Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6514 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

  Note tecniche

Questo archivio bibliografico contiene tutti i lavori scientifici pubblicati dal 1987 dalle riviste edite da SCIVAC prima e da EV srl poi, e lavori reperiti nella letteratura internazionale a partire dal 2001 in avanti. Per tutti i lavori è disponibile l'abstract, mentre per quelli italiani è disponibile anche il PDF originale (dal 1995).
La parola digitata nel campo [parola chiave] viene cercata in
[autori]
[titolo]
[abstract]
[parole chiavi]
Agendo sugli altri operatori (data, specie animale, rivista) si può rendere la ricerca più rapida e mirata.

  Riviste Italiane Indicizzate

Cinologia
Collana di Radiologia Clinica Ippologia
Large Animals Review
Medicina Felina
Notiziario Farmaceutico
Professione Veterinaria
Quaderni di Dermatologia
SISCA Observer
Veterinaria.


Totale Riviste pubblicate : 4732. Questa pagina mostra gli ultimi lavori inseriti.

Giovedì, 08 Novembre 2012

Laura Stancampiano, Federico Morandi, Federica Usai, Cinzia Benazzi,Marco Pietra

Vota questo articolo
(0 Voti)

  • Riferimento: Veterinaria, Anno 25, n. 4, Agosto 2011, 39-44
  • Abstract: Un caneYorkshire terrier maschio di 13 mesi proveniente da Modena, veniva condotto in visita per un complesso di sintomi
    (tosse, diarrea e graduale perdita di peso) aggravatisi nell’ultima settimana. L’esame clinico rilevava depressione del sensorio,
    dispnea ed ispessimento della parete delle anse intestinali. Gli esami radiologici (torace) ed ecografici (addome) evidenziavano
    la presenza di un’interstiziopatia del lobo diaframmatico destro e di un ispessimento diffuso della parete del piccolo
    intestino. L’esame ematobiochimico indicava esclusivamente panipoproteinemia e calo dei folati. L’esame coprologico
    rilevava la presenza di numerose larve rabditiformi vitali, riferibili a Strongyloides stercoralis. La morte sopraggiungeva dopo
    due giorni non consentendo l’attuazione di una terapia specifica. L’esame anatomoistopatologico e parassitologico, evidenziando
    le caratteristiche morfologiche dei parassiti adulti, hanno permesso la conferma della diagnosi e l’identificazione di
    S. stercoralis, importante agente di zoonosi. Si tratta del primo caso di strongiloidosi segnalato in Italia nel cane.
  • Specie: cane-gatto
  • Anno: 2011
  • Rivista: Veterinaria
Letto 954 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.