Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7430 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

ANTONIO MARIA TARDO

ANTONIO MARIA TARDO

UltrasoundL’obiettivo del presente studio era quello di valutare l'utilità diagnostica dell'ecografia addominale (abdominal ultrasonography, AUS) nei cani con emoaddome di natura non traumatica.

Sono state valutate le cartelle cliniche di 94 cani di proprietà con emoaddome non traumatico che erano stati sottoposti ad ecografia addominale e successivamente a valutazione chirurgica o necroscopia dal 2014 al 2017. Sono stati esaminati i referti ecografici, chirurgici e istologici. È stata calcolata la sensibilità dell'ecografia nel rilevare la presenza di masse addominali.

CattleL’obiettivo del presente studio era quello di valutare l’effetto della crescita e del parto sulle concentrazioni di cortisolo nel pelo dei bovini.

Sono stati raccolti campioni di plasma, saliva e peli (bianchi e neri da spalle e fianchi) da vitelli a 6 e 24 settimane di età e da vacche da latte in asciutta (1 e 2 mesi prima del parto) e durante l'allattamento (10, 50, 150, e 250 giorni dopo il parto).

Domenica, 31 Gennaio 2021 20:08

Linfoma renale felino

Renal LinfomaL’obiettivo di questo studio era quello di descrivere l'incidenza, i segni clinici, il trattamento e il tempo di sopravvivenza in gatti affetti da linfoma renale.

Sono stati inclusi, in modo retrospettivo, gatti con diagnosi di linfoma tra gennaio 2008 e ottobre 2017; i gatti con linfoma renale sono stati selezionati per ulteriori analisi. I dati raccolti includevano: età, segni clinici, dati clinicopatologici, reperti di diagnostica per immagini, metodi per la diagnosi di linfoma, protocolli di trattamento e tempo di sopravvivenza. Il tempo di sopravvivenza mediano è stato confrontato tenendo in considerazione le seguenti variabili: terapia somministrata, linfoma renale vs linfoma multicentrico, coinvolgimento del sistema nervoso centrale, presenza di iperazotemia, anemia e stadio IRIS (International Renal Interest Society) alla diagnosi.

Dog FluidL’obiettivo del presente studio era quello di determinare la farmacocinetica dell'ampicillina dopo una singola somministrazione endovenosa in cani sani e iperazotemici.

Sono stati inclusi, in modo prospettico, 9 cani con danno renale acuto e 10 soggetti sani. In tutti i soggetti è stata somministrata una singola dose di ampicillina (dose media, 22,2 mg/kg) per via endovenosa. I campioni di sangue sono stati ottenuti a intervalli di tempo ben definiti (appena prima della somministrazione e dopo 1, 2, 4, 12 e 24 ore). I campioni sono quindi stati analizzati mediante cromatografia liquida ad alta pressione seguita da analisi farmacocinetica delle concentrazioni plasmatiche del farmaco.

appaloosaLo scopo del presente studio era quello di indagare la predisposizione di razza e la gestione diagnostica e chirurgica dei cavalli con diagnosi di criptorchidismo.

Sono stati analizzati i dati riguardanti la razza, la localizzazione del testicolo ritenuto, la diagnosi, il tipo di trattamento chirurgico e le complicanze.

CinghialeL'aumento delle popolazioni di cinghiale crea molti conflitti che devono essere gestiti, soprattutto perché la caccia rappresenta una delle principali cause di mortalità in questa specie. Tuttavia, lo sforzo di caccia non è distribuito in modo casuale ed è influenzato da molti fattori, inclusi i metodi di caccia. Ciò può essere particolarmente importante per comprendere la natura della pressione venatoria per ragioni sia teoriche (ecologiche ed evolutive) che applicate (per fini gestionali, specialmente in corso di focolai di determinate malattie infettive).

