Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

  Note tecniche

Questo archivio bibliografico contiene tutti i lavori scientifici pubblicati dal 1987 dalle riviste edite da SCIVAC prima e da EV srl poi, e lavori reperiti nella letteratura internazionale a partire dal 2001 in avanti. Per tutti i lavori è disponibile l'abstract, mentre per quelli italiani è disponibile anche il PDF originale (dal 1995).
La parola digitata nel campo [parola chiave] viene cercata in
[autori]
[titolo]
[abstract]
[parole chiavi]
Agendo sugli altri operatori (data, specie animale, rivista) si può rendere la ricerca più rapida e mirata.

  Riviste Italiane Indicizzate

Cinologia
Collana di Radiologia Clinica Ippologia
Large Animals Review
Medicina Felina
Notiziario Farmaceutico
Professione Veterinaria
Quaderni di Dermatologia
SISCA Observer
Veterinaria.


Totale Riviste pubblicate : 4673. Questa pagina mostra gli ultimi lavori inseriti.

Martedì, 18 Settembre 2018

G. Di Martino et al.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Garantire il benessere nell’allevamento dell’asino per la produzione di latte: un’analisi della legislazione

  • Riferimento: Large Animal Review 2017; 23: 149-153
  • Abstract: RIASSUNTO Il protocollo Welfare Quality® offre uno strumento flessibile, standardizzato e scientificamente riconosciuto di valutazione del benessere dei suini alla macellazione. Lo schema di campionamento viene effettuato sulla base di numerosità predefinite e si articola lungo le principali fasi della macellazione (scarico, sosta, stordimento, iugulazione). Il protocollo è stato applicato in un campione di 9 macelli italiani, per poter evidenziare possibili margini di miglioramento e definire dei valori di riferimento per alcuni importanti indicatori animal based. In area di scarico sono stati valutati gli atteggiamenti di paura, gli scivolamenti, le zoppie, le superfici disponibili, il comfort termico, la presenza di soggetti arrivati malati o morti. Nei recinti di sosta è stata valutata la disponibilità di spazio, i punti di abbeverata, il livello di comfort termico. Al momento della movimentazione in area di stordimento è stato conteggiato il numero di vocalizzazioni attraverso due modalità (continue e istantanee). Infine sono stati verificati l’efficacia di stordimento attraverso 4 indicatori, il livello di lesioni cutanee nelle carcasse e di segni di patologie pregresse (polmonite, pericardite, parassitosi epatiche) nelle corate. I macelli valutati hanno mostrato nel complesso un livello soddisfacente di attenzione al benessere animale; in particolare la prevalenza di scivolamenti allo scarico variava tra l’1 e il 13%, le zoppie non superavano il 2%, le carcasse con più di 10 lesioni variavano tra il 2 e il 10%. I dati raccolti fanno parte di uno studio più ampio che ha valutato l’applicazione del protocollo in 5 paesi (Italia, Spagna, Portogallo, Finlandia e Brasile), con l’obiettivo di fornire delle possibili soglie di rischio che tengano in considerazione della variabilità dei diversi sistemi produttivi nel mondo.
  • Note: //
  • Specie: animali da reddito
  • Anno: 2017
  • Rivista: Large Animals Review
Letto 89 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Settembre 2018

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.