Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7610 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Ureteri ECOL'ecografia è una metodica diagnostica ampiamente disponibile che permette l'identificazione di ectopie ureterali nel cane; tuttavia, non sono presenti in letteratura degli studi che descrivano la sensibilità e la specificità di questa metodica. Lo scopo di questo studio era quello di valutare la sensibilità e la specificità dell'ecografia per la diagnosi di ureteri ectopici nei cani con incontinenza urinaria, utilizzando la cistoscopia come gold standard diagnostico.

Sono state valutate, in modo retrospettivo, le cartelle cliniche dei cani (n = 38) con incontinenza urinaria afferenti presso un singolo centro di referenza. I risultati ecografici sono stati confrontati con quelli dell'esame cistoscopico per determinare l'accuratezza diagnostica.

Transdermal CatNell'uomo, la mirtazapina può prevenire la nausea e il vomito indotti dalla chemioterapia (chemotherapy-induced nausea and vomiting, CINV) e migliorare la qualità della vita (quality of life, QoL) dei malati di cancro. Questo farmaco viene sempre più spesso utilizzato come stimolante dell'appetito nel gatto. L'ipotesi di questo studio era che la mirtazapina potesse ridurre l'incidenza di CINV e la perdita di peso nei gatti affetti da linfoma. Gli obiettivi dello studio erano quelli di descrivere l'uso della mirtazapina transdermica e valutare l'incidenza della tossicità gastrointestinale e la perdita di peso nei gatti con diagnosi di linfoma sottoposti a chemioterapia.

Sono stati raccolti, in modo retrospettivo, i dati ottenuti da 20 pazienti. La mirtazapina transdermica è stata somministrata per via topica sulla superficie interna del padiglione auricolare (2 mg/gatto/die) per 14 giorni in seguito al trattamento chemioterapico.

donkey equus africanus asinus mum 260nw 421357318Sono rare le segnalazioni di diagnosi ante-mortem di malattie cardiovascolari negli asini (Equus asinus). Questo case report descrive i reperti ecocardiografici di un asino di 3 anni con sospetta displasia della valvola mitrale riferito per approfondimenti diagnostici in seguito al rilevamento di un soffio sistolico sinistro di grado III/VI.

I reperti dell'ecocardiografia transtoracica includevano rigurgito mitralico e un ponte di tessuto tra i lembi settali e murali della mitrale. Sulla base del lieve grado di rimodellamento cardiaco e dell'assenza di segni clinici, l'intervento terapeutico è stato ritenuto non necessario. L'ecocardiografia è stata ripetuta dopo 10 mesi e non ha rivelato una progressione significativa del rigurgito mitralico o del rimodellamento cardiaco.

Veterinary drug eye drops beagle dogs prevent infectious diseases Cherry eye disease in the eyes of pets"nSelective focus  Dog EyeL’obiettivo di questo studio era quello di quantificare le concentrazioni plasmatiche di prednisolone, desametasone e cortisolo in seguito all'applicazione topica oftalmica di prednisolone acetato e desametasone in cani adulti sani.

Sono stati inclusi nello studio 12 cani sani che hanno ricevuto 1 goccia di prednisolone acetato all'1% (n = 6) o neomicina polimixina B desametasone allo 0,1% (n = 6) sospensione oftalmica in entrambi gli occhi ogni 6 ore per 14 giorni. I campioni di sangue (periferico e giugulare) sono stati collezionati nei giorni 0, 1, 7 e 14 e sono stati analizzati per misurare le concentrazioni plasmatiche di prednisolone e desametasone. Le concentrazioni plasmatiche di cortisolo sono state misurate all'inizio dello studio e dopo la somministrazione topica dei farmaci.

61bSEmvPvtLL’obiettivo di questo studio era quello di valutare la concordanza tra la temperatura rettale e la temperatura misurata con il termometro a infrarossi senza contatto (noncontact infrared thermometer, NCIT) in una popolazione di cani e gatti.