Nel presente studio sono stati analizzati i dati venatori provenienti dalla Polonia occidentale negli anni 1965-2016. In questo periodo sono stati abbattuti un totale di 2335 cinghiali con due metodi di caccia: cacciatori individuali (43,8%) e squadre di cacciatori (52,0%). Durante il periodo di studio, il numero di cinghiali è aumentato significativamente ma in modo non lineare. Durante la caccia individuale sono stati abbattuti più maschi adulti e soggetti giovani di entrambi i sessi; invece, durante la caccia a squadre sono state abbattute più femmine adulte. Inoltre, la massa corporea dei cinghiali abbattuti è stata positivamente influenzata dalla distanza da una foresta e durante la caccia a squadre sono stati abbattuti maschi e femmine più pesanti.

difference between sheep and goats 2Nei paesi industrializzati, l'aumento delle infezioni autoctone da virus dell'epatite E (hepatitis E virus, HEV) è causato dalla trasmissione zoonotica dei genotipi (genotypes, Gts) 3 e 4, principalmente attraverso il consumo di carne di maiale cruda o poco cotta contaminata. Sebbene i suini e il cinghiale siano riconosciuti come il principale serbatoio di Gt3 e Gt4, evidenze consolidate indicano che altre specie animali, compresi i ruminanti domestici e selvatici, possono ospitare HEV.

In questo studio, sono stati sottoposti a screening molecolare e sierologico campioni di siero e feci collezionati da due specie di ruminanti domestici e quattro specie di ruminanti selvatici, nelle regioni della Valle d'Aosta e del Piemonte.

Stray catI gatti possono essere colpiti da un'ampia gamma di agenti patogeni trasmessi da artropodi vettori (arthropod-borne pathogens, ABP) di interesse medico e veterinario.

Nel presente studio sono stati ottenuti 85 campioni di sangue da gatti randagi della regione Emilia-Romagna tra febbraio 2018 e ottobre 2019. Inotre, sono state raccolte le zecche (n = 28) che venivano rinvenute sui gatti esaminati. Sono stati quindi applicati metodi sierologici e molecolari per la ricerca di infezioni da Anaplasma phagocytophilum, Bartonella henselae, Coxiella burnetii, Ehrlichia canis, Leishmania spp., Babesia spp., Hepatozoon spp. e Cytauxzoon spp.

golden retriever on surgical bench minLe neoplasie laringee costituiscono è un problema clinico poco comune e di difficile gestione. L’intervento chirurgico di laringectomia totale può permettere di ottenere il controllo locale della malattia, ma viene eseguita raramente. In letteratura sono disponibili informazioni limitate riguardo la descrizione dettagliata della procedura e sull'outcome di questi pazienti. L'obiettivo di questo studio era quello di descrivere la tecnica chirurgica e l'outcome della laringectomia totale nel cane.

Nel presente studio sono state valutate, in modo retrospettivo le cartelle cliniche di cani sottoposti ad intervento di laringectomia totale. L’analisi delle cartelle ha permesso di identificare 6 cani. I cani sottoposti alla procedura presentavano una qualità di vita postoperatoria simile a quella dei soggetti sottoposti soltanto a tracheostomia permanente. Il margine chirurgico è stato valutato in 5 dei 6 casi ed era completo in tutti e 5 i casi. Tutti i cani sono sopravvissuti e sono stati dimessi dall'ospedale. Le complicanze post-operatorie erano principalmente correlate all'occlusione o al collasso della tracheostomia, il quale è una complicanza riconosciuta e associata alla tracheostomia permanente.

CatL’obiettivo del presente studio era quello di valutare l'effetto della trasfusione di sangue sulle dimensioni del cuore sinistro in cani e gatti con anemia clinicamente rilevante.

Sono stati inclusi, in modo prospettico, 20 cani e 20 gatti anemici che necessitavano di trasfusione afferenti presso un singolo ospedale universitario veterinario. In tutti i soggetti, il PCV (packed cell volume), le proteine totali e l'ecocardiografia sono stati eseguiti prima ed entro 24 ore dalla trasfusione di sangue. Sono stati registrati i dati inerenti: segnalamento, peso corporeo, patologia, durata e volume della trasfusione e trattamenti precedenti.

Pagina 12 di 20

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares