Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7473 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

   Note tecniche

Questo archivio bibliografico contiene tutti i lavori scientifici pubblicati dal 1987 dalle riviste edite da SCIVAC prima e da EV srl poi, e lavori reperiti nella letteratura internazionale a partire dal 2001 in avanti. Per tutti i lavori è disponibile l'abstract, mentre per quelli italiani è disponibile anche il PDF originale (dal 1995).
La parola digitata nel campo [parola chiave] viene cercata in
[autori]
[titolo]
[abstract]
[parole chiavi]
Agendo sugli altri operatori (data, specie animale, rivista) si può rendere la ricerca più rapida e mirata.

  Riviste Italiane Indicizzate

Cinologia
Collana di Radiologia Clinica Ippologia
Large Animals Review
Medicina Felina
Notiziario Farmaceutico
Professione Veterinaria
Quaderni di Dermatologia
SISCA Observer
Veterinaria.


Totale Riviste pubblicate : 4831. Questa pagina mostra gli ultimi lavori inseriti.

Venerdì, 07 Giugno 2002

Kaneps A.J., Smith B.L.

Vota questo articolo
(0 Voti)

  • Riferimento: Ippologia n.2/1999
  • Abstract: Molti problemi di zoppia del tratto distale degli arti sono esclusivi dei puledri fino ad un anno di età ed il loro trattamento
    richiede alcune considerazioni particolari. Le zoppie dei puledri sono dovute a lassità legamentose, deformazioni flessorie,
    rotture dei tendini estensori degli arti anteriori, deformazioni angolari degli arti e fratture. Le deformazioni flessorie congenite
    del tratto distale degli arti sono spesso concomitanti a contrattura del carpo, con conseguente estensione del problema all’intero
    arto. Le contratture del tendine digitale profondo possono essere dovute ad affezioni dolorose degli arti, rapida crescita o
    squilibri nutrizionali. La più comune deformazione angolare distale del puledro è il varismo del nodello. Il trattamento della
    lassità legamentosa, delle deformazioni flessorie e delle deviazioni angolari può richiedere il pareggio e la ferratura correttivi
    o l’applicazione di stecche; per determinare il rilascio delle strutture flessorie si può ricorrere alla somministrazione endovenosa
    di ossitetraciclina. Le riparazioni dello zoccolo con materiali acrilici ed i ferri applicati mediante collanti devono essere
    monitorati accuratamente perché possono limitare l’espansione della scatola cornea durante la crescita. Le fratture distali
    degli arti nei puledri - ed il loro trattamento - differiscono da quelle analoghe del cavallo adulto. I puledri con fratture falangee
    distali possono non presentare zoppie osservabili. In generale, le fratture guariscono più rapidamente nei puledri e gli
    impianti sono sottoposti a minori sollecitazioni. Inoltre, nei puledri le fratture interessano comunemente le fisi e l’arto controlaterale,
    per il resto normale, può sviluppare problemi secondari come la deviazione angolare. Per il trattamento delle fratture
    nei puledri viene frequentemente suggerito l’impiego delle tecniche di fissazione interna, che può contribuire a ridurre al
    minimo l’occorrenza delle deformazioni angolari. Le fratture del metacarpo e del metatarso sono spesso esposte, perché queste
    ossa sono coperte da una scarsa quantità di tessuto molle; l’immediato intervento di primo soccorso consiste nella stabilizzazione
    e somministrazione di antibiotici. Nel presente lavoro vengono descritte le zoppie del tratto distale degli arti che
    interessano i puledri con meno di un anno di vita ed il loro trattamento mediante pareggio e ferratura correttivi, composti
    acrilici per la riparazione dello zoccolo, ferri da applicare mediante collante, bendaggio, steccature, ingessature e tecniche di
    fissazione delle fratture.
  • Note: Oregon State University, USA
  • Specie: cavallo
  • Anno: 1999
  • Rivista: Ippologia
Letto 724 volte

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares