FR) e malattia respiratoria bovina (bovine respiratory disease, BRD) negli allevamenti bovini e (2) determinare il loro impatto sul guadagno medio giornaliero (average daily gain, ADG).

Sono stati valutati i dati sulle condizioni di salute e sulla produzione di due allevamenti bovini in un intervallo di tempo di 3 anni. Il set di dati consisteva in 77.115 record di animali, il 19,3% (14.900) di questi presentava una diagnosi di almeno una patologia. Gli animali malati sono stati classificati in cinque gruppi: DD, FR, BRD, altre malattie (other diseases, OT) e due o più malattie (two or more diseases, TM),

Geriatric Vestibular Disease in Dogs Elderly Boxer with a head tiltLa sindrome vestibolare è spesso accompagnata da nausea. I farmaci attualmente approvati per il suo trattamento sono stati sviluppati per contrastare il vomito ma non la nausea. L'efficacia dei farmaci antagonisti del recettore 5-HT3 per ridurre la nausea è stata descritta in corso chemioterapia; tuttavia, non è nota l'efficacia di questi farmaci per il trattamento della nausea secondaria a patologie vestibolari.

In questo studio multicentrico sono stati inclusi 16 cani con nausea associata alla sindrome vestibolare. L'intensità della nausea è stata analizzata prima della somministrazione di ondansetron (0,5 mg/kg EV) e 2 ore dopo, utilizzando una scala validata a 5 punti. Sono state valutate: presenza e frequenza di salivazione,  lambimento delle labbra, irrequietezza, vocalizzazioni, letargia e vomito.

Gatto DMFino al 40% della popolazione di gatti domestici è sovrappeso o obeso. L'obesità nei gatti determina insulino-resistenza attraverso molteplici meccanismi e ogni chilogrammo in eccesso di peso corporeo causa una riduzione del 30% della sensibilità insulinica. I gatti obesi e insulino-resistenti con concomitante disfunzione delle cellule beta del pancreas sono a rischio di progressione verso una condizione di diabete mellito conclamato. L’obiettivo di questa review era quello di descrivere le attuali conoscenze sulla fisiopatologia e sulla gestione del gatto diabetico obeso.

Le informazioni contenute in questa review sono tratte da: studi epidemiologici sulla prevalenza dell'obesità; studi prospettici longitudinali sullo sviluppo di insulino-resistenza in gatti obesi; studi controllati randomizzati; e parere di esperti sull'effetto della dieta sulla gestione del diabete nei gatti.

Mercoledì, 23 Giugno 2021 13:52

Variabili ematologiche nelle tartarughe Arrau

Ematologia tartarugheL'ematologia delle tartarughe dell'Amazzonia, come la tartaruga Arrau (Podocnemis expansa), non è stata ben descritta in letteratura. La modalità di raccolta e analisi dei campioni di sangue è fondamentale per la pratica medica di questi animali esotici. Lo scopo di questo studio era quello di valutare i parametri ematologici delle tartarughe Arrau dell'Amazzonia per determinare il miglior anticoagulante (EDTA, citrato o eparina sodica) e la colorazione citologica (Giemsa, Quick Panoptic o Rosenfeld) per l'uso in questa specie.

Sono stati raccolti campioni di sangue da otto tartarughe. Sono stati effettuati tre strisci di sangue utilizzando sangue senza anticoagulante e il resto del campione è stato distribuito in tre provette, contenenti EDTA, citrato ed eparina sodica, per l’analisi di eritrogramma e leucogramma.

horseL’antibiotico-resistenza è uno dei più importanti rischi per la salute pubblica che dobbiamo affrontare al giorno d'oggi. Gli antibiotici sono comunemente prescritti nella medicina veterinaria equina, ma esistono in letteratura informazioni limitate riguardo il loro uso nella pratica clinica quotidiana. L'obiettivo di questo studio era quello di indagare i pattern di prescrizione degli antibiotici nella pratica ambulatoriale equina; in particolare, la frequenza di prescrizione, la durata, la classe del farmaco, il medico e l’apparato interessato.

Sono state valutate in modo retrospettivo le cartelle cliniche e i dati relativi alla fatturazione. I fattori di rischio associati alla prescrizione degli antibiotici, tra cui il motivo della visita, l’esecuzione di un esame colturale, l’apparato interessato e il medico sono stati valutati tramite una regressione logistica multivariata.

Pagina 2 di 20

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares