Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7045 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

   Note tecniche

Questo archivio bibliografico contiene tutti i lavori scientifici pubblicati dal 1987 dalle riviste edite da SCIVAC prima e da EV srl poi, e lavori reperiti nella letteratura internazionale a partire dal 2001 in avanti. Per tutti i lavori è disponibile l'abstract, mentre per quelli italiani è disponibile anche il PDF originale (dal 1995).
La parola digitata nel campo [parola chiave] viene cercata in
[autori]
[titolo]
[abstract]
[parole chiavi]
Agendo sugli altri operatori (data, specie animale, rivista) si può rendere la ricerca più rapida e mirata.

  Riviste Italiane Indicizzate

Cinologia
Collana di Radiologia Clinica Ippologia
Large Animals Review
Medicina Felina
Notiziario Farmaceutico
Professione Veterinaria
Quaderni di Dermatologia
SISCA Observer
Veterinaria.


Totale Riviste pubblicate : 4784. Questa pagina mostra gli ultimi lavori inseriti.

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 362

Sabato, 06 Aprile 2019

Maisano A.M et al.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Indagine epidemiologica, biomolecolari e di antibiotico - resistenza in aziende di bovine da latte con infezione 

  • Riferimento: Large Animal Review 2018; 24: 11-18
  • Abstract: Lo scopo di questo lavoro è stato quello di approfondire l’epidemiologia di Streptococcus agalactiae in aziende con recenti positività, in particolare a riguardo: delle condizioni d’allevamento, della prevalenza di bovine infette, della suscettibilità agli antibiotici e delle caratteristiche genotipiche dei ceppi. I risultati hanno dimostrato la presenza del patogeno in 13 allevamenti su 15 (1794 campioni di latte individuale), con prevalenza di bovine infette molto variabile (10,4-54,7%). Le condizioni d’allevamento (check-list) correlate con la prevalenza d’infezione sono risultate significative per: la preparazione igienica della mammella, l’esecuzione del post-dipping, la routine di mungitura, le procedure di lavaggio e disinfezione dell’impianto/tank, la somministrazione di latte infetto ai vitelli, l’igiene delle mammelle e la conta sia delle cellule somatiche che delle UFC/mL di S. agalactiae nel latte di massa. I risultati della minima concentrazione inibente su un ceppo per stalla (n. 13), hanno evidenziato resistenze alla Tetraciclina (n. 5), Eritromicina (n. 1) e Pirlimycina (n. 1); tutti i ceppi sono risultati sensibili ai β-lattamici. La RAPD-PCR su almeno 4 ceppi per stalla, ha evidenziato una certa variabilità genetica (6 profili diversi su 55 ceppi), ed in 11 stalle la circolazione dei ceppi ha mostrato un profilo clonale, mentre in 2 stalle si sono evidenziati ceppi differenti. 18 ceppi rappresentativi di tutte le stalle sono risultati tutti positivi per il gene specie specifico e per i fattori di virulenza, neuC e cpsL (PCR-RT). I nostri risultati confermano il carattere contagioso di questa infezione e sottolineano la necessità di un controllo costante delle corrette procedure-igiene di mungitura, del management degli animali e del latte di massa.
  • Note: //
  • Specie: animali da reddito
  • Anno: 2018
  • Rivista: Large Animals Review
Letto 321 volte Ultima modifica il Sabato, 06 Aprile 2019

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.