In questo studio osservazionale e multicentrico sono stati inclusi, in modo retrospettivo, 168 cani e 61 gatti. Le letture NCIT sono state rilevate in triplicato dal padiglione auricolare mediale; quindi, è stata rilevata la temperatura rettale con un termometro rettale digitale (rectal thermometer, RT). Inoltre, sono stati registrati i seguenti dati: temperatura ambientale, segnalamento, presenza di ittero, colore della pelle e del mantello, motivo della visita e diagnosi finale.

dairy cow alena demidyukL’obiettivo del presente studio era quello di identificare il valore soglia minimo di calcio sierico (serum calcium, SC) nelle vacche durante la prima settimana dopo il parto e valutare l’associazione tra la concentrazione di SC e l’endometrite post-partum nelle vacche da latte.

In questo studio prospettico sono state incluse 467 vacche provenienti da 3 allevamenti. I campioni di sangue sono stati raccolti durante la prima settimana dopo il parto. L'endometrite è stata diagnosticata dopo 35 ± 3 giorni post-partum mediante la valutazione delle perdite vaginali tramite il dispositivo MetricheckTM. Per diagnosticare l'endometrite sono stati utilizzati due cut-off: 1) punteggio endometrite ≥ 3 e 2) punteggio endometrite ≥ 2.

dog jamming out to music 1La visita veterinaria può rivelarsi stressante per il cane. La musicoterapia è stata utilizzata con successo nella pratica clinica per alleviare lo stress e l'ansia nelle persone. L’obiettivo del presente studio era quello di capire come cambia lo stress nel cane durante una visita veterinaria, determinare l'effetto della musica ed evidenziare le misure che possono essere utili nella pratica clinica quotidiana.

In questo studio randomizzato crossover, i cani sono stati divisi in due gruppi: 1) non esposti alla musica e 2) esposti ad un brano di musica classica, con un ritmo corrispondente alla loro frequenza cardiaca a riposo, durante una visita veterinaria simulata.

image 44400 800Il gastrinoma è una neoplasia del pancreas che secerne gastrina, raramente diagnosticato nel gatto. Questo studio descrive il caso clinico di un gatto con gastrinoma.

Nello studio è stata inclusa una gatta, femmina sterilizzata, di 12 anni, portata in visita per vomito, anoressia e perdita di peso. I reperti dell’esame clinico comprendevano letargia, disidratazione e stato di nutrizione scadente. Le alterazioni di laboratorio includevano una lieve neutrofilia matura e ipoalbuminemia borderline. L’ecografia addominale ha rivelato una lesione con aspetto massa nel duodeno prossimale. È stata eseguita una laparotomia esplorativa e la massa duodenale è stata asportata, così come un nodulo pancreatico di 3 mm. L’esame immunoistochimico del nodulo pancreatico ha confermato la diagnosi di gastrinoma. Dopo l'intervento chirurgico, è stata iniziata la terapia medica con omeprazolo e toceranib. Il toceranib è stato interrotto dopo 8 settimane a causa di disoressia. La terapia con omeprazolo è stata continuata a lungo termine e il paziente è sopravvissuto per più di 35 mesi dalla diagnosi.

5f2f8b946439bL’obiettivo del presente studio era quello di escludere la presenza di “Canine distemper virus” (CDV) nei felidi selvatici in India (leone asiatico, tigre, leopardo, leopardo delle nevi, leopardo nebuloso, gatto leopardo, gatto della giungla, zibetto, gatto viverrino e giaguaro).

I campioni raccolti sono stati sottoposti a screening per il CDV mediante istopatologia (histopathology, HP), immunoistochimica (immunohistochemistry, IHC) e RT-PCR mirata al gene H e al gene N.

shutterstock 7940703881L’obiettivo di questo studio era quello di descrivere i reperti clinici e il trattamento di 4 cani che hanno sviluppato perforazione del colon poco dopo la somministrazione di meloxicam.

Tre dei quattro cani inclusi erano stati trattati con meloxicam per segni clinici variabili e aspecifici come letargia e febbre. In 2 casi è stata evidenziata diarrea emorragica in seguito alla somministrazione di meloxicam. La perforazione del tratto gastrointestinale è stata sospettata tramite diagnostica per immagini ed è stata confermata dalla successiva celiotomia esplorativa in tutti e 3 i casi. In 2 cani è stata eseguita la colectomia parziale e in 1 cane la riparazione della perforazione con patch sieroso, seguita da antimicrobici ad ampio spettro. Tutti e 3 i cani si sono ripresi bene dall'intervento.

Pagina 5 di 15

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares