Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7700 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Cushing dogIl trilostano è il trattamento medico raccomandato per i cani con iperadrenocorticismo (hyperadrenocorticicm, HAC). L'obiettivo di questo studio era quello di indagare l'associazione tra i risultati del test di stimolazione con ACTH (ACTH stimulation test, ACTHST) e i segni clinici nei cani con HAC in terapia con trilostano.

I segni clinici sono stati registrati tramite l’utilizzo di un questionario specifico per la patologia; quest’ultimo includeva la percezione dei segni clinici (polidipsia, poliuria, polifagia, respiro affannoso) da parte del proprietario e la soddisfazione per il trattamento. I cani sono stati raggruppati in base al follow-up (primo controllo, 7 – 10 giorni dopo l'inizio del trattamento o dopo modifica della dose di trilostano; secondo controllo, 4 settimane dopo il primo controllo; terzo controllo, eseguito a intervalli di 3-6 mesi non appena era stato raggiunto un buon controllo della patologia). All'appuntamento di follow-up, sono state registrate le risposte del proprietario al questionario del ed è stato effettuato un ACTHST, insieme alla misurazione del peso specifico delle urine. È stato utilizzato un modello lineare a effetti misti per valutare le differenze tra le variabili ottenute nei diversi follow-up e per valutare possibili associazioni tra i risultati dell'ACTHST e i segni clinici.

Focal Seizures in Cats Causes and TreatmentsIl fenobarbitale (Phenobarbital, PB) è il farmaco antiepilettico (antiseizure drug, ASD) più comunemente utilizzato per il trattamento dell'epilessia felina. Nel cane, è noto che il PB provoca induzione degli enzimi epatici ed epatotossicità, specialmente dopo somministrazione a lungo termine o ad alte concentrazioni. Nel gatto non sono disponibili studi che permettano di trarre delle conclusioni simili. Lo scopo di questo studio era quello di valutare l'effetto della somministrazione di PB sui parametri del profilo biochimico sierico nei gatti con epilessia. Un ulteriore obiettivo era quello di registrare altri effetti avversi correlati al trattamento con PB.

Sono state esaminate retrospettivamente le cartelle cliniche di quattro centri veterinari. I gatti sono stati inclusi se avevano una diagnosi di epilessia idiopatica o strutturale; un normale profilo biochimico sierico di base; almeno un profilo biochimico sierico di follow-up; nessuna malattia concomitante e non avevano ricevuto farmaci che possono influenzare la funzione epatica o determinare induzione enzimatica. Sono stati collezionati i seguenti parametri (prima e durante la somministrazione di PB): fosfatasi alcalina, alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi, gamma-glutamil transferasi, bilirubina totale, acidi biliari, glucosio, albumine, proteine ​​totali, urea e creatinina. Quando disponibile, è stata registrata anche la concentrazione sierica di PB.

Pagina 20 di 20

vetchannel.jpg

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